domenica 19 settembre 2021
Flash news:   L’appello dell’imprenditore Enzo Angiuoni alla Soprintendenza: «Fatemi restaurare lo Specus» Ruba in un supermercato, i Carabinieri di Atripalda denunciato un 40enne L’assessore Urciuoli: «Eventi culturali nel parco archeologico di Abellinum per valorizzare storia e territorio» Carabiniere libero dal servizio si imbatte in uno spacciatore: denunciato ventenne di Atripalda Al via il nuovo anno scolastico ad Atripalda: per refezione e trasporto confermato l’utilizzo di Telemoney Il Maresciallo Maggiore David Lombardini nuovo comandante della Stazione dei Carabinieri di Atripalda Stadio Valleverde-Aquino, il comune di Atripalda incassa il contributo di 700 mila euro Riapertura delle scuole: AIR pronta con il pianotrasporti Diciotto anni Demetrio Trasente, auguri dalla famiglia Festeggiamenti in onore del Santo Patrono Sabino, lettera aperta alla Città di Don Fabio Mauriello

Il Consiglio comunale approva conti e opere pubbliche: in aula solidarietà bipartisan all’ex sindaco Paolo Spagnuolo per la multa regionale. PARTE 1

Pubblicato in data: 28/7/2021 alle ore:16:16 • Categoria: Politica

Via libera al Bilancio di previsione e al Piano delle Opere pubbliche ieri sera in Consiglio comunale ad Atripalda. Dall’aula, anche se non tra i punti all’ordine del girono, arriva la solidarietà all’ex sindaco Paolo Spagnuolo per la multa regionale.
L’aula approva con dodici voti a favore e tre contrari il Programma triennale delle opere pubbliche 2021.2023 «E’ in continuità con gli anni precedenti – ha relazionato il sindaco Giuseppe Spagnuolo all’aula –. Non impegniamo o indebitiamo l’ente. Ma puntiamo alla ricerca di finanziamenti esterni o l’utilizzo delle entrate derivanti dalle sanzioni al codice della strada. Siamo in attesa di sapere se verrà finanziato il progetto di riqualificazione dello stadio comunale. Puntiamo alla messa in sicurezza del patrimonio scolastico con finanziamenti per la realizzazione della scuola media Masi, e messa in sicurezza e adeguamento sismico della scuola Mazzetti (4 milioni e mezzo) ed Adamo (un milione e trecentomila). Per entrambi è in fase di realizzazione la progettazione esecutiva. Con gli incassi dall’autovelox avremo tre interventi importanti per la sistemazione delle strade cittadine. Altri interventi la soppressione del passaggio a livello di via Appia, fondi per la valorizzazione di Abellinum». «Per le scuole, visto le iscrizioni, sarebbe stato meglio puntare all’efficienza e altre scuole utilizzarle per altre finalità visto la depauperazione del patrimonio comunale – ha esordito l’ex assessore Mimmo Landi per il gruppo d’opposizione “Noi Atripalda. Non c’è nulla che leggiamo per il patrimonio di edilizia residenziale pubblica, mentre non si fa riferimento al bonus 110% per le palazzine di Alvanite, anche il progetto Alvanite Quartiere Laboratorio, sfruttando queste agevolazioni che hanno urgenza di intervento e per i quali si potrebbe sfruttare tali bonus per non appesantire il bilancio dell’ente con muti ma sfruttando le disponibilità che ci danno le leggi». Sulla determinazione ed approvazione del Piano Economico Finanziario del servizio Rifiuti (Pef) per il 2021 e approvazione delle tariffe Tari per l’esercizio in corso a relazionare è l’assessore Del Mauro: «siamo passati ad un ruolo 2 milioni e 297mila per quest’anno. Merito agli uffici che sono riusciti ad evitare un aumento corposo delle tariffe. E’ fondamentale che riprenda l’attività di accertamento per gli anni 2019 e 2020, sospesa per l’emergenza covid che per gli anni passati ha portato ad incassare un milione 700mila euro».
«Il ritiro dell’umido è poco in una settimana, ci vogliono almeno tre volte nei mesi estivi  – incalza il consigliere Franco Mazzariello -. Giù al campo sportivo vengono abbandonati rifiuti di ogni genere come in altri posti della città». Mazzariello contesta i costi alti del servizio erogato da Irpiniambiente «possiamo esercitare una leva e abbiamo una capacità di contrattazione e ridiscutere anche i costi del personale? Così guadagnano 400mila euro, altrimenti accettiamo in maniera supina». Sulla multa regionale «parlo ora che non c’è Paolo Spagnuolo (assente ieri sera) dovevate trovare una soluzione e non utilizzare la vicenda di Paolo per farvi pubblicità». Replica il capogruppo di maggioranza Massimiliano Del Mauro: «Lo dico a nome del gruppo, nessuno ha utilizzato questo argomento in modo strumentale. E non abbiamo nel modo più assoluto raccolto anche le sollecitazioni della stampa. La solidarietà all’ex sindaco raggiunto da questo grosso problema c’è ed è incondizionata. Io non vedo sue responsabilità per uno sversamento che stava lì da anni. Nel modo più assoluto non c’è stata strumentalizzazione o un sottile piacere da parte nostra per quanto accaduto». «Vi fa onore quello che avete detto su Paolo pubblicamente qui in consiglio comunale. E vi ringrazio anche a nome di lui» ha concluso Mazzariello.
«Oggi non c’è alternativa ad Irpiniambiente – ha chiosato il sindaco -. Attendiamo l’Ato Rifiuti. Oggi scontiamo una rigidità dei costi per una struttura che ha scongiurato le infiltrazioni della camorra. E poi abbiamo lo Stir e questa amministrazione ha contribuito affinché si mettesse a norma l’impianto. Il confronto con Irpiniambiente è costante per ridurre le tariffe ma non è ora il momento di uscire».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *