gioved� 18 luglio 2024
Flash news:   Violento incidente tra due auto ieri sera sulla Statale Settebis Cambi e riorganizzazione della pianta organica al Comune di Atripalda Dolore e commozione per l’ultimo saluto all’ex consigliere comunale Emilio Moschella Atripalda, appuntamento con cinema e teatro: “Rive incantate lungo il fiume” Il torrente Salzola si tinge di rosa: nuovi scarichi abusivi nel tratto che attraversa Atripalda Il Presidente della Repubblica ha concesso la grazia al dottore Carlo Iannace Madonna del Carmelo, niente festa civile quest’anno ad Atripalda Sospiro di sollievo ad Atripalda: Roberto ritrovato a Napoli Sabato presentazione del nuovo libro di Andrea Perciato Sabato 27 luglio allo stadio Partenio–Lombardi secondo Memorial “Sandro Criscitiello”

La solidarietà al centro del prossimo incontro di “Idea Atripalda”

Pubblicato in data: 16/3/2022 alle ore:11:43 • Categoria: Attualità
La nostra quotidianità è fatta di disuguaglianze e conflitti. Gli eventi dell’attuale guerra in Ucraina hanno sicuramente polarizzato la nostra attenzione e dato l’occasione a tutti noi di convergere verso uno sforzo solidale comune: il presidio per la pace in Piazza Umberto I, con raccolta di beni di prima necessità da inviare in Ucraina, promosso da Idea Atripalda qualche giorno fa, è stato un successo e motivo di orgoglio per tutta la comunità atripaldese.
Non dobbiamo però fermarci qui. L’eccezionalità del momento ci mostra, infatti, le energie che siamo in grado di mettere in campo nella battaglia per la solidarietà, soprattutto quando la comunità tutta si schiera unita. Non ci resta, insomma, che estendere i nostri sforzi a quel quotidiano purtroppo ancora afflitto da disuguaglianze di natura economica, sociale, politica. Ad Atripalda sono quindi tante le sfumature che possiamo dare all’impegno solidale, delle quali discuteremo domenica prossima 20 marzo presso la chiesa di San Nicola da Tolentino ore 10.30. Cercheremo quindi di affrontare le disuguaglianze derivanti da reddito, genere, età, etnia, disabilità, classe sociale e religione e di come convogliare gli sforzi di chi pensa che una società solidale sia un bene per tutti. Ed avere attenzione per le fasce deboli non solo non è buonismo, ma rappresenta essenza stessa del vivere civile.
L’incontro di questa domenica continuerà il ciclo di incontri che si sono susseguiti nelle scorse settimane (incontri su vivibilità, cultura ed ecosostenibilità) ed avrà medesimo format: a degli iniziali brevi incipit sulle tematiche trattate seguiranno microfoni aperti (tre min.) per chiunque vorrà partecipare alla discussione.
Saranno rispettate le normative vigenti sul distanziamento, mascherina FFP2 e controllo del green pass rafforzato (da vaccinazione o guarigione).
Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *