Flash news:   Usura ed estorsione ad Atripalda, agli arresti domiciliari due persone di 50 e 32anni: prestavano denaro con interessi fino al 180% Inquinamento, linea dura del sindaco Spagnuolo: divieto di bruciare residui vegetali o altro materiale fino a settembre Open Day Pfizer dell’Asl di Avellino per martedì 22 giugno presso tutti i Centri Vaccinali irpini Punti Vaccinale di Atripalda, iniezioni a rilento: bufera politica su Spagnuolo. Sinistra Italiana chiede le dimissioni: “troppi ritardi nella campagna” Fiori, piante e taglio erbacce per abbellire di Atripalda: la città riscopre il pollice verde. Foto Il Piano dei giovani di Idea Atripalda: “una comunità energetica e di autoconsumo collettivo” L’Us Avellino riparte da Braglia e Di Somma Air, ripristinati da domenica i servizi urbani di trasporto nei giorni festivi sulla linea Atripalda-Avellino-Mercogliano Emporio Solidale di Atripalda, ieri il taglio del nastro. Don Fabio: “nuova dignità alle famiglie”. Il sindaco: “Doveroso dare risposte alle domande di auto”. FOTO Conferenza Episcopale Italiana: “restano vigenti le disposizioni anti Covid: sospese processioni e festa esterna”

Biblioteca comunale, Idea Atripalda: “Finalmente la riapertura”

Pubblicato in data: 1/6/2021 alle ore:09:48 • Categoria: Attualità

 “Ci siete riusciti”, “Finalmente la riapertura”: ecco i messaggi che ci stanno arrivando in questi giorni. Grazie al costante pressing degli ultimi 6 mesi siamo riusciti, grazie all’appoggio dei cittadini e delle cittadine, a contrastare un assordante silenzio sulla chiusura della biblioteca e di Villa Don Giuseppe Diana.

Strutture chiuse da troppo tempo tanto da divenire un lontano ricordo per gli atripaldesi. Quelli che erano i luoghi di ritrovo significativi per la nostra città erano diventati degli interminabili cantieri a cielo aperto.

 In tanti ci hanno chiesto il “perché” di questa grande attesa, oltre 500 giorni. Abbiamo provato a dare una risposta. La nostra analisi è che quei luoghi di socialità non rappresentavano delle priorità per l’Amministrazione comunale, la quale, alla fine, decide di riaprire la Villa parzialmente, come suggerivamo noi mesi fa, chiedendo un percorso per permettere la riapertura della biblioteca e un ripristino dei suoi servizi.

 Non ci accontentiamo di questa soluzione parziale. Continueremo a mantenere alta l’attenzione su questi luoghi, riproponendo i quesiti posti dal documento consegnato nello scorso marzo. Chiediamo aggiornamenti sulla fruizione dei servizi della biblioteca e delle tempistiche, questa volta rispettabili, sull’anfiteatro e sulla zona giostre della Villa.

Una situazione simile riguarda Parco delle Acacie: da oltre un anno si attende la colorazione dell’asfalto promessa alla città; si parlava anche di un piccolo impianto sportivo con l’installazione di canestri.

Atripalda, soprattutto dopo quanto abbiamo vissuto negli ultimi due anni, ha bisogno di ripartire dalla socialità e dalla cultura.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *