domenica 25 luglio 2021
Flash news:   Coronavirus, torna il contagio ad Atripalda: un residente positivo Ripulita la fontana in piazza Umberto e rimesso in funzione l’impianto di irrigazione. Foto Taglio del nastro ieri sera del “Parco Elio Parziale”, il dottor Sabino Aquino: «uno spazio di aggregazione, oasi di divertimento e interazione». L’impegno del vicesindaco Anna Nazzaro:«Auspico entro l’anno di intitolare l’Istituto comprensivo a lui». Foto Il prefetto e la dirigente regionale della Protezione civile premiano i volontari. Spena: «in una comunità bisogna essere coesi e guardare ai più fragili». Foto Dolore e commozione nella chiesa madre di Atripalda ai funerali di Gennaro Marena. Foto Addio a Gennaro Marena, lettera del comitato festa San Sabino: “la città di Atripalda perde un pezzo della sua storia” Sabato i biancoverdi partiranno per il ritiro di Roccaraso «Parco Elio Parziale», stasera l’inaugurazione dell’area a verde dedicata al compianto direttore: sarà aperto alle associazioni. FOTO Coronavirus, il prefetto Spena ad Atripalda per la consegna di civiche benemerenze ai volontari impegnati nella pandemia Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda, dal primo settembre la nuova dirigente scolastica è Antonella Ambrosone

Piazzetta Padre Pio ancora off-limits tra degrado e abbandono, proteste social ad Atripalda

Pubblicato in data: 16/4/2021 alle ore:10:22 • Categoria: Attualità

Piazzetta Padre Pio ad Atripalda ancora off-limts ai pedoni tra abbandono e degrado, corre la protesta social. A pochi passi dal centro storico c’è piazzetta Padre Pio, alle spalle di via Gramsci, transennata da anni in una parte dell’area di sosta ai pedoni perché presenta la pavimentazione saltata in più punti. Un pericolo per l’incolumità pubblica che ha fatto sì che lo slargo, utilizzato in gran parte per la sosta delle auto, sia stato limitato nella più adiacente alla stata del Santo di Pietralcina. Chiusa anche la gradinata di accesso alla piazzetta. E i cittadini sui social chiedono che l’Amministrazione intervenga quanto prima.
Scrive Alessio Minetti con tanto di foto a corredo: «Sei di Atripalda se, affacciandoti dal balcone, ti viene negata la possibilità di vedere il bello che ti potrebbe circondare. La nostra città un tempo molto bella, è ben curata, purtroppo è da anni che vige in situazioni a dir poco drammatiche, scandalose e vergognose. Non ci sono scuse che reggono… Anche perché, situazioni del genere ormai sono presenti in più parti della città, per non dire ovunque. Per chi è di Atripalda come me, vedere tutto ciò che un tempo era bello andare in malora è un grande pugno nello stomaco. Spero e presumo che questo sia un sentimento condiviso da ogni singolo cittadino, perché tutti noi insieme formiamo una grande comunità. Una comunità che si merita spazi verdi ben curati e qualcosa di bello da poter guardare ed osservare…. soprattutto in questo periodo molto triste….il semplice commento di un atripaldese dispiaciuto». Un messaggio che punta ad essere costruttivo: «Ovviamente il mio messaggio non è un messaggio di critica ma è un messaggio costruttivo, perché spero, e confido, che ognuno di noi possa aprire gli occhi, vedere che cosa ci circonda, e pretendere il meglio e ciò che realmente c’è dovuto».
I lavori di sistemazione della Piazzetta sono inseriti nel Piano triennale delle opere pubbliche approvato dall’Amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Spagnuolo. Un intervento di riqualificazione definitiva della parte superiore del parcheggio di via Gramsci, che da anni è stato chiuso e transennato nella parte della piazzetta di Padre Pio, per metterlo in sicurezza.
Non se la passa meglio la vicina piazza Garibaldi, più volte finita nel mirino di balordi che nel tempo hanno distrutto più volte l’arredo urbano. Anche qui la fontana non è funzionante da tempo. Degrado più volte denunciato anche per l’annessa piazzetta degli Artisti vandalizzata più volte nel suo gazebo in legno centrale.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *