Flash news:   Lavori di efficientamento energetico per due scuole e la biblioteca comunale: l’Amministrazione chiede i fondi Allagamenti in via Appia: nuove polemiche social per le caditoie ostruite e la mancanza di sistemi di captazione delle acque. Foto 70° compleanno Mario Cetro, gli auguri della famiglia Tentano di rubare in un negozio di Atripalda, denunciate due ventenni straniere per furto aggravato 25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne“: l’appello dei Carabinieri Incendio alla cabina elettrica, riapre la scuola dell’Infanzia Pascoli. Foto 42° anniversario del terremoto del 23 novembre 1980: manifestazione a Palazzo di città Non si ferma all’alt dei Carabinieri e si schianta contro un’auto in via Gramsci: arresti domiciliari per 28enne in possesso di marijuana Anniversario del terremoto in Irpinia: domani 23 novembre “6.9” performance artistica di Matarazzo ad Atripalda Ponte delle Filande: primi passi verso la demolizione e ricostruzione

Amministrative 2022, duello in casa Pd tra i due Spagnuolo con l’outsider Battista

Pubblicato in data: 15/5/2022 alle ore:14:56 • Categoria: Attualità

Tre candidati a sindaco, ben due in seno al Pd, e quarantotto aspiranti alla carica di consigliere comunale ai nastri di partenza ad Atripalda. A contendersi la poltrona di primo cittadino sono la civica “Atripalda Futura” del sindaco uscente Giuseppe Spagnuolo che prova a conquistare il secondo mandato amministrativo, la civica “Attiva Atripalda” guidata dall’ex sindaco Paolo Spagnuolo che cerca la rivincita e infine la terza civica “Atripalda Bene Comune” con la candidata Annunziata Battista. Nessun simbolo di partito ma un duello in un Pd cittadino spaccato come quello provinciale. «Sono molto soddisfatto della composizione della lista che mi onoro di guidare – dichiara il candidato sindaco pd Giuseppe Spagnuolo -. La squadra è la rappresentazione plastica di quelli che sono i principi ispiratori della proposta amministrativa che vogliamo sottoporre al giudizio degli elettori. Ci muoviamo in una condizione di equilibrio perfetto tra esperienza e rinnovamento. Partiamo, come ovvio, da una posizione di continuità rispetto al lavoro svolto negli ultimi cinque anni, ma lo facciamo anche sotto le insegne del rinnovamento rappresentato da nuovi innesti che porteranno, ne sono certo, nuove idee e nuove energie. Tra i nuovi innesti figurano presenze che già si sono distinte in termini di impegno e di conoscenza della nostra Città. Il nostro comune denominatore: impegno e conoscenza della realtà atripaldese. Il nostro approccio è noto: sobrietà e concretezza. Auspico una campagna elettorale corretta, che si fondi sulle idee e sulle proposte e non sulle polemiche. Io la svolgerò così. Ai cittadini di Atripalda il compito di scegliere la proposta che ritengono migliore. L’interesse della Città resta sovrano ed è l’unica stella polare del nostro cammino».

Lo sfida, come cinque anni fa, Paolo Spagnuolo esponente anch’egli del Pd: «Abbiamo presentato la lista con la consapevolezza di aver fatto un buon lavoro, di non aver cercato il consenso a tutti i costi ma di aver creato una condivisione innanzitutto del programma e della visione di Atripalda. Abbiamo lavorato sul programma con incontri da mesi. Non ci sono stati suggeriti i candidati ma sulla condivisione delle cose da fare si è creata una massima sinergia. Una lista che comprende persone di esperienza accompagnate però da tanti candidati che non solo non sono mai stati in consiglio comunale ma sono alla prima candidatura. Abbiamo un’età media relativamente bassa e anche un’età media di servizio in consiglio altrettanto bassa. Questo per dire che non siamo voluti andare sull’usato sicuro, ma abbiamo voluto sfruttare l’entusiasmo, portando in lista la vivacità e la visione più moderna della città dei più giovani e di chi non ha avuto mai esperienze con la pubblica amministrazione e conserva una certa genuinità che secondo me diventa fondamentale. Le idee sono chiare, entusiasmo notevole».
Infine Nunzia Battista: «Atripalda Bene Comune ha incassato il primo grande risultato: una bellissima lista di ottimi candidati che con la loro professionalità e sensibilità danno voce alla cittadinanza. Sono entusiasta, orgogliosa e profondamente commossa di essere riuscita, insieme agli amici del gruppo Abc e ai tanti grandi sostenitori, a realizzare questo ottimo gruppo. Non lo avevano creduto possibile i nostri avversari, avevano bonariamente cercato di dissuaderci e di intimorirci. Non ne sono statti capaci! Siamo in campo a testa altissima, l’unica vera espressione di civicità, non abbiamo etichette e non siamo stranamente mescolati tra partiti incredibilmente distanti. Siamo la perfetta combinazione di esperienza e novità, tradizione e prospettiva, determinazione e delicatezza, sensibilità e senso critico. Siamo liberi e onesti cittadini senza legami e obblighi di nessun tipo, rispettosi delle idee altrui e disposti a confrontarsi fino in fondo sulle questioni che stanno a cuore al nostro paese».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.