Flash news:   Abellinum: centomila euro dalla Provincia di Avellino per l’illuminazione notturna ed eventi di Natale Trentenne di Atripalda denunciato dai Carabinieri per possesso di un coltello a serramanico Caro bollette, fondi dal Comune per le famiglie in difficoltà: domande entro venerdì 9 novembre Dipendenza da consumo di droga, alcol ed episodi di bullismo tra i giovani: convegno al Comune. Foto Laceno d’oro International Film Festival al via ad Avellino Addio a Gerardo Bianco, padre dell’Ulivo e grande meridionalista Elezione Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: pronta la stanza per la nuova figura istituzionale con scrivania e bandiere. Foto Scontro in aula per l’elezione del Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: è Francesco Mazzariello. L’opposizione abbandona il parlamentino Caccia agli assegnatori morosi dei posteggi del mercato settimanale di Atripalda: revocate una decina di licenze Gestione del verde pubblico, il sindaco: «Puntiamo a prevedere, in base all’omogeneità degli interventi da fare, di dividere la città in più parti e dì sviluppare una serie di gare per gli affidamenti». foto

Contrada Novesoldi, il sindaco annuncia: «Abbiamo riattivato la linea della pubblica illuminazione danneggiata»

Pubblicato in data: 22/2/2022 alle ore:22:36 • Categoria: Attualità

«Abbiamo riattivato la linea della pubblica illuminazione a contrada Novesoldi.  Ci rendiamo conto che c’è voluto un po’ di tempo ma per interventi di questo tipo, di impianti danneggiati da incidenti stradali è stato necessario non solo intervenire sul singolo palo ma rimettere in sesto l’intera linea». A parlare è il sindaco Giuseppe Spagnuolo che illustra l’intervento effettuato nella contrada dopo le proteste dei residenti che lo scorso anno inviarono anche una lettera all’Amministrazione.
Interventi di sistemazione dell’impianto dell’illuminazione fino alla messa in sicurezza delle strade della contrada erano stati definiti nei mesi scorsi da Palazzo di città e dall’Ufficio tecnico comunale di piazzetta Pergola.
«E’ un intervento che abbiamo fatto grazie ad un avanzo di amministrazione registrato a fine anno sui fondi della sicurezza stradale – prosegue il primo cittadino -. Appena è stato possibile siamo intervenuti su questa zona della città e così faremo per altre zone avendo individuato gli interventi più urgenti. In breve tempo è stato messo in cantiere e realizzato. Purtroppo sono interventi che richiedono un po’ di tempo per il reperimento dei fondi e poi per la realizzazione. E’ una di quelle cose che è stata possibile fare grazie ad un assetto economico dell’Ente migliore rispetto al passato».
A disposizione circa 23mila euro utilizzati per la sostituzione di pali della pubblica illuminazione che costituiscono pericolo per la pubblica incolumità e al ripristino della funzionalità dell’impianto esistente in alcune zone del territorio comunale interessate da sinistri stradali. Lavori realizzati dalla stessa ditta appaltatrice del servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto di pubblica illuminazione.
Diverse le questioni sollevate proprio dagli abitanti della contrada in una lettera inviata a fine anno al sindaco, all’Ufficio tecnico comunale e al comandante della Polizia Municipale. Si andava dall’impianto d’illuminazione non funzionante all’alta vegetazione ai bordi della strada. Problematiche più volte in passato segnalate. I residenti chiedevano anche la messa in sicurezza della strada che conduce su via Appia «adottando tutte gli accorgimenti sia in termini di segnaletica stradale, specchi per l’Immissione in strada e dissuasori per Il controllo della velocità sia nella posa In opera di un “guard rail'” o altro dispositivo di sicurezza e di ritenuta passiva atta a contenere il veicolo all’interno della strada con lo scopo di migliorare la sicurezza, riducendo gli effetti degli incidenti dovuti a sbandamento e di qualsivoglia strumento utile che si ritenga opportuno».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.