sabato 26 novembre 2022
Flash news:   25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne“: l’appello dei Carabinieri Incendio alla cabina elettrica, riapre la scuola dell’Infanzia Pascoli. Foto 42° anniversario del terremoto del 23 novembre 1980: manifestazione a Palazzo di città Non si ferma all’alt dei Carabinieri e si schianta contro un’auto in via Gramsci: arresti domiciliari per 28enne in possesso di marijuana Anniversario del terremoto in Irpinia: domani 23 novembre “6.9” performance artistica di Matarazzo ad Atripalda Ponte delle Filande: primi passi verso la demolizione e ricostruzione Buon compleanno ad Angelo Fedele Festa dell’Albero, piantumati cinque ulivi nella villa comunale “Don Giuseppe Diana”. Foto Cimitero, l’Amministrazione punta a realizzare nuovi loculi Nuovo decoro alla tomba funeraria di epoca romana e alla basilica paleocristiana del centro storico. Foto

Polemiche per i ritardi nella pubblicità dei bandi per le due assunzioni al Comune di Atripalda, l’ex sindaco: «è un dovere morale e un obbligo»

Pubblicato in data: 14/3/2022 alle ore:14:50 • Categoria: Politica

«In questi tempi all’insegna della precarietà lavorativa, è un dovere morale di ogni Ente locale comunicare tempestivamente ai cittadini le nuove opportunità lavorative. Un obbligo, questo, a cui il Comune di Atripalda si è “sfilato”, causando in tutti noi sconcerto e preoccupazione». Ci va giù duro l’ex sindaco Paolo Spagnuolo sul nuovo piano di assunzioni partito al comune di Atripalda. Il capogruppo consiliare non lesina critiche sull’avviso pubblicato per due procedure di reclutamento presso il Centro per l’Impiego di Avellino di un operaio professionale, con profilo di custode di Ville e Giardini Pubblici e di un altro operaio con profilo professionale necroforo da assegnare al Settore VIII Manutenzione.
«Il lavoro è per tutti? Il Comune di Atripalda sembra non essere in accordo» scrive il capogruppo di “Noi Atripalda” «L’8 ed il 10 febbraio, la Regione Campania, su richiesta del Comune di Atripalda, ha pubblicato due avvisi pubblici con cui si informava l’avvio di una selezione di due unità (categoria B, profilo economico B1 con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato ed orario di servizio pieno: in pratica si cerca un “necrofolo” ed un “custode di ville e giardini pubblici” riservato agli iscritti nelle liste tenute dai Centri per l’Impiego».

Spagnuolo denuncia invece i ritardi nella pubblicazione dell’avviso sull’homepage del Comune «L’avviso, però, sul sito del Comune di Atripalda, sicuramente più visitato dai cittadini rispetto al portale della Regione Campania, è stato pubblicato soltanto l’8 marzo.. Un fatto grave, soprattutto alla luce dei termini entro cui inviare le domande, ovvero il prossimo 18 e 23 marzo».

Infatti  per la figura di custode di ville sarà possibile inoltrare domanda, secondo le modalità dell’avviso, dalle ore 9 del 14 marzo fino alle ore 17 del 18 marzo prossimo, mentre per la figura di necrofono si parte dalle ore 9 del 21 marzo fino alle ore 17 del 23 marzo.
«Tra l’altro, per inviare la propria candidatura è necessario avere lo Spid, un passaggio non proprio immediato e che, dunque, può richiedere un po’ di tempo per essere ottemperato . incalza Paolo Spagnuolo -. Nel documento apparso sull’homepage del sito del Comune, il “ritardo” di pubblicazione è stato motivato spiegando che l’avvio di avviamento della selezione è stato notificato dal Centro per l’Impiego di Avellino nella giornata del 7 marzo, della serie: “nessuno del Comune se n’era preoccupato”» critica duramente l’ex sindaco.

«Ci stiamo sforzando di pensare che sia così, che effettivamente l’avviso non poteva essere pubblicizzato prima dal Comune di Atripalda. Come provocatoriamente diceva Giulio Andreotti, “A pensare male degli altri si fa peccato, ma spesso si indovina”» conclude la nota politica.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.