Flash news:   Sale la protesta dei residenti della palazzina comunale di via Fiumitello ad Atripalda Incendio a Pianodardine, Antonio Prezioso (Fdi): “il sindaco Spagnuolo si attivi presso l’Arpac” Nuova segnaletica per le strade di Atripalda, aggiudicata la gara Sette offerte per la costruzione della nuova scuola media “Masi” di Atripalda In fiamme nella notte deposito di autoarticolati di un’azienda di trasporti a Pianodardine. Foto Degrado fontana in piazza Umberto I, le accuse del consigliere comunale Francesco Mazzariello Viabilità e parco ad Atripalda, interventi per la messa in sicurezza Covid 19, allarme ad Atripalda: ancora un nuovo contagio Campetto di contrada Ischia, aperto il cantiere Abellinum, testati nuovi strumenti per l’archeologia nel parco di Atripalda

Ciclismo, “3° Randonèe Terre Irpine” brilla Annalisa Albanese dell’Eco Evolution Bike

Pubblicato in data: 8/7/2021 alle ore:14:35 • Categoria: Ciclismo, Sport

La lady atripaldese del team “Eco Evolution Bike”Annalisa Albanese ha regalato una grande soddisfazione a sé stessa e al Team.

È stata infatti la vera rivelazione, alla Terza Randonèe Terre d’Irpinia, che si è svolta domenica con partenza e arrivo nel villaggio dello sport in Via Ferrovia.

C’era tanta attesa per questa prima uscita di Annalisa Albanese, attese che non sono state smentite. La ciclista atripaldese si è cimentata in una prova sulla distanza di 114 km che ha portato a termine con tenacia e grinta in cinque ore 29’. Annalisa ha tenuto duro fino alla fine percorrendo un percorso impegnativo non solo per il caldo torrido e il chilometraggio ma per il dislivello da superare di 2674 metri. Oltre ad Annalisa Albanese, del team Eco Evolution Bike, hanno fatto la loro prima esperienza alle Randonèe anche Pasquale Manna, Adolfo Rodia e Giuseppe Albanese.
L’itinerario ha attraversato alcuni tra i più belli e suggestivi borghi della verde Irpinia, annoverati tra i più belli d’Italia (Montefusco, Taurasi, Gesualdo, Frigento Rocca San Felice, S. Angelo dei Lombardi, Conza, Andretta, Bisaccia, Calitri, Castelvetere s.c.) La modalità random prevede ristori intermedi prestabiliti e checkpoint e pasta party finale accompagnato da ottima birra per tutti, atleti e familiari al seguito.

Partiti dal centro sportivo in Via Ferrovia ad Atripalda. i girini hanno attraversato S. Paolina, centro storico di Montefusco con prima sosta, Venticano, Dentecane, Taurasi, Fontanarosa, Gesualdo e Frigento con sosta al belvedere. Da Frigento hanno proseguito per Rocca S. Felice con sosta. Ad accogliere i ciclisti, oltre a curiosi e semplici appassionati, vari stand gastronomici, giusta occasione per degustare i prodotti tipici, in primo luogo i vini DOCG, nonché formaggi quali il famoso “carmasciano”. Si prosegue per Santangelo dei Lombardi, dove si dividono i due itinerari, per i 200 km per Calitri, mentre chi ha scelto i 114 km prosegue per Ponteromito, Castelvetere, Parolise e Atripalda. Un plauso agli organizzatori del “Circolo Amatori della Bici” di Atripalda, in particolare il presidente Antonello Amatucci, l’imprenditore Nicola Pastore, il segretario Antonio De Cicco assieme ai compagni di squadra e volontari, che hanno organizzato e allestito un’organizzazione all’altezza dell’evento e che ha trovato grande plauso e riconoscimenti dei partecipanti.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *