Flash news:   Palazzine ad Alvanite, a marzo i lavori alle grondaie. Il sindaco: «Confidiamo nel progetto da 2 milioni di euro presentato per attingere ai fondi del Pnrr» Sabino Cassese possibile candidato a presidente della Repubblica Parco del Fenestrelle, il sindaco convoca il Consiglio per l’approvazione: «Abellinum, Palazzo Caracciolo e pineta San Gregorio siano attrattori dell’area». Foto Covid 19, 494 positivi in Irpinia: 24 residenti nel comune di Atripalda Parte l’installazione di sei colonnine per la ricarica delle auto elettriche ad Atripalda non senza polemiche in via San Lorenzo. Foto Covid 19, 684 persone contagiate in Irpinia: 14 residenti nel comune di Atripalda S’infiamma lo scontro sui nuovi parcometri, l’ex sindaco Spagnuolo accusa: «Pacco, doppio pacco e contropaccotto dell’attuale Amministrazione comunale» L’ex sindaco Gerardo Capaldo regala la storia della Dc alla biblioteca comunale di Atripalda. Foto Pnrr, il Consorzio A5 di Atripalda lancia la campagna di ascolto del territorio “Cantiere Idee“ In Irpinia positive al Covid 542 persone: 15 residenti nel comune di Atripalda

Ciclismo, una tappa lunga un’intera vita per Giuseppe Albanese

Pubblicato in data: 25/6/2021 alle ore:10:03 • Categoria: Ciclismo, Sport

Una tappa a pedali lunga tutta la vita per Giuseppe Albanese, classe ’63 del team “Eco Evolution Bike”, alle porte di un grande traguardo: il suo trentesimo anno in sella. Lo celebriamo ripercorrendo i principali step della sua storia ciclistica. Correva l’anno 1992, spinto e incoraggiato dal fratello Sabino, già appassionato ciclista, avvantaggiandosi di una resistenza fisica e aerobica sviluppata durante gli anni ottanta di militanza come arbitro della Figc. Entra subito in squadra: prima in provincia di Napoli nella GS Rosa di Terzigno e poi nel team Lupoli di Pomigliano d’Arco, per poi nel 2002 fondare, con altri 5 soci, la società A.S. Civitas di cui ricopre l’incarico di segretario per sedici anni. Il 2019 è l’anno in cui avviene la svolta. Insieme a Marco Miele, con cui condivide da anni i valori di ecosostenibilità e di sportività, fonda la Eco Evolution Bike, di cui è presidente. Una presidenza molto voluta dai compagni di squadra che finalmente porta a maturazione la dote che più gli è riconosciuta, di trascinatore e motivatore. I valori dello sponsor ‘’Mielepiu’’ e il nome del team racchiudono in sé il manifesto dell’ideale di sportività:
“La passione per uno sport come il ciclismo mi ha permesso di coltivare, oltre all’aspetto atletico, anche una serie di valori etici fondamentali come il rispetto per l’ambiente – da qui il termine Eco – e l’amore per il proprio territorio” spiega Albanese, che con la sua bici non ha lasciato inesplorato nemmeno un angolo d’Irpinia, spingendosi spesso anche oltre. “Spingersi oltre è fondamentale per migliorarsi ed evolvere, è questo che intendo con “evolution”, perché è lo stimolo che ti porta avanti. È necessario però limitare solo a questo la competitività – continua Albanese – perché fare squadra e favorire l’aggregazione è una delle componenti principali per il raggiungimento del proprio equilibrio psico fisico.”
E lui ne è l’esempio, un leader che non si auto elegge tale ma che, con la sua positiva disposizione, ispira in maniera naturale tutto il gruppo, al quale, con una forma fisica conservata egregiamente -72 Kg per 168cm di altezza – riesce a dare sempre filo da torcere, anche ai componenti più giovani. Il segreto? Niente di più semplice: “Mantenere una sana ed equilibrata alimentazione ed allenarsi, bastano anche quattro volte a settimana e si riesce a stare al passo” conclude Albanese che lancia un appello ai giovanissimi: “Fatevi emozionare dal ciclismo che è una palestra della vita: dà un sacco di lezioni e tante soddisfazioni, e proprio per questo aiuta a crescere e a vivere bene.” Dunque, Giuseppe oltre ad essere un esempio di sportività e motivatore, un vero leader che non si proclama ma viene acclamato da qualsiasi sportivo con cui ha il piacere di condividere ideali e valori dello sport, insomma un autentico compagno che tutti vorrebbero in squadra.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *