domenica 25 luglio 2021
Flash news:   Coronavirus, torna il contagio ad Atripalda: un residente positivo Ripulita la fontana in piazza Umberto e rimesso in funzione l’impianto di irrigazione. Foto Taglio del nastro ieri sera del “Parco Elio Parziale”, il dottor Sabino Aquino: «uno spazio di aggregazione, oasi di divertimento e interazione». L’impegno del vicesindaco Anna Nazzaro:«Auspico entro l’anno di intitolare l’Istituto comprensivo a lui». Foto Il prefetto e la dirigente regionale della Protezione civile premiano i volontari. Spena: «in una comunità bisogna essere coesi e guardare ai più fragili». Foto Dolore e commozione nella chiesa madre di Atripalda ai funerali di Gennaro Marena. Foto Addio a Gennaro Marena, lettera del comitato festa San Sabino: “la città di Atripalda perde un pezzo della sua storia” Sabato i biancoverdi partiranno per il ritiro di Roccaraso «Parco Elio Parziale», stasera l’inaugurazione dell’area a verde dedicata al compianto direttore: sarà aperto alle associazioni. FOTO Coronavirus, il prefetto Spena ad Atripalda per la consegna di civiche benemerenze ai volontari impegnati nella pandemia Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda, dal primo settembre la nuova dirigente scolastica è Antonella Ambrosone

Punto vaccinale di Atripalda, nota del sindaco Giuseppe Spagnuolo: “è il Centro diurno per Anziani. No alle polemiche, fidatevi delle istituzioni”

Pubblicato in data: 24/2/2021 alle ore:13:33 • Categoria: Comune

La sede vaccinazioni anti COVID-19 di Atripalda e’ in ultimazione per gli allestimenti degli spazi, così come richiesto dall’Asl, nel centro anziani diurno di Via Rapolla .
A seguito delle disposizioni dell’ASL territoriale si inizierà con le vaccinazioni agli over 80.
Tutto e’ stato pianificato affinché ci sia il più rigoroso rispetto dei protocolli sanitari per la somministrazione delle vaccinazioni.
Queste settimane sono state scandite da intenso lavoro per fare ciò’, proprio perché consapevoli della rilevanza e della priorità della questione, che afferisce alla salute ad alla tranquillità degli atripaldesi e dei cittadini di alcuni comuni limitrofi, a partire dai nostri anziani.
Con tutta la premura del caso ci siamo adoperati immediatamente affinché si avviassero celermente anche nella nostra città le vaccinazioni degli over 80, indicando sin da subito una struttura che fosse immediatamente fruibile ed è per questo che abbiamo indicato il centro diurno per gli anziani, dato in uso alla Misericordia (della quale abbiamo immediatamente acquisito la convinta disponibilità).
Si sono succeduti alcuni sopralluoghi dei tecnici e funzionari Asl per verificarne idoneità e requisiti, e dettagliare gli accorgimenti richiesti (segnaletica, arredi, attrezzature), non mancando, sia chiaro, di effettuare sopralluoghi su possibili sedi alternative, onde valutare la migliore.
Durante i sopralluoghi abbiamo raccolto la condivisione che il centro diurno fosse la scelta migliore tra quelle analizzate proprio perché ne sono state apprezzate le qualità, le caratteristiche e l’idoneità della struttura per ragioni di ampiezza, igienicità e per l’immediata disponibilità di spazi ed arredi.
Nelle more della formalizzazione di tale scelta da parte della Asl, convinti di partire con le attività di vaccinazione questa settimana, nella giornata di sabato la Asl ci ha chiesto di approntare sempre in tale struttura delle diverse soluzioni.
Messo da parte il disappunto, soprattutto per i tempi di tale scelta, abbiamo immediatamente (nel pomeriggio di sabato) convocato i tecnici Asl e del comune per definire nuovamente tali accorgimenti, definitivamente approvati lunedì.
Questi ulteriori adeguamenti richiedono l’allestimento di alcuni elementi divisori e nuova segnaletica, che contiamo di terminare entro la giornata di venerdì per consegnare la sede alla Asl e diventare operativa. A breve quindi si partirà anche ad Atripalda con le vaccinazioni iniziando dagli over 80. Siamo perfettamente consapevoli di quanto sia determinante il vaccino e i tempi di somministrazione ed e’ per questo motivo che stiamo lavorando per rendere tutto ciò fattibile e, pur non condividendo sempre le scelte ma soprattutto i tempi dell’Asl, ci stiamo adeguando di volta in volta pur di realizzare ciò perché e’ l’unica strada praticabile per uscire dall’incubo della pandemia, iniziando a proteggere i più fragili della nostra comunità.
Non entro mai in polemica ed a maggior ragione quando l’argomento è così serio, ma vi invito a fidarvi delle istituzioni, concedendo il beneficio del dubbio a chi sta lavorando duramente per tutelare la salute di tutti; nemmeno un giorno dell’ultimo anno si è fatto altro, perché mai come ora la mia e la nostra priorità e’ stata quella di assistere gli Atripaldesi per uscire quanto prima da quest’incubo Covid-19.
Sappiamo, e proviamo a ricordarlo a noi stessi ogni giorno, quanto sia indispensabile il lavoro di comunità e la solidarietà, ed e’ per questo che chiedo a tutti voi di essere comunità coesa ed e’ soprattutto per questo che colgo l’occasione di ringraziare sin d’ora per la disponibilità , il lavoro e l’impegno i nostri medici in primis, la Misericordia, la Protezione Civile comunale e i tecnici comunali ed i volontari che certamente daranno un apporto organizzativo fondamentale alla campagna di vaccinazioni di imminente avvio.

Il Sindaco

Giuseppe Spagnuolo

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a “Punto vaccinale di Atripalda, nota del sindaco Giuseppe Spagnuolo: “è il Centro diurno per Anziani. No alle polemiche, fidatevi delle istituzioni””

  1. angelo ha detto:

    Come mai l’alta irpinia ha approntato per tempo i lunghi per le vaccinazioni.Si sono attenuti alle disposizioni delle ASL?

  2. Angelo scannella ha detto:

    Come mai i comuni dell’alta irpinia hanno già completato la prima vaccinazione, mentre Atripalda è così in ritardo,?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *