marted� 16 luglio 2024
Flash news:   Madonna del Carmelo, niente festa civile quest’anno ad Atripalda Sospiro di sollievo ad Atripalda: Roberto ritrovato a Napoli Sabato presentazione del nuovo libro di Andrea Perciato Sabato 27 luglio allo stadio Partenio–Lombardi secondo Memorial “Sandro Criscitiello” Dolore ad Atripalda per la scomparsa dell’ex consigliere Emilio Moschella: lunedì i funerali Due 30enni atripaldesi accusati di resistenza a pubblico ufficiale in concorso: uno evita il processo  e l’altro viene condannato a 9 mesi di reclusione Maratona dles Dolomite, la prima volta del team Eco Evolution Bike Dal 12 luglio scatta il ritiro nel comune di San Gregorio Magno Comune di Avellino, il discorso d’insediamento del sindaco Laura Nargi: “Sarò al fianco di tutti” 49enne residente ad Atripalda rinviato a giudizio per maltrattamenti nei confronti della moglie e della figlia minore

Amministrative 2022, il sindaco Paolo Spagnuolo: «Il personale, progettualità dei fondi Pnrr e decoro urbano le priorità»

Pubblicato in data: 29/6/2022 alle ore:16:24 • Categoria: Politica

«Il grande consenso raccolto ci fa capire che le aspettative saranno alte e per questo che abbiamo subito iniziato a lavorare alacremente». Lo ha ribadito nella riunione d’insediamento del Consiglio comunale il sindaco Paolo Spagnuolo. Senza nascondere l’emozione per il giuramento, la fascia tricolore dinanzi al parlamentino cittadino ha illustrato i primi impegni in attesa della discussione delle linee programmatiche di mandato che approderanno a luglio. «Perciò stiamo cercando di lavorare su più fronti, là dove è possibile. Ci stiamo dando una scaletta delle priorità e degli interventi da fare. Sicuramente partiremo dal personale, la pianta organica del Comune è ridotta ai minimi termini. E questo non consente di lavorare sull’ordinario. Pensate poi se volessimo lavorare sullo straordinario e benché mai sulla progettualità dei fondi Pnrr».
Proprio la caccia ai finanziamenti europei sarà la priorità «oggi è la sfida fondamentale di ogni buona amministrazione». Attenzione anche al decoro urbano «bisogna cambiare il piano industriale con Irpiniambiente perché c’è la necessità di adeguare la raccolta porta a porta, che è un po’ datata, adattandola alle nuove esigenze dei cittadini e soprattutto alle nuove tecnologie». E così promette in chiusura «Quindi c’è tanto, tanto da fare».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *