domenica 25 luglio 2021
Flash news:   Coronavirus, torna il contagio ad Atripalda: un residente positivo Ripulita la fontana in piazza Umberto e rimesso in funzione l’impianto di irrigazione. Foto Taglio del nastro ieri sera del “Parco Elio Parziale”, il dottor Sabino Aquino: «uno spazio di aggregazione, oasi di divertimento e interazione». L’impegno del vicesindaco Anna Nazzaro:«Auspico entro l’anno di intitolare l’Istituto comprensivo a lui». Foto Il prefetto e la dirigente regionale della Protezione civile premiano i volontari. Spena: «in una comunità bisogna essere coesi e guardare ai più fragili». Foto Dolore e commozione nella chiesa madre di Atripalda ai funerali di Gennaro Marena. Foto Addio a Gennaro Marena, lettera del comitato festa San Sabino: “la città di Atripalda perde un pezzo della sua storia” Sabato i biancoverdi partiranno per il ritiro di Roccaraso «Parco Elio Parziale», stasera l’inaugurazione dell’area a verde dedicata al compianto direttore: sarà aperto alle associazioni. FOTO Coronavirus, il prefetto Spena ad Atripalda per la consegna di civiche benemerenze ai volontari impegnati nella pandemia Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda, dal primo settembre la nuova dirigente scolastica è Antonella Ambrosone

Lavori di rifunzionalizzazione dei locali occupati dalla Misericordia e riqualificazione della fontana in piazza Umberto: costituito l’ufficio progettazione all’Utc

Pubblicato in data: 8/4/2021 alle ore:12:44 • Categoria: Attualità, Comune

Riqualificazione della fontana artistica di piazza Umberto I ad Atripalda, lavori di rifunzionalizzazione dei locali occupati dalla Misericordia in via Pianodardine e manutenzione dei locali destinati al centro di coordinamento territoriale “Sistema Irpinia” nella Dogana dei Grani.
L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Spagnuolo ha dato mandato all’Ufficio tecnico di piazzetta pergola di avviare la progettazione di sostituzione e/o riparazione delle pompe idrauliche per la riattivazione dei giochi d’acqua nella fontana artistica di piazza Umberto I, ormai ferma da alcuni anni, di un intervento di rifuzionalizzazione dei locali fino a pochi mesi fa occupati dalla locale Confraternita di Misericordia in via Pianodardine da destinare ad attività didattiche dell’Istituto comprensivo “De Amicis-Masi” e di manutenzione dei locali ubicati al piano terra della Dogana dei Grani e finora utilizzati dal Punto Informagiovani che è stato trasferito nella biblioteca comunale di piazza Sparavigna per fare spazio al centro di coordinamento territoriale del “Sistema Irpinia” voluto dalla Provincia di Avellino.
A disposizione un contributo di 90 mila euro incassato dalla cittadina del Sabato per ciascuno degli anni dal 2021 al 2024 dal capodipartimento per gli Affari interni e territoriali del Ministero dell’Interno per “investimenti destinati ad opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile.
Presso l’Utc è stato costituito anche l’Ufficio di progettazione, direzione dei lavori ed esperimento delle attività tecniche, al fine di provvedere alla redazione degli atti necessari per l’avvio e la realizzazione delle opere.
A comporlo è il geometra Felice De Cicco, responsabile del II Settore – Servizio I Lavori Pubblici quale responsabile dell’attività di programmazione, progettista, direttore dei lavori e Responsabile Unico del Procedimento; il geometra Alfredo Berardino, responsabile del II Settore – Servizio II Manutenzione e Patrimonio quale collaboratore al Rup, al progettista e al direttore lavori per gli aspetti tecnici e realizzativi nonché verificatore e validatore ed infine l’architetto Giuseppe Cocchi, funzionario presso l’Ufficio Tecnico Comunale, quale addetto alle attività di predisposizione e di controllo delle procedure di bando e alle attività di predisposizione e controllo delle procedure di esecuzione contratti.
Il degrado in cui versa la fontana nella piazza principale della città è stato più volte al centro di denunce e segnalazioni da parte dei social. Una fontana, come quella di piazzetta Garibaldi, divenuta con il tempo un vero e proprio ricettacolo di rifiuti abbandonati da anonimi con l’acqua che non zampilla più da anni.
L’acqua nelle due vasche è spesso divenuta un pantano. Da sistemare con urgenza anche la balaustra a protezione del Monumento ai Caduti.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *