domenica 25 luglio 2021
Flash news:   Coronavirus, torna il contagio ad Atripalda: un residente positivo Ripulita la fontana in piazza Umberto e rimesso in funzione l’impianto di irrigazione. Foto Taglio del nastro ieri sera del “Parco Elio Parziale”, il dottor Sabino Aquino: «uno spazio di aggregazione, oasi di divertimento e interazione». L’impegno del vicesindaco Anna Nazzaro:«Auspico entro l’anno di intitolare l’Istituto comprensivo a lui». Foto Il prefetto e la dirigente regionale della Protezione civile premiano i volontari. Spena: «in una comunità bisogna essere coesi e guardare ai più fragili». Foto Dolore e commozione nella chiesa madre di Atripalda ai funerali di Gennaro Marena. Foto Addio a Gennaro Marena, lettera del comitato festa San Sabino: “la città di Atripalda perde un pezzo della sua storia” Sabato i biancoverdi partiranno per il ritiro di Roccaraso «Parco Elio Parziale», stasera l’inaugurazione dell’area a verde dedicata al compianto direttore: sarà aperto alle associazioni. FOTO Coronavirus, il prefetto Spena ad Atripalda per la consegna di civiche benemerenze ai volontari impegnati nella pandemia Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda, dal primo settembre la nuova dirigente scolastica è Antonella Ambrosone

Atripalda, oggi apre il Punto Vaccinale: piazzetta Di Donato allestita con gazebo e sedute per gli accompagnatori degli over 80. Foto

Pubblicato in data: 8/3/2021 alle ore:08:34 • Categoria: Attualità

Piazza Di Donato allestita con gazebo e sedute riservate agli accompagnatori e di chi si dovrà vaccinare ad Atripalda. Parte questa mattina, dopo ostacoli, ritardi e polemiche la vaccinazione per gli over 80 nel Punto Vaccinale della cittadina del Sabato, che l’Amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Spagnuolo ha allestito nel Centro Diurno per Anziani di piazzetta Di Donato. In totale in questa prima fase sono 667 gli ultraottantenni prenotati che si recheranno da oggi secondo il seguente sorteggio: parte Cesinali, poi Sorbo Serpico, Parolise, Salza Irpina, Aiello del Sabato e infine i residenti ad Atripalda.
Ieri mattina nella piazzetta sulla quale si affaccia il Punto Vaccinale sono stati allestiti quattro grandi gazebo, panchine e sedute in marmo singole per un totale di 28 posti a sedere che saranno destinati agli accompagnatori e di chi dovrà vaccinarsi e che invece potrà accedere nella struttura.
Ieri mattina la ditta incaricata dal Comune ha lavorato tutto il giorno sotto lo sguardo vigile dell’assessore alla Viabilità Mirko Musto e del delegato ai Lavori Pubblici Salvatore Antonacci con i tecnici dell’Utc.
«Innanzitutto voglio fare un po’ di chiarezza perché nei giorni precedenti qualcuno vedendo i cubi di marmo si era un po’ preoccupato che fossero destinati a chi si dovrà vaccinare. Questo non è assolutamente vero – illustra l’assessore Musto – perché all’interno del Centro ci sono le postazioni dove le persone prima e dopo la somministrazione del vaccino possono attendere comodamente. Abbiamo invece deciso di allestire anche la piazza esterna per offrire un servizio a chi accompagnerà gli ultra ottantenni in questa prima fase. Così invece di aspettare fuori e in piedi, abbiamo immaginato di allestire sedute di marmo, panchine e gazebo evitando gli assembramenti. Nella seconda fase di vaccinazione, quella che avverrà in estate, quest’allestimento potrà servire anche a chi deve attendere per fare il vaccino. I lavori saranno completati entro stasera (ieri ndr.) e domani (oggi ndr.) sarà tutto pronto. Perciò invito ad evitare polemiche e ad avere fiducia in quest’amministrazione e nel sindaco».
In tutto 12 cubi di marmo per ospitare sedute singole e altri 16 posti a sedere su panchine in legno per un totale di 28 posti. «Un intervento programmato da parte dell’amministrazione – conclude il delegato ai lavori Pubblici Salvatore Antonacci -. Le sedute saranno a servizio non solo degli accompagnatori ma anche di chi è in attesa per essere chiamato all’interno del Punto vaccinale. Sedute naturalmente ben distanziate, all’aperto ma sotto dei gazebo, per evitare così strutture chiuse. Le polemiche lasciano il tempo che trovano. Il punto vaccinale si distribuisce tutto al piano terra del Palazzo dove le persone vengono censite e monitorate e poi entrano a fare i vaccini con le due stanze di stasi per l’osservazione di quindici minuti, dotata di sedute».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *