sabato 25 giugno 2022
Flash news:   Amministrative 2022, prima riunione per la Giunta del sindaco Paolo Spagnuolo: stanziati fondi per le giostrine Amministrative 2022: Musto, Nazzaro e Palladino replicano alle accuse del sindaco uscente: «Nessun festeggiamento da parte nostra!» Amministrative 2022, è il giorno d’insediamento della nuova Giunta al Comune di Atripalda Ampliato durante l’estate il servizio di pattugliamento serale della Polizia municipale di Atripalda Musica all’aperto, il sindaco di Atripalda firma l’ordinanza: sarà consentita fino all’una di notte Amministrative 2022, il sindaco comincia dalla promozione e punta ai gemellaggi con Praiano e Positano “Il miglio verde”, domenica 26 Acli e associazioni per la giornata di tutela ambientale ad Alvanite Amministrative 2022, veleni nel post voto. Il sindaco uscente Giuseppe Spagnuolo: «Deluso e amareggiato per quella foto di tre consiglieri esultanti» Tanti fedeli domenica sera ad Atripalda per la processione del Corpus Domini. Foto Amministrative 2022, il sindaco di Atripalda convoca il Consiglio comunale d’insediamento per lunedì 27 giugno

Amministrative 2022, la candidata di Abc Nunzia Battista: “Demoliamo insieme questo ingombrante relitto di cattiva politica”

Pubblicato in data: 21/5/2022 alle ore:16:32 • Categoria: Politica

«La metafora della nave Concordia è bellissima! Ma, a dire la verità, credo che calzi più con il nostro pensiero che con quello del sindaco uscente». Replica così la candidata a sindaco della civica “Atripalda bene Comune” Nunzia Battista alla metafora pronunciata dal primo cittadino Giuseppe Spagnuolo. La fascia tricolore, nel ripercorrere i cinque anni al governo della città, aveva dichiarato di aver ereditato «un comune sull’orlo del baratro, una nave Concordia incagliata, arenata dal timone poco saldo» che aveva riportato dopo cinque anni di amministrazione a navigare in mare aperto. Ma la Battista non ci sta e attacca: «Si è vero, un relitto incagliato di fronte ad una splendida costa per anni costretta a rivedere ogni giorno quanto l’errore, la distrazione, la mancanza del senso del dovere del suo stesso capitano era costata e continuava a costare a tutti gli abitanti. Solo quando si è intervenuti drasticamente per demolirla, finalmente le persone hanno potuto rivedere l’orizzonte!».
Da qui l’invito all’elettorato atripaldese: «Demolite insieme a noi questo ingombrante relitto fatto di cattiva politica, pessima capacità amministrativa e presunzione. Riportiamo alla vista di ognuno di noi un limpido e spettacolare orizzonte».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.