Flash news:   Usura ed estorsione ad Atripalda, agli arresti domiciliari due persone di 50 e 32anni: prestavano denaro con interessi fino al 180% Inquinamento, linea dura del sindaco Spagnuolo: divieto di bruciare residui vegetali o altro materiale fino a settembre Open Day Pfizer dell’Asl di Avellino per martedì 22 giugno presso tutti i Centri Vaccinali irpini Punti Vaccinale di Atripalda, iniezioni a rilento: bufera politica su Spagnuolo. Sinistra Italiana chiede le dimissioni: “troppi ritardi nella campagna” Fiori, piante e taglio erbacce per abbellire di Atripalda: la città riscopre il pollice verde. Foto Il Piano dei giovani di Idea Atripalda: “una comunità energetica e di autoconsumo collettivo” L’Us Avellino riparte da Braglia e Di Somma Air, ripristinati da domenica i servizi urbani di trasporto nei giorni festivi sulla linea Atripalda-Avellino-Mercogliano Emporio Solidale di Atripalda, ieri il taglio del nastro. Don Fabio: “nuova dignità alle famiglie”. Il sindaco: “Doveroso dare risposte alle domande di auto”. FOTO Conferenza Episcopale Italiana: “restano vigenti le disposizioni anti Covid: sospese processioni e festa esterna”

Festeggiamenti Santa Rita ad Atripalda: per la prima volta la messa nella chiesa madre. Foto

Pubblicato in data: 26/5/2021 alle ore:16:11 • Categoria: Attualità

“Evviva Santa Rita”. Si sono conclusi così, al triplice grido del parroco don Fabio, sabato sera, dopo il tradizionale rito della benedizione delle rose, nella chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire, i festeggiamenti ad Atripalda in onore della Santa da Cascia. Un appuntamento storico perché per la prima volta, da quando è scoppiata la pandemia lo scorso anno, la giornata dedicata alla santa custodita nella Chiesa di San Nicola da Tolentino, si è tenuta nella chiesa madre.
Niente processione, come nel 2020, per le strade della città. Le misure di contrasto e contenimento al Covid-19 hanno bloccato per il secondo anno consecutivo questo rito seguito da migliaia di fedeli.

La Chiesa di San Nicola, dov’è custodita l’immagine della Santa, non avrebbe permesso una capienza tale da ospitare il popolo per le celebrazioni della festa. Da qui il trasferimento della statua nella più grande chiesa di Sant’Ippolisto, dove la santa messa è stata celebrata congiuntamente da don Fabio Mauriello e don Ranieri Picone. Tanti i fedeli accorsi sabato sera, con i membri della Confraternita di Santa Monica e dell’Associazione dei devoti di Santa Rita.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *