alpadesa
  
domenica 18 aprile 2021
Flash news:   Coronavirus, nuovo contagio al Comune di Atripalda: UTC chiuso per una settimana Coronavirus, boom di contagi ad Atripalda: 10 positivi nel comune del Sabato Ricorsi multe autovelox, il Comune ingaggia un legale esterno per la difesa. Il sindaco: “per il 2020 gli incassi sono stati superiori alle previsioni di bilancio di 4 milioni di euro“ Editoria, l’avvocato atripaldese Angelo Maietta nominato consigliere del Sottosegretario Moles Armi e munizioni clandestine, carte di credito e cellulari: blitz dei Carabinieri di Atripalda a contrada Alvanite. Un arresto e tre denunce. Foto Piazzetta Padre Pio ancora off-limits tra degrado e abbandono, proteste social ad Atripalda Rinvenimento strutture murarie di epoca romana in via Appia, si amplia l’indagine. Il sindaco Spagnuolo: «bisogna capire se la tutela di quello che c’è nel sottosuolo e della sua valenza è compatibile con il prosieguo dei lavori» Contagio al Comune di Atripalda, il sindaco Spagnuolo: “già da lunedì il Municipio è in piena sicurezza” Rinvenimento strutture murarie di epoca romana in via Appia, la Soprintendenza sospende i lavori nel cantiere Due centraline anti smog ad Atripalda: la prima installata in via Roma da Idea e la seconda a Parco delle Acacie dall’Arpac su richiesta del Comune

Polemica ad Atripalda sui ritardi nella partenza della vaccinazione per gli over 80, nasce un comitato spontaneo: “pronti a rivolgerci alla Procura”

Pubblicato in data: 3/3/2021 alle ore:09:27 • Categoria: Attualità

Polemica ad Atripalda sui ritardi nella partenza della vaccinazione per gli over 80.  Ostacoli e rinvii nell’avvio del Punto Vaccinale della cittadina del Sabato, che l’Amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Spagnuolo ha individuato e allestito nel Centro Diurno per Anziani di piazzetta Di Donato, stanno creando forti malumori. Ieri mattina è stato costituito anche “Il Comitato spontaneo vaccini over 80 Atripalda”, che è pronto a dare battaglia e a rivolgersi al Prefetto di Avellino per denunciare i ritardi
«Il Comitato vaccini over 80 di Atripalda, costituitosi in modo spontaneo al fine di sollecitare l’inizio delle operazioni vaccinali, manifesta la preoccupazione della cittadinanza atripaldese per l’ingiustificato ritardo rispetto all’avvio della somministrazione dei vaccini – scrivono i componenti del comitato che si riconoscono intorno alla figura dell’ex sindaco Andrea De Vinco -. Difatti, nonostante sia stata messa a disposizione dell’Asl una sede adeguata secondo le prescrizioni impartite dalla stessa azienda sanitaria locale, con la sottoscrizione in data 27 febbraio 2021 di apposito verbale, nel corpo del quale si prende atto da parte dell’Asl della validità dei locali messi a disposizione, ad oggi, le somministrazioni vaccinali della categoria over 80 di Atripalda, non sono ancora partite».
Da qui il malessere diffuso «Si rappresenta che il ritardo delle operazioni di somministrazione dei vaccini sta creando vivo malcontento e un grave stato di tensione nel contesto cittadino atripaldese» proseguono i cittadini che chiedono «l’immediata attivazione della sede vaccinale in termini di somministrazioni anche in considerazione dell’esponenziale aumento dei contagi all’interno della comunità atripaldese».
Il comitato è pronto a rivolgersi anche alla Procura della Repubblica di Avellino e a sua Eccellenza il Prefetto. «A tal uopo, si rappresenta che in mancanza si sarà costretti ad intervenire in ogni sede, non esclusa quella giudiziaria, al fine di garantire la salvaguardia della salute pubblica. Si invita il Prefetto, organo periferico dello Stato, a vigilare affinché le operazioni si svolgano senza ulteriori ritardi ed indugi. Si invita, altresì, il sindaco di Atripalda, in qualità di autorità sanitaria locale a provvedere alla tutela della comunità Atripaldese nelle sedi che si riterranno opportune».
Per l’ex sindaco Andra De Vinco, promotore del comitato: «Appoggio l’iniziata del comitato e ho suggerito la sua costituzione visto che la gente è esasperata. Ho raccolto l’entusiasmo anche di giovani per i propri genitori e nonni. E quindi è stata una cosa molto bella. Questo testimonia che il paese è vivo. Ho dato da subito perciò una mano con piacere Avevano promesso che le vaccinazioni sarebbero iniziate al massimo tra mercoledì e giovedì, ma ora tutto è slittato. Il comune, sotto anche la nostra sollecitazione, ha  consegnato venerdì scorso all’Asl i locali e noi siamo stati presenti al sopralluogo della commissione dell’Asl. Tutto è stato fatto, è stata apposta anche le segnaletica perciò davvero non capiamo  perché non possono iniziare le vaccinazioni».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *