Flash news:   Elezione Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: pronta la stanza per la nuova figura istituzionale con scrivania e bandiere. Foto Scontro in aula per l’elezione del Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: è Francesco Mazzariello. L’opposizione abbandona il parlamentino Caccia agli assegnatori morosi dei posteggi del mercato settimanale di Atripalda: revocate una decina di licenze Gestione del verde pubblico, il sindaco: «Puntiamo a prevedere, in base all’omogeneità degli interventi da fare, di dividere la città in più parti e dì sviluppare una serie di gare per gli affidamenti». foto I commercianti di via Roma con l’Amministrazione accendono le luminarie di Natale. Foto Alvanite, l’Amministrazione approva il progetto da tre milioni e 500 mila euro di rigenerazione urbana e lo candida a finanziamento “Occhio alla prevenzione”, convegno questa mattina al Comune sui rischi causati dall’utilizzo di sostanze stupefacenti e di alcol Lavori di efficientamento energetico per due scuole e la biblioteca comunale: l’Amministrazione chiede i fondi Allagamenti in via Appia: nuove polemiche social per le caditoie ostruite e la mancanza di sistemi di captazione delle acque. Foto 70° compleanno Mario Cetro, gli auguri della famiglia

Amministrative 2022, campagna elettorale sui social per i tre candidati a sindaco di Atripalda

Pubblicato in data: 25/5/2022 alle ore:21:41 • Categoria: Politica

«Tra tutti coloro che sono candidati con me ho trovato motivazioni varie alla base della loro decisione di impegnarsi, tutte valide, ma il filo che ci tiene insieme è il futuro di Atripalda, il desiderio di contribuire a costruire un futuro migliore per la nostra Città». Lo ribadisce sulla sua pagina di Facebook il sindaco Giuseppe Spagnuolo a capo della civica “Atripalda Futura”. «Agiamo in continuità con la nostra amministrazione e la conferma arriva dal fatto che tutta la giunta municipale ed altri consiglieri comunali uscenti sono in lista. Ma poi ci sono nuovi innesti, persone che vogliono mettersi in gioco, alcuni nuovamente perché già hanno avuto in passato esperienze amministrative, altri per la prima volta. Costruire un futuro migliore per la nostra Città è la traccia che seguiamo». Rivendica la scelta dei candidati: «In lista sono rappresentate diverse sensibilità politiche e sono presenti espressioni di realtà associative che sono dentro il tessuto sociale di Atripalda, tutti accomunati dalla conoscenza della città, dall’essere da sempre impegnati per il bene di Atripalda. Puntiamo ad avere un collegamento ancora più forte dentro le dinamiche sociali della nostra comunità. Rivendico la qualità delle persone che sono in lista, le tante competenze professionali che ne sono il valore aggiunto».

Anche l’ex sindaco Paolo Spagnuolo elogia i componenti della compagine civica da lui guidata “Attiva Atripalda”: «Tra i nostri candidati regna la coesione, l’armonia e la sinergia, elementi non presenti nelle altre liste in campo. In più, ci presentiamo a questa tornata elettorale con una squadra profondamente rinnovata, ricca di progetti e competenze per riattivare finalmente una città totalmente spenta. Anche per questo motivo, abbiamo provato ad individuare energie nuove che potessero andare in contrapposizione a questo momento difficile. Ci impegneremo, quindi, nell’ascolto, nella disponibilità, nella presenza quotidiana, insomma tutto ciò che è mancato negli ultimi 5 anni. Del resto, come scriveva Oscar Wilde, alcuni portano felicità ovunque vadano». Focalizza l’attività da porre in essere in caso di vittoria: «Ora è il momento di concentrarsi su ciò che intendiamo proporre alla città. In questo senso, abbiamo realizzato tutti insieme un programma elettorale ricco di progetti riguardanti, ad esempio, il decoro urbano, la tutela dell’ambiente, gli eventi culturali, la digitalizzazione dei servizi comunali e tanto altro ancora. Siamo convinti che con il vostro aiuto riusciremo a riattivare la nostra Atripalda!». Infine ritorna sulla scelta del nome dato alla civica: «Ci chiamiamo Attiva Atripalda perché subito dopo esserci incontrati abbiamo deciso di impegnarci perché la città si trova in un momento di declino assoluto. Non esiste più il concetto di comunità e non è tutta colpa della pandemia».
Infine la lista “Atripalda bene Comune” guidata da Nunzia Battista, che venerdì sera presenterà i candidati al consiglio comunale enuncia i capisaldi del programma: «Bene collettivo, annullamento delle diseguaglianze, valorizzazione e rispetto dell’ambiente e del patrimonio. Un programma lungo una sola riga! Cosi sintetizzerei le nostre scelte! Ma quante pagine stiamo scrivendo sui social, sui giornali, quante idee stiamo discutendo e presentando nei nostri video. Tutte queste idee non sono solo il frutto della discussione tra i candidati ma anche del contributo di chi ci ha sollecitato alla candidatura per avere la speranza del cambiamento, dei cittadini che hanno vissuto e vivono i problemi del paese sulla loro pelle, di chi semplicemente ha una visione diversa del futuro. Abbiamo anche capito che aspettano e ripetono (gli altri due) le nostre proposte e, non solo, anche la modalità di espressione (coesione, armonia tra i candidati, città accogliente) , gli slogan (accendiamo o coloriamo?). Ma gli elettori vedono, sentono, leggono e hanno anche una memoria e sanno chi lo ha detto prima e chi, dopo, lo scopiazza ma, soprattutto, sanno che entrambi i nostri avversari, se avessero voluto o almeno saputo immaginare, lo avrebbero potuto realizzare, proporre, sostenere, gridare, chiedere. Hanno avuto 10 anni! Erano in maggioranza e all’opposizione: comunque per 10 lunghi anni in consiglio comunale».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.