Flash news:   Abellinum: centomila euro dalla Provincia di Avellino per l’illuminazione notturna ed eventi di Natale Trentenne di Atripalda denunciato dai Carabinieri per possesso di un coltello a serramanico Caro bollette, fondi dal Comune per le famiglie in difficoltà: domande entro venerdì 9 novembre Dipendenza da consumo di droga, alcol ed episodi di bullismo tra i giovani: convegno al Comune. Foto Laceno d’oro International Film Festival al via ad Avellino Addio a Gerardo Bianco, padre dell’Ulivo e grande meridionalista Elezione Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: pronta la stanza per la nuova figura istituzionale con scrivania e bandiere. Foto Scontro in aula per l’elezione del Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: è Francesco Mazzariello. L’opposizione abbandona il parlamentino Caccia agli assegnatori morosi dei posteggi del mercato settimanale di Atripalda: revocate una decina di licenze Gestione del verde pubblico, il sindaco: «Puntiamo a prevedere, in base all’omogeneità degli interventi da fare, di dividere la città in più parti e dì sviluppare una serie di gare per gli affidamenti». foto

“E se parlassimo di cultura”: Idea Atripalda organizza un confronto pubblico

Pubblicato in data: 10/2/2022 alle ore:15:16 • Categoria: Attualità

Il precendente incontro sulla vivibilità ha permesso a tutti i partecipanti, tramite i loro interventi, di spaziare su tematiche eterogenee, tutte chiaramente connesse nello spirito di un ragionamento ampio e costruttivo.
Abbiamo quindi deciso di far seguire, questa domenica 13 febbraio, un incontro che vedrà il campo della discussione restringersi alla cultura.
Siamo in un periodo storico in cui osserviamo il forzato calare delle occasioni di crescita culturale a causa della carenza di eventi e le oggettive difficoltà riscontrabili nella loro organizzazione. Non dobbiamo però essere miopi: tale declino culturale e sociale affonda le sue radici a periodi ben precedenti a quelli della pandemia.
Assistendo quindi ad una ripresa delle attività, riteniamo sia necessario intraprendere un percorso che permetta ai consociati di sviluppare e coltivare la propria conoscenza, curiosità e soprattutto le proprie attitudini. Cavalcare, dunque, la ripresa post-pandemica per raggiungere non ciò che avevamo prima, ma un qualcosa in più.
Il concetto di cultura a cui aspiriamo si presta, di fatti, ad una lettura dinamica che sia tale da considerare nella sua universalità, una pluralità di attività che vanno da seminari, esperienze legate alla conoscenza storica e morfologica del territorio, dibattiti sociali, misure di incentivo alla cultura e socialità.
Anche in questa occasione cercheremo di offrire uno spunto attraverso alcune testimonianze che possano permetterci di guardare con entusiasmo e sguardo critico quanto la città di Atripalda ci offre e può potenzialmente offrirci in tema cultura.
Proseguiremo dunque con un microfono aperto (3min) che permetterà al pubblico di intervenire e fornire ulteriori spunti di analisi necessari per raggiugere un concreto obiettivo comune: un’ Atripalda capace di fornire e accogliere tutte le varie sfumature che la cultura può avere.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.