sabato 23 ottobre 2021
Flash news:   Il Comune impegna 270mila euro per riqualificare piazzetta Padre Pio e il parcheggio pubblico di via Gramsci ad Atripalda Covid 19, due nuovi contagi ad Atripalda La Giunta estende il servizio mensa ad una sezione della Primaria della “De Amicis-Masi” di Atripalda Detenzione abusiva di armi: assolti quattro atripaldesi Il sindaco Giuseppe Spagnuolo si avvicina al Pd: «guardo con interesse a questa fase di ripartenza e ricostruzione dei Dem. La tradizione popolare è confluita quasi totalmente lì» Il Tribunale di Avellino ha assolto l’assessore Stefania Urciuoli Ciclo escursionismo, dalla verde Irpinia all’azzurro del mare della litoranea salentina Successo per il concerto della pianista atripaldese Antonella De Vinco a Sofia Plesso scolastico Nicola Adamo di Atripalda: disposte nuove analisi geologiche Scattano da domani i divieti di sosta in piazzetta Pergola e in via Aversa ad Atripalda

Rendiconto approvato, il sindaco Spagnuolo: «Abbiamo risanato le finanze con risultati ampiamente positivi». Foto – Parte 1

Pubblicato in data: 23/9/2021 alle ore:13:52 • Categoria: Attualità, Politica

«Questo rendiconto certifica i risultati ampiamente positivi raggiunti da questa amministrazione. L’Ente con noi ha svoltato dal punto di vista economico. E questo è oggettivo». Passa ieri sera in Consiglio comunale ad Atripalda il Rendiconto di gestione 2020 che chiude con un avanzo di amministrazione pari a 554.305,59 euro. A relazionare in aula è stato il sindaco Giuseppe Spagnuolo, che detiene la delega al Bilancio: «Un risultato positivo al di là delle nostre previsioni frutto di un lavoro certosino e quotidiano, sia da parte dei dipendenti dove avevamo trovato un clima di sfiducia per il risanamento dell’Ente. E abbiamo trovato il personale, sempre di meno, coinvolto nel tentar ei accompagnarci e fare tutto quello necessario che abbiamo raggiunto. C’è il contributo di tutti nel risultato raggiunto. C’è un tentativo di sminuire i risultati raggiunti ma nei prossimi mesi sarà nostro compito spiegarli alla città. Confermo la piena fiducia in chi mi è stato vicino, gli amministratori. E la bontà delle scelte prese sin dall’inizio. Sin dall’inizio abbiamo profuso il massimo sforzo. Poi ci siamo dovuti confrontare anche con l’emergenza covid e a maggior ragione abbiamo avuto responsabilità così forte. Nonostante ciò abbiamo portato avanti il nostro programma di risanamento prima e poi di rilancio della Città. Oltre gli obiettivi raggiunti ce ne sono altri che saranno raggiunti nei prossimi mesi. Abbiamo programmi e progetti che vedranno lo sviluppo nei prossimi anni. Oggi a compimento di un risultato di risanamento straordinario che abbiamo compiuto in questi anni, ribadisco che le scelte fatte in campagna elettorale, nella composizione della lista, di come abbiamo composto la squadra di governo mi hanno dato piena soddisfazione con una compattezza nella maggioranza che non si vedeva da anni su ogni atto. Ciò ha contribuito al raggiungimento dei risultati, anche quando abbiamo dovuto procedere ad effettuare delle sostituzioni. Sappiamo che siamo stata carenti nella comunicazione con la città. Sicuramente tutto poteva essere fatto meglio. Sicuramente i risultati raggiunti sono la base di partenza per ragionare con una prospettiva più rosea per il futuro della nostra città». Sulle accuse di assenza: «può darsi che siamo stati poco presenti nelle strade della città, ma sul comune siamo stati presenti per raggiungere questi risultati». Snocciola dati il primo cittadino: «abbiamo dovuto fronteggiare debiti fuori bilancio che provenivano da gestioni passate, riuscendo a ripianarli con un’attività certosina. Abbiamo restituiti 3 milioni di rate di mutui ed interessi in tre anni. Abbiamo risanato tutte le rigidità dell’Ente che non abbiamo mai deciso id indebitare ulteriormente, senza aumentare le tasse e aumentare i costi dei servizi a domanda individuale, rinegoziando i mutui. Abbiamo messo ordine in tante entrate stoppando difficoltà che provenivano dal passato. Li abbiamo affrontati con determinazione». Spagnuolo evidenzia anche la capacità di aver saputo alienare l’ex centro Pmi «un’attività dove in tanti non ci erano riusciti. Anche sulle entrate da autovelox abbiamo provveduto ad una corretta installazione con la gestione del contenzioso derivante che sta diminuendo. Nei prossimi anni si potranno fare cose grazie a quest’attività di risanamento eseguita. Anche sul piano del verde siamo potuti intervenire come sulla potatura dei platani di via Appia in modo costante. Ci sono tanti altri esempi da fare, così come l’attività d’impulso fatta sul parco archeologico».
Un bilancio di fine mandato in vista delle amministrative del prossimo anno elencando i risultati: «anche nella scelta del Centro vaccinale abbiamo voluto con determinazione senza poi doverlo spostare come hanno fatto altri comuni, aprendo lì anche il Centro diurno per anziani. Abbiamo aperto anche l’Emporio solidale, una struttura all’avanguardia. Progetti innovativi su cui si è lavorato per anni, con la determinazione quotidiana. Anche sul canile sono state risolte le problematiche presenti ottemperando e adeguando la struttura alle prescrizioni dell’Asl». Un lungo intervento in cui traccia un bilancio della sua consiliatura «abbiamo attivato la videosorveglianza e anche sull’attività svolta per la progettazione delle scuole». All’opposizione dice: «mi diranno che è un libro dei sogni, ma questi sono gli effettivi risultati economici raggiunti e le prospettive dell’attività messa in campo e quello che abbiamo idea di fare per i prossimi anni».
Per il consigliere di minoranza Franco Mazzariello: «noi abbiamo cercato di essere sempre un pungolo per questa maggiorana. Non sono stati molto accettati i nostri consigli, visti come polemiche. Anche noi dell’opposizione siamo compatti. I risultati raggiunti derivano da un’attività portata avanti prima. Abbiamo dato diversi pungoli, anche sulla diminuzione dei costi telefonici. Altre sollecitazioni ho fatto, anche forti ma nessuno di voi mi ha ascoltato. Il sindaco stasera si è messo le medagliette sulla giacca. Su Alvanite vi ho consigliato il 110%». Il sindaco puntualizza che sull’attività dell’autovelox è stato fatto «siamo ripartiti da zero. Certo c’è stata l’idea dell’amministrazione precedente di installarlo, è stato fatto tutto daccapo».
Ad avvio di seduta il saluto e l’augurio di buon lavoro dell’ex sindaco Paolo Spagnuolo al neo comandante della stazione dei Carabinieri David Lombardini. Anche il sindaco si associa agli auguri: «la Città già conosce le sue capacità»

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *