alpadesa
  
domenica 18 aprile 2021
Flash news:   Coronavirus, nuovo contagio al Comune di Atripalda: UTC chiuso per una settimana Coronavirus, boom di contagi ad Atripalda: 10 positivi nel comune del Sabato Ricorsi multe autovelox, il Comune ingaggia un legale esterno per la difesa. Il sindaco: “per il 2020 gli incassi sono stati superiori alle previsioni di bilancio di 4 milioni di euro“ Editoria, l’avvocato atripaldese Angelo Maietta nominato consigliere del Sottosegretario Moles Armi e munizioni clandestine, carte di credito e cellulari: blitz dei Carabinieri di Atripalda a contrada Alvanite. Un arresto e tre denunce. Foto Piazzetta Padre Pio ancora off-limits tra degrado e abbandono, proteste social ad Atripalda Rinvenimento strutture murarie di epoca romana in via Appia, si amplia l’indagine. Il sindaco Spagnuolo: «bisogna capire se la tutela di quello che c’è nel sottosuolo e della sua valenza è compatibile con il prosieguo dei lavori» Contagio al Comune di Atripalda, il sindaco Spagnuolo: “già da lunedì il Municipio è in piena sicurezza” Rinvenimento strutture murarie di epoca romana in via Appia, la Soprintendenza sospende i lavori nel cantiere Due centraline anti smog ad Atripalda: la prima installata in via Roma da Idea e la seconda a Parco delle Acacie dall’Arpac su richiesta del Comune

Coronavirus, l’affondo dell’opposizione: “Atripalda, città fuori controllo: tutti i nodi vengono al pettine”

Pubblicato in data: 1/3/2021 alle ore:13:28 • Categoria: Politica

Il “distacco”, l’indifferenza, la sufficienza con cui il Sindaco (anche Autorità Sanitaria sul territorio comunale) e l’Amministrazione stanno sin dall’inizio affrontando l’emergenza Covid, desta incredulità, smarrimento e rabbia tra i concittadini.

Nella prima fase, che ha colpito solo marginalmente il sud ed in particolare l’Irpinia, abbiamo assistito al gioco dei pacchi ed alla relativa e solita corsa aiselfie da parte degli amministratori.

Ora, che la diffusione del virus è divenuta anche quipiù copiosa e pericolosa, siamo rimasti soli!

Nessuna informazione, prima della relativa chiusura, sull’andamento della diffusione del virus tra la comunità scolastica.

Nessuna “carezza” alla città, attraverso messaggi di incoraggiamento a chi ha patito e sta patendo il contagio, oltre che alle famiglie.

Nessun controllo per le strade della città e nei pressi dei luoghi di abituale ritrovo soprattutto dei più giovani, neppure al cospetto della nuova apertura dell’unità di vendita di un’ importante catena di supermercati.

Nessun messaggio alla comunità perché assuma uncomportamento ancora più responsabile in questa fase cruciale per la salute di tutti.

Nessuna riflessione seria sulla opportunità di continuare a svolgere il mercato del giovedì.

Per non parlare del ritardo nell’individuazione e nell’apertura del centro vaccini: scarso rispetto verso i nonni della nostra città, soggetti particolarmente deboli, che avrebbero dovuto ricevere ben altro trattamento; figuraccia anche nei confronti dei Comuni di Aiello del Sabato, Cesinali, Parolise, Salza Irpina e Sorbo Serpico, i cui over 80 sono stati fortemente penalizzati, dalla solita inoperosità degli amministratori atripaldesi che continuano a dimostrarsi inadeguati in tutti i campi. 

Il rischio è che, tra un silenzio e l’altro di Sindaco & co., saremo colorati di rosso, con conseguenti pesanti ripercussioni per  la salute dei cittadini e  per il tessuto socio-economico della nostra città.

……SVEGLIA!!!  

I consiglieri comunali del gruppo “Noi Atripalda”

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *