Flash news:   Rendiconto approvato, il sindaco Spagnuolo: «Abbiamo risanato le finanze con risultati ampiamente positivi». Foto – Parte 1 Concerto “Fairy Guitar Quartet” sabato sera nella suggestiva cornice del parco archeologico di Abellinum Campetto di contrada Ischia, affidati i lavori: scatta il divieto di sosta Stasera in Consiglio il Rendiconto in chiave autovelox: il Prc chiede le dimissioni dell’assessore Urciuoli Coronavirus, primo caso di positività alla scuola Primaria di Atripalda: classe in Dad Incidente mortale sul Raccordo Av-Sa, muore autotrasportatore. Chiuso al traffico il tratto Atripalda-Serino. Foto Festeggiamenti San Sabino, il monito del Vescovo Aiello: “attenti ai trasformismi” e don Fabio: “il Santo metta il sale in testa ai candidati alle amministrative”. Foto Viabilità ad Atripalda, intervento per la messa in sicurezza delle strade e di parco Acacie Scuola media “Masi”, indetta la gara da 4,5 milioni di euro per l’antisismica L’appello dell’imprenditore Enzo Angiuoni alla Soprintendenza: «Fatemi restaurare lo Specus»

Ritrovamenti archeologici ad Atripalda, Barbaro (FdI): «il ministro Franceschini intervenga per la messa in sicurezza dei beni e per la loro valorizzazione»

Pubblicato in data: 6/5/2021 alle ore:14:30 • Categoria: Attualità, Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, Politica

La valorizzazione archeologica del patrimonio irpino è al centro dell’ultima interrogazione parlamentare del sen. Claudio Barbaro (Fratelli d’Italia, componente della Commissione Cultura) presentata al Senato ed indirizzata al ministro della cultura, Dario Franceschini.

«Nel territorio dell’odierna Atripalda – si legge nel testo – sorgeva in epoca antica la città di Abellinum, inizialmente come insediamento sannita della popolazione italica degli Hirpini, poi rifondata sotto i romani nel 82 a.C. e quindi cinta da un possente sistema murario; tuttora Atripalda conserva numerose ed importanti testimonianze architettoniche e culturali del suo antico passato, anche visitabili presso i 25 ettari del parco archeologico dell’antica Abellinum».

«Nel mese di aprile 2021 – continua il Senatore – durante i lavori edili per la costruzione di un impianto di distribuzione al dettaglio di carburanti sulla via Appia, nelle operazioni di scavo per la collocazione di alcuni plinti, sono venuti alla luce resti di antiche mura, che probabilmente appartengono ad un anfiteatro romano edificato nella zona».

Data l’importanza del ritrovamento, il sen. Barbaro chiede al ministro Franceschini «se abbia già disposto o intenda tempestivamente disporre misure di preservazione e messa in sicurezza del ritrovamento», «se attraverso la locale Soprintendenza intenda promuovere, insieme al Comune di Atripalda ed ogni altro ente competente o interessato, la valorizzazione del ritrovamento» e «se voglia promuovere interventi per la realizzazione di un impiego integrato ed omogeneo e complessivamente strategico, sotto il profilo culturale, di ricerca storica e di turismo, di tutti i siti, i ritrovamenti ed i parchi archeologici della provincia di Avellino».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *