alpadesa
  
Flash news:   CAMPAGNA VACCINALE ANTI-COVID 19, DA DOMANI RICHIAMO A 30 GIORNI PER PFIZER E MODERNA Sosta urbana, in appalto l’acquisto di 38 parcometri e 600 sensori per calcolare i tempi di permanenza delle auto. Sarà automatizzato il parcheggio interrato della villa comunale Inquinamento valle del Sabato: domani conferenza stampa di Arpac e Comune a parco delle Acacie La Domus romana di Abellinum affonda tra l’erba alta, la denuncia dell’archeologa De Simone. Foto Sinistra Italiana Atripalda denuncia: “il centro vaccinale a scartamento ridotto” Scuola: i genitori degli alunni della “Pascoli” scrivono a sindaco e al ds per avere chiarimenti sull’ imminente trasferimento del plesso Parte la manutenzione del verde pubblico ad Atripalda dopo le proteste social: da lunedì taglio delle erbacce ad Alvanite Ritrovamenti archeologici ad Atripalda, Barbaro (FdI): «il ministro Franceschini intervenga per la messa in sicurezza dei beni e per la loro valorizzazione» L’Emporio Solidale apre nel Convento di via Cammarota di Atripalda: parte l’avviso pubblico per la selezione dei beneficiari Scuola, i genitori ringraziano l’Amministrazione e il dirigente scolastico per la ripresa dei servizi trasporto e refezione

Armi e munizioni clandestine, carte di credito e cellulari: blitz dei Carabinieri di Atripalda a contrada Alvanite. Un arresto e tre denunce. Foto

Pubblicato in data: 16/4/2021 alle ore:12:37 • Categoria: Cronaca

I Carabinieri della Stazione di Atripalda, a termine di attività info-investigativa hanno tratto in arresto un 25enne del posto, già noto alle Forze dell’Ordine, ritenuto responsabile di detenzione illegale di armi clandestine e munizioni.

L’operazione rientra nella più vasta ed articolata azione di contrasto intrapresa su disposizione del Comando Provinciale di Avellino, al fine di prevenire l’insorgere di fatti criminali.

Nella serata di ieri gli operanti, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Avellino, all’esito di perquisizione dell’abitazione di residenza del predetto, hanno rinvenuto all’interno di un borsone occultato nella sua camera da letto, un fucile calibro 12 con canne e calciolo tagliato (per aumentarne la potenzialità offensiva e renderla più occultabile per il porto) ed una decina di cartucce stesso calibro, una pistola “scacciacani” priva di tappo rosso e completa di munizionamento, nonché due tirapugni, un manganello telescopico ed un coltello.

Gli immediati accertamenti hanno consentito di appurare che il fucile era stato rubato qualche anno fa a Pratola Serra.

Il 25enne è stato quindi dichiarato in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, tradotto alla Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

Al momento dell’operazione erano presenti in casa altri 5 giovani, di cui 3 sorpresi in possesso di ben 49 telefoni cellulari e 10 carte di credito intestate a terzi, di cui non erano in grado di giustificarne il possesso, il tutto sottoposto a sequestro unitamente a pc portatili, chiavette usb e router.

Per i tre (residenti a Torre del Greco e di età compresa tra i 18 ed i 30 anni, tutti con a carico precedenti di polizia) è scattata la denuncia in stato di libertà alla medesima Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione.

Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri finalizzate a stabilire sia la provenienza delle armi e di tutto il materiale sottoposto a sequestro, sia il possibile utilizzo in azioni criminali.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *