Flash news:   Verso le Amministrative 2022, nasce il comitato civico “Dna Atripalda” Rapina al Tabacchi di via Aversa, cresce la paura in città. Renzulli: “chiediamo più sicurezza e il potenziamento della stazione dei Carabinieri” Lutto Carmine Gaita, il cordoglio di AtripaldaNews Parcometri, è scontro in città: l’opposizione accusa: «Le priorità sono altre, 933mila euro sperperati» Stadio comunale, Idea Atripalda: “bisogna prendersi cura del patrimonio che si ha a disposizione” Ciclismo, il team Eco Evolution Bike presenta le nuove divise Torna il “Cinema in Piazzetta” di Laika, stasera prima proiezione con “Frankenstein Junior” Rapina nel primo pomeriggio al Tabacchi di via Aversa ad Atripalda: portato via l’incasso Pallonate volanti e comportamenti incivili in piazza Umberto: scattano i controlli dei vigili urbani e con la videosorveglianza le sanzioni Palazzo Caracciolo, ripuliti i giardini dell’antica dimora per consentire visite guidate e concerti all’aperto. Foto

“Piovono bombe”, stasera si presenta il romanzo del giornalista atripaldese Stefano Iannaccone

Pubblicato in data: 9/7/2021 alle ore:13:18 • Categoria: Cultura

Appuntamento questa sera, venerdì 9 luglio, alle ore 19, al Tilt! Tattoo Bar Events in via Santo Spirito ad Avellino, per conoscere “Piovono bombe”, scritto dall’atripaldese Stefano Iannaccone che esce con Les Flaneurs per questa sua ultima prova.

Dialogheranno con l’autore il Presidente Provinciale delle ACLI Avellino Alfredo Cucciniello e la giornalista Antonella Russoniello.
Angela Caterina leggerà alcune pagine del romanzo.

Stefano Iannaccone, nato ad Avellino vive a Roma. È giornalista e collabora con Panorama, Fanpage, Tag43, Notizie.it e Impakter Italia. Ha scritto anche per Lettera43, La Notizia e Ilfattoquotidiano.it.

Negli anni scorsi ha pubblicato tre romanzi – Storia di un amore all’anatra, Andrà tutto bene e Fuori Tempo massimo – e “Sotto tiro”, un saggio-inchiesta sulla diffusione delle armi in Italia.

“Ma di cosa parla il libro? – recita la sinossi – Marta De Rossi è una talentuosa e bellissima cantante a inizio carriera. Diego De Rossi è un giovane cooperante rapito in Siria dai jihadisti. Marta e Diego erano inseparabili, un tempo, prima che un evento traumatico li rendesse estranei. Adesso, ecco i due fratelli di nuovo insieme sulle pagine dei giornali, perché l’opinione pubblica possa saziarsi della tragedia e del gossip. Tuttavia Marta non è preconfezionata e frivola come potrebbe apparire l’ennesima stellina dei talent, e Diego ha un passato oscuro che monopolizza la sua mente nelle ore interminabili della prigionia. Dovranno entrambi fare i conti con la propria coscienza e con la società, sondando gli abissi dell’una e dell’altra, e intanto cercare di non soccombere ai propri errori”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *