Flash news:   Palazzine ad Alvanite, a marzo i lavori alle grondaie. Il sindaco: «Confidiamo nel progetto da 2 milioni di euro presentato per attingere ai fondi del Pnrr» Sabino Cassese possibile candidato a presidente della Repubblica Parco del Fenestrelle, il sindaco convoca il Consiglio per l’approvazione: «Abellinum, Palazzo Caracciolo e pineta San Gregorio siano attrattori dell’area». Foto Covid 19, 494 positivi in Irpinia: 24 residenti nel comune di Atripalda Parte l’installazione di sei colonnine per la ricarica delle auto elettriche ad Atripalda non senza polemiche in via San Lorenzo. Foto Covid 19, 684 persone contagiate in Irpinia: 14 residenti nel comune di Atripalda S’infiamma lo scontro sui nuovi parcometri, l’ex sindaco Spagnuolo accusa: «Pacco, doppio pacco e contropaccotto dell’attuale Amministrazione comunale» L’ex sindaco Gerardo Capaldo regala la storia della Dc alla biblioteca comunale di Atripalda. Foto Pnrr, il Consorzio A5 di Atripalda lancia la campagna di ascolto del territorio “Cantiere Idee“ In Irpinia positive al Covid 542 persone: 15 residenti nel comune di Atripalda

Controllo di Vicinato, al via le adesioni al progetto di sicurezza urbana

Pubblicato in data: 8/9/2021 alle ore:21:15 • Categoria: Attualità, Comune

Entra nel vivo nella cittadina del Sabato il “Controllo di Vicinato” con il coinvolgimento dei cittadini nell’attività di osservazione e comunicazione di notizie per prevenire e contrastare fenomeni criminali e la cooperazione con le forze di polizia.
Parte infatti la racconta delle adesioni a Palazzo di città. Tutti i cittadini interessati possono presentare la propria adesione al progetto e contribuire alla creazione di una rete del “Gruppo di Controllo di Comunità” allo scopo, da un lato, di innalzare il livello di attenzione e, dall’altro, di informare e dissuadere eventuali malintenzionati.
L’avviso è a firma del sindaco Giuseppe Spagnuolo  mentre presso il Comando di Polizia municipale è possibile ritirare il modulo per le adesioni. Ci saranno degli incontri per condividere delle iniziative da realizzare, collaborare con il Coordinatore e le forze dell’ordine prestando attenzione a quello che accade nella propria area di competenza.
Alla base c’è un Protocollo d’intesa che ha portato all’apertura mesi fa in Comune di uno sportello anti racket e anti usura. L’istituzione dello Sportello Antiusura e Antiracket punta alla diffusione di una rete locale di servizi dedicati alle attività di prevenzione e contrasto ai fenomeni di micro e macro criminalità e per predisporre una presa in carico integrale e multi agenzia di eventuali vittime.
Il comune del Sabato ha sottoscritto il protocollo con l’Associazione antiracket e antiusura “SOS Impresa Avellino”, in forma di partnership per dar vita al progetto denominato “Nuove strategie antiracket e antiusura – Percorsi di solidarietà ed inclusione” e la costituzione di una rete locale di servizi dedicati alla prevenzione e al contrasto dei fenomeni di usura e racket.
«La grave crisi economica, dovuta al perdurare dell’emergenza Covid-19, rappresenta un potenziale fattore di rischio usura e racket per le famiglie e per gli operatori economici: La Città di Atripalda, caratterizzata da una forte vocazione commerciale, è particolarmente esposta ad eventuali fenomeni di micro e macro criminalità e, pertanto, bisogna mettere in rete i soggetti già operanti sul territorio, per creare un network che possa fungere come base per la costruzione della programmazione degli interventi di prevenzione e contrasto ai fenomeni di usura e racket e per allargare le connessioni istituzionali – si legge nel deliberato di Giunta -. L’Amministrazione comunale, in via precauzionale e come misura di prevenzione di fenomeni criminali, si è posta l’obiettivo di prevenire e combattere il fenomeno dell’usura attraverso iniziative tese ad offrire un aiuto concreto alle vittime e alle potenziali vittime attraverso campagne di informazione, prevenzione ed assistenza alle famiglie e alle imprese in gravi difficoltà finanziarie, che giacciono in condizioni di sovra-indebitamento. All’azione della magistratura e delle forze di polizia nazionali e locali è opportuno affiancare una forte iniziativa culturale e politica a tutti i livelli per diffondere la cultura della legalità agevolando e accompagnando le eventuali vittime dell’usura e del racket alla denuncia. Gli  enti  locali  possono mettere in campo misure di contrasto alle infiltrazioni della criminalità e di sostegno a chi è vittima delle mafie, dell’usura e del racket mediante l’istituzione di uno sportello dedicato».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *