Flash news:   Abellinum: centomila euro dalla Provincia di Avellino per l’illuminazione notturna ed eventi di Natale Trentenne di Atripalda denunciato dai Carabinieri per possesso di un coltello a serramanico Caro bollette, fondi dal Comune per le famiglie in difficoltà: domande entro venerdì 9 novembre Dipendenza da consumo di droga, alcol ed episodi di bullismo tra i giovani: convegno al Comune. Foto Laceno d’oro International Film Festival al via ad Avellino Addio a Gerardo Bianco, padre dell’Ulivo e grande meridionalista Elezione Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: pronta la stanza per la nuova figura istituzionale con scrivania e bandiere. Foto Scontro in aula per l’elezione del Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: è Francesco Mazzariello. L’opposizione abbandona il parlamentino Caccia agli assegnatori morosi dei posteggi del mercato settimanale di Atripalda: revocate una decina di licenze Gestione del verde pubblico, il sindaco: «Puntiamo a prevedere, in base all’omogeneità degli interventi da fare, di dividere la città in più parti e dì sviluppare una serie di gare per gli affidamenti». foto

Atripalda piange Filippo Di Gisi decano dei commercianti e priore della Confraternita Santa Maria Maddalena

Pubblicato in data: 28/3/2022 alle ore:12:34 • Categoria: Cronaca

La comunità di Atripalda piange Filippo Di Gisi, decano dei commercianti della città e priore della Confraternita Santa Maria Maddalena, la chiesa che curava da sempre con tanto amore e fede, scomparso ieri all’età di 86 anni. Erede di una tradizione familiare, quell’arte floreale custodita nei negozi “Di Gisi arte e fiori” e “Di Gisi Eventi floreali” in via Roma. Un’arte e una passione tramandata al figlio Raffaele che ha raccolto il testimone.
«Ci siamo svegliati oggi (ieri ndr.) con un’altra notizia molto triste per la comunità di Atripalda – commenta addolorato il sindaco Giuseppe Spagnuolo -. Filippo Di Gisi è stata una persona che ha sempre guardato alla comunità nel suo insieme. Ha ricoperto ruoli in qualche modo pubblici nella maniera più rigorosa e più semplice possibile, unita al dovuto entusiasmo. Davvero la città di Atripalda perde un galantuomo, una persona di un’altra generazione che da ogni punto di vista guardava prioritariamente alla crescita comune di questa città. E’ un’altra perdita importante per la città ed esprimo le condoglianze all’intera famiglia, alla moglie e ai figli».
Lascia la moglie Maria Giordano, i figli Raffaele, Ida, Ornella, Stefania e Piero, le nuore Antonella De Benedetto e Antonella Spagnuolo, i generi Enzo Cecala, Pino Piarulli e Nicola Giordano, i nipoti e i parenti tutti. Le esequie, questo pomeriggio, alle ore 15, nella chiesa di Sant’Ippolisto Martire.
«Mi dispiace tantissimo, Filippo ha rappresentato la storia del commercio ad Atripalda– lo ricorda così infine Lello Labate, presidente della Pro loco atripaldese-. E’ stato per tantissimi anni impegnato anche nel settore sportivo come presidente della società di calcio Flores Maddalena. Poi priore della chiesa della Maddalena e decano dei commercianti. Una figura sempre disponibile, lo abbiamo trovato sempre al nostro fianco in ogni nostra iniziativa. Se ne va un pezzo di storia di Atripalda».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.