Flash news:   Abellinum: centomila euro dalla Provincia di Avellino per l’illuminazione notturna ed eventi di Natale Trentenne di Atripalda denunciato dai Carabinieri per possesso di un coltello a serramanico Caro bollette, fondi dal Comune per le famiglie in difficoltà: domande entro venerdì 9 novembre Dipendenza da consumo di droga, alcol ed episodi di bullismo tra i giovani: convegno al Comune. Foto Laceno d’oro International Film Festival al via ad Avellino Addio a Gerardo Bianco, padre dell’Ulivo e grande meridionalista Elezione Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: pronta la stanza per la nuova figura istituzionale con scrivania e bandiere. Foto Scontro in aula per l’elezione del Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: è Francesco Mazzariello. L’opposizione abbandona il parlamentino Caccia agli assegnatori morosi dei posteggi del mercato settimanale di Atripalda: revocate una decina di licenze Gestione del verde pubblico, il sindaco: «Puntiamo a prevedere, in base all’omogeneità degli interventi da fare, di dividere la città in più parti e dì sviluppare una serie di gare per gli affidamenti». foto

Alvanite, avviata la procedura di affidamento dei lavori per la messa in sicurezza e rifacimento delle grondaie

Pubblicato in data: 11/3/2022 alle ore:16:29 • Categoria: Attualità

Parte la procedura per l’affidamento dei lavori per l’intervento di messa in sicurezza e rifacimento delle grondaie e dei canali di scolo dell’acqua piovana delle diciassette palazzine di contrada Alvanite.
A disposizione ci sono 150mila euro ottenuti con un mutuo dalla Cassa Depositi e Prestiti che verranno utilizzati per riqualificare alcune grondaie delle palazzine ormai malandate che non consentono un deflusso regolare dell’acqua piovana che si infiltra lungo le pareti e i balconi facendo staccare calcinacci e lastre di marmo volate giù negli anni scorsi dai piani più alti degli edifici comunali.
La procedura di affidamento dei lavori avverrà mediante “trattativa diretta” sul portale telematico Mepa, consultando un operatore economico di comprovata esperienza, con l’acquisizione di un preventivo di spesa a ribasso sull’importo posto a base d’asta. Così si legge nella determina a firma del geometra dell’Ufficio Tecnico di piazzetta Pergola, Felice De Ciccio, responsabile del II Settore lavori Pubblici.
I 150mila euro a disposizione sono fondi che il Comune incassò dal 2015, rimasti per anni inutilizzati nonostante le proteste e le richieste dei residenti e dell’opposizione comunale di “Noi Atripalda”. Fondi che Palazzo di città ottenne con l’amministrazione dell’allora sindaco Paolo Spagnuolo attraverso un mutuo a tasso fisso di durata ventennale contratto con Cassa Depositi e Prestiti. Soldi che ora, dopo anni, verranno spesi per riqualificare alcune delle grondaie malmesse.
Un primo intervento atteso da tempo dai residenti, come spiegato più volte da Antonio Vitiello, promotore più di due anni fa di una raccolta di 150 firme tra i residenti della contrada. Lavori che partiranno in primavera. Più volte nei mesi scorsi i Vigili del Fuoco hanno dovuto transennare alcune aree intorno ai palazzi e a dichiarare inagibili alcuni balconi delle 17 palazzine in cui vivono oltre mille famiglie atripaldesi.
L’Amministrazione del sindaco Giuseppe Spagnuolo punta a sfruttare anche i fondi Pnrr avendo proposto di nuovo la candidatura dell’intervento di “riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica di contrada Alvanite” all’avviso pubblico previsto dal Fondo Complementare al Pnrr denominato “Programma Sicuro, verde e sociale: riqualificazione edilizia residenziale pubblica” per l’importo complessivo di 2milioni di euro.
Il comune del Sabato non era rientrato tra i primi progetti finanziati a fine anno ma il primo cittadino confida in un ampliamento della copertura finanziaria da parte della Regione Campania che faccia rientrare anche il progetto atripaldese tra quelli che saranno finanziati.
La tipologia di questo bando prevede per la fascia del comune del Sabato la possibilità di richiedere al massimo due milioni di euro. Se dovesse andare a buon fine questa richiesta, il primo cittadino ha già anticipato che seguiranno altre domande di fondi.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.