Flash news:   Approvato in Consiglio il Bilancio di previsione, il sindaco Spagnuolo: “abbiamo ereditato una situazione disastrosa. Siamo usciti dalla condizione di ente strutturalmente deficitari, ora è il momento degli investimenti per costruire il futuro” Provincia di Avellino: si torna al voto l’11 giugno Amministrative 2022, confronto tra i candidati a sindaco organizzato dall’associazione Cambia-Menti “Artisti in Piazzetta” fa il bis: domenica la collettiva d’arte di Laika Il cordoglio del Presidente della Repubblica Mattarella per la scomparsa di Ciriaco De Mita Scomparsa Ciriaco De Mita, il sindaco Spagnuolo: “protagonista indiscusso della politica e delle istituzioni. Oggi lo ricorderemo in Consiglio comunale” Addio all’ex premier e leader della Dc Ciriaco De Mita Amministrative 2022, campagna elettorale sui social per i tre candidati a sindaco di Atripalda Amministrative 2022, Sinistra Italiana Atripalda critica: “sulla scena politica sempre i soliti attori e attrici che hanno accompagnato il costante declino del paese” Ciclismo, Gran Fondo Nove Colli: il team ‘’Irpinia Cycling’’ partecipa alla regina delle manifestazioni sportive

Parte l’installazione di sei colonnine per la ricarica delle auto elettriche ad Atripalda non senza polemiche in via San Lorenzo. Foto

Pubblicato in data: 25/1/2022 alle ore:16:01 • Categoria: Attualità

Parte l’installazione delle colonnine per la ricarica delle auto elettriche non senza polemiche ad Atripalda. Dopo il via libera della Giunta Spagnuolo che ha autorizzato una ditta di Milano all’esecuzione degli interventi necessari alla predisposizione delle colonnine elettriche, sono partiti i lavori per l’installazione di sei colonnine di ricarica per veicoli alimentati ad energia elettrica. Le sei colonnine sono dislocate sul territorio comunale e l’installazione e la gestione da parte della ditta di Milano avrà una durata di dodici anni. L’affidamento in concessione riguarda non solo l’installazione ma anche la gestione delle stesse i cui costi sono a carico del concessionario aggiudicatario.
Gli impianti base che dovranno ospitare a breve le colonnine, con l’apposizione della segnaletica orizzontale e verticale, sono stati realizzati in via Vittorio De Caprariis, adiacente al parcheggio di via Scandone, altre due da realizzare in piazza Alpini Orta, nel parcheggio retrostante il mercatino rionale e infine le ultime due colonnine nel parcheggio di via San Lorenzo, di fronte all’ex Centro Pmi. Ogni colonnina occuperà una superficie di 25 mq. per due posti auto.
Ma è proprio sui social che fioccano le prime segnalazioni di protesta per l’adiacenza in via San Lorenzo delle colonnine all’area di sgambamento per cani.
L’area è stata realizzata a fine anno scorso in sostituzione di quella adiacente alla tomba funeraria romana ubicata nei pressi di parco delle Acacie. Un’area per il benessere dei cani per consentire di farli correre e socializzare tra loro. La zona presenta due superfici recintate e contigue destinate l’una ai cani di piccola taglia e l’altra ai cani di taglia medio-grande sotto la costante vigilanza dell’accompagnatore.
All’ingresso affisso anche il regolamento comunale per il benessere degli animali.
«Finalmente l’area cani e poi che è successo?» si chiede meravigliata Rita postando le foto dei lavori per consentire l’installazione delle colonnine..
Secondo Oscar Lui invece propone: «L’area cani va fatta in ogni quartiere una piccola area attrezzata senza grossi investimenti basta un po’ di buon senso colonnine per il conferimento dei rifiuti organici, quelle e poi non si sente l’odore, qualcuno che le svuota regolarmente un po’ di verde per “stimolare” i nostri amici a quattro zampe e controlli che non ci siano i soliti furbetti a lasciare le deiezioni a terra. Se ne fai una in un posto centrale io non mi faccio 3 km col cane per arrivarci ogni giorno più volte al giorno, servirebbe in ogni quartiere anche più piccola ma più numerose».

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.