Flash news:   S’infiamma lo scontro sui nuovi parcometri, l’ex sindaco Spagnuolo accusa: «Pacco, doppio pacco e contropaccotto dell’attuale Amministrazione comunale» L’ex sindaco Gerardo Capaldo regala la storia della Dc alla biblioteca comunale di Atripalda. Foto Pnrr, il Consorzio A5 di Atripalda lancia la campagna di ascolto del territorio “Cantiere Idee“ In Irpinia positive al Covid 542 persone: 15 residenti nel comune di Atripalda Passaggio a livello di via Appia: riunione tra Comune, Rfi e Regione Campania. Spagnuolo: “scelta la nostra proposta, sarà realizzato un ponte sopraelevato” Soppressione passaggio a livello di via Appia, Petracca: “risultato concreto, cosi siamo al fianco dei territori” Covid-19 nuovo aggiornamento, 513 positivi in Irpinia: 18 residenti nel comune di Atripalda Spagnuolo: «l’ex sindaco lasciò in regalo alla città un Comune sull’orlo del dissesto» Addio al professore Sabino Di Paolo, dolore in città Assunzioni al Comune di Atripalda, l’affondo di Paolo Spagnuolo: «solo annunci roboanti»

Il reading poetico “Le azzurre braccia della luna” fa triplete

Pubblicato in data: 3/1/2022 alle ore:14:14 • Categoria: Cultura
Quest’anno il reading poetico della comunità poetica Versipelle fa triplete.
Nelle serate del 5, 16 e 23 gennaio 2022 alle ore 21:00, in diretta sulla Pagina Facebook Versipelle, si terrà una nuova edizione del reading poetico “Le azzurre braccia della luna”. Lo spirito dell’evento sarà quello di sempre, offrire letture allo scopo di diffondere e promuovere la nobile arte della poesia.
“Le azzurre braccia della luna”, immaginato per essere proposto dal vivo, anche quest’anno troverà sede on-line per questioni dovute alla situazione pandemica. L’evento è già alla terza edizione, dopo l’appuntamento tenutosi il 28 dicembre 2019 presso la Chiesa San Nicola da Tolentino di Atripalda e quello svoltosi on-line il 5 gennaio dello scorso anno, sulla pagina Facebook.
Lo scopo del reading è quello di socializzare la poesia attraverso la voce dei protagonisti che animeranno gli incontri in programma. Ogni poeta leggerà due poesie, una propria e un’altra scritta da un autore, noto o della tradizione letteraria, a cui è legato particolarmente. Ogni intervento verrà corredato da una breve introduzione per offrire al pubblico ulteriori spunti di riflessione.
L’evento, il cui progetto grafico sin dalla prima edizione è stato realizzato da Chiara Elia, si inserisce nel solco delle attività poetiche nate all’interno della comunità poetica Versipelle, i gruppi Facebook Poienauti e Poeti italiani del ‘900 e contemporanei, e coinvolge poeti che collaborano e fanno parte di realtà culturali locali, nazionali e internazionali.
Si esprime così il portavoce della comunità poetica Versipelle, Federico Preziosi: «L’anno scorso avevamo organizzato “Le azzurre braccia della luna” on-line per dare un messaggio di speranza in una situazione sanitaria abbastanza critica. È stato un evento molto positivo, emotivamente coinvolgente, capace di generare un grande interesse per la nostra proposta culturale. Quest’anno avremmo potuto azzardare una presenza in loco, ma la gestione della pandemia appare tutt’altro che semplice, in quanto connotata da decisioni imprevedibili e repentine. Pertanto abbiamo deciso di riproporci on-line rilanciando la nostra azione divulgativa con ben tre serate. Di certo la diretta Facebook ci consente di concentrare un gran numero di partecipanti con una certa facilità. Tuttavia non nascondiamo la nostra intenzione di riportare il reading ad Atripalda, nel luogo in cui è stato lanciato, in tempi più sereni, magari con un’edizione estiva».
Di seguito il programma delle tre serate:

5 gennaio 2022:

• Joan Josep Barceló legge Ezra Pound

• Mariateresa Bari legge Paul Verlaine

• Antonio Califano legge Alfonso Gatto

• Andrea Casoli legge Francesco Scarabicchi

• Matilde Cesaro legge Wislawa Szymoborska

• Floriana Coppola legge Anne Carson

• Silvia Cozzi legge Trilussa

• Davide Cuorvo legge Mariangela Gualtieri

• Paola D’Agnese legge Antonella Anedda

• Raffaele Ferrari legge Cristina Campo

• Simona Garbarino legge Roger McGough

• Costanzo Ioni legge Raffaele Rizzo

• Francesca Luzzio legge Eugenio Montale

• Andrea Magno legge Dan Fante

• Lara Pagani legge Umberto Saba

• Armando Saveriano legge Aldo Nove

• Andrea Sponticcia legge Orso Tosco

• Lucia Triolo legge Ocean Vuong

16 gennaio 2022:

• Letizia Barbatelli legge Amelia Rosselli

• Fabio Barissano legge Franco Pistoni

• Roberto Batisti legge Massimiliano Marrani

• Andrea Burato legge Andrea Zanzotto

• Giuseppe Cerbino legge Giuseppe Piccoli

• Maria Gabriella Cianciulli legge Iosif Brodskij

• Angelo Curcio legge Sergeij Esenin

• Elena Deserventi legge Sandro Penna

• Alessandro Fiori legge Antonia Pozzi

• Oana Lupascu legge Eugène Ionesco

• Agnès MK legge Alfonso Brezmes

• Flavio Malaspina legge Thomas Bernhard

• Sonia Marinette legge Chandra Livia Candiani

• Ketti Martino legge Mark Strand

• Gelsomina Massaro legge Franco Fortini

• Giovanni Sepe legge Eduardo De Filippo

• Maurizio Tolotti legge Nazim Hikmet

23 gennaio 2022:

• Maria Consiglia Alvino legge Umberto Piersanti

• Marco Bisanti legge Franca Mancinelli

• Paola Casulli legge Rossana Ombres

• Carmina Esposito legge Rocco Scotellaro

• Carmela Laratta legge Giuseppe Ungaretti

• Salvatore Leone legge Payam Feili

• Nicola Manicardi legge Paul Celan

• Emanuela Mannino legge Pierluigi Cappello

• Beatrice Orsini legge Alejandra Pizarnik

• Francesco Papallo legge Alessandro Celani

• Silvana Pasanisi legge Pier Paolo Pasolini

• Federico Preziosi legge Beppe Salvia

• Angela Schiavone legge Nedda Falzolgher

• Antonella Sica legge Marina Cevtaeva

• Anna Spissu legge Anne Sexton

• Carla Viganò legge Raymond Carver

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *