domenica 19 settembre 2021
Flash news:   L’appello dell’imprenditore Enzo Angiuoni alla Soprintendenza: «Fatemi restaurare lo Specus» Ruba in un supermercato, i Carabinieri di Atripalda denunciato un 40enne L’assessore Urciuoli: «Eventi culturali nel parco archeologico di Abellinum per valorizzare storia e territorio» Carabiniere libero dal servizio si imbatte in uno spacciatore: denunciato ventenne di Atripalda Al via il nuovo anno scolastico ad Atripalda: per refezione e trasporto confermato l’utilizzo di Telemoney Il Maresciallo Maggiore David Lombardini nuovo comandante della Stazione dei Carabinieri di Atripalda Stadio Valleverde-Aquino, il comune di Atripalda incassa il contributo di 700 mila euro Riapertura delle scuole: AIR pronta con il pianotrasporti Diciotto anni Demetrio Trasente, auguri dalla famiglia Festeggiamenti in onore del Santo Patrono Sabino, lettera aperta alla Città di Don Fabio Mauriello

A fuoco tremila metri di macchia mediterranea a ridosso di Atripalda: intervento dei Vigili del Fuoco. Foto

Pubblicato in data: 2/8/2021 alle ore:08:59 • Categoria: Cronaca

Altra giornata di grande lavoro quella di ieri primo agosto, per quanto riguarda gli incendi boschivi. Alle 20’00 sono stati circa trenta gli interventi riguardanti macchia mediterranea, sterpaglie e boscaglia in tutta la provincia. Tra questi segnaliamo quello sviluppatosi a Manocalzati in località Gissara, ai confini del comune di Atripalda, dove sono andati a fuoco circa tremila metri di macchia mediterranea a ridosso di abitazioni e la SS 7 BIS Ofantina. Ci sono volute due squadre della centrale operativa del Comando di via Zigarelli che hanno lavorato per più di due ore per spegnere le fiamme e mettere in sicurezza l’area.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *