Flash news:   Verso le Amministrative 2022, nasce il comitato civico “Dna Atripalda” Rapina al Tabacchi di via Aversa, cresce la paura in città. Renzulli: “chiediamo più sicurezza e il potenziamento della stazione dei Carabinieri” Lutto Carmine Gaita, il cordoglio di AtripaldaNews Parcometri, è scontro in città: l’opposizione accusa: «Le priorità sono altre, 933mila euro sperperati» Stadio comunale, Idea Atripalda: “bisogna prendersi cura del patrimonio che si ha a disposizione” Ciclismo, il team Eco Evolution Bike presenta le nuove divise Torna il “Cinema in Piazzetta” di Laika, stasera prima proiezione con “Frankenstein Junior” Rapina nel primo pomeriggio al Tabacchi di via Aversa ad Atripalda: portato via l’incasso Pallonate volanti e comportamenti incivili in piazza Umberto: scattano i controlli dei vigili urbani e con la videosorveglianza le sanzioni Palazzo Caracciolo, ripuliti i giardini dell’antica dimora per consentire visite guidate e concerti all’aperto. Foto

La consigliera comunale Giuliana De Vinco aderisce al gruppo consiliare del Partito Democratico: “esco dall’indistinto per abbracciare ideali che hanno caratterizzato il mio vissuto e quello dei miei familiari”

Pubblicato in data: 2/7/2021 alle ore:08:50 • Categoria: Politica

Con l’elezione in Consiglio Comunale con il gruppo “Scegliamo Atripalda” mi sono impegnata in maniera diretta in ambito politico e amministrativo a servizio della mia città. 

Questi 4 anni in amministrazione mi hanno vista concretamente e convintamente Partecipe all’azione amministrativa,anche attraverso le specifiche deleghe assegnatemi dal Sindaco.
Questa esperienza ma soprattutto questo impegno profuso hanno corroborato un mio convincimento circa la necessità per la nostra cittadina di ricreare luoghi dove poter partecipare, attivarsi, ragionando e dando vita ad un confronto che possa divenire operativo e frutto di idee comuni, ritengo che Soltanto così si potra’ riuscire a contemperare esigenze ed aspettative spesso tanto diverse tra loro, e trovare le soluzioni migliori, guidati da una visione di comunità e da ideali di fondo il più possibile comuni e condivisi.
Sto partecipando ad un gruppo amministrativo sostanzialmente civico, nel quale sono comunque presenti sensibilità politiche diverse, che hanno certamente contribuito alle scelte maturate ed alle azioni di volta in volta messe in atto. Durante la nostra attività abbiamo tutti noi avvertito spesso l’esigenza di avere luoghi dove confrontarsi maggiormente anche con chi non è direttamente interessato all’attività amministrativa, per meglio spiegare difficoltà e ragioni delle scelte operate, oltre che per una preliminare maggiore partecipazione e condivisione possibile. Questa è la mia prima esperienza diretta ma so bene che questi luoghi erano e devono essere i partiti politici prima di tutto, sedi istituzionali del confronto e della partecipazione.
Pertanto, sulla scorta anche dell’esperienza che sto maturando in Consiglio Comunale, vorrei uscire dall’indistinto e caratterizzarmi politicamente provando a dare un contributo fattivo alla mia città anche in una sede più propriamente politica, quale può essere quella di un partito politico, auspicando che presto possano essere pienamente riattivati e/o rinvigoriti.
Per vicinanza agli ideali ed alle idee fondative, anche in continuum rispetto a quelli che sono i convincimenti che da sempre hanno caratterizzato il mio vissuto e quello dei miei familiari, per la pluralità di sensibilità che sono rappresentate al suo interno ed in particolare per la presenza anche di sensibilità di ispirazione moderata, comunico di aderire al gruppo consiliare del Partito Democratico con capogruppo Salvatore Antonacci, ed a sostegno del Sindaco Giuseppe Spagnuolo, auspicabilmente quale primo passo per una prossima adesione al Partito Democratico, con la sola volontà di dare un contributo, insieme a tanti altri, per costruire una realtà politica cittadina costituita da cittadini operosi nell’interesse esclusivo di Atripalda.
Avendo fatto questa esperienza amministrativa da giovanissima ritengo che la spendita del mio impegna debba essere oltre che civica anche politica a beneficio del territorio nel quale vivo e per il quale mi sono impegnata negli ultimi anni.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *