Flash news:   Abellinum, parla la neo Soprintendente Raffaella Bonaudo sul futuro del parco archeologico Torna domani pomeriggio a riunirsi il Consiglio comunale di Atripalda: l’Amministrazione punta alla modifica dello Statuto Sette nuove assunzioni dal 30 settembre al Comune di Atripalda e avviati i Progetti di Utili alla Collettività Elezioni Politiche 2022, l’Irpinia premia il centrodestra: Gianfranco Rotondi alla Camera e Giulia Cosenza al Senato Servizi di refezione e trasporto scolastico la Giunta Spagnuolo fissa i nuovi termini per le iscrizioni Elezioni Politiche 2022, Oggi silenzio elettorale. Domani si vota: seggi aperti dalle 7 alle 23 Abellinum, in Comune l’Università di Salerno e la Soprintendenza hanno presentato i risultati degli scavi. Foto Elezioni Politiche 2022, Gianfranco Rotondi chiude la campagna elettorale ad Atripalda: «qui ci sono sempre stato e dalla città mi aspetto un supporto fondamentale». Foto Elezioni Politiche 2022, bagno di folla per la chiusura del Pd ad Avellino. Petracca:”straordinaria partecipazione, abbiamo già vinto”. Foto Passaggio di testimone nella guida della chiesa madre da Don Fabio Mauriello a don Luca Monti: il saluto del parroco e il ringraziamento del sindaco

Clima velenoso in città, la replica di Nunzia Battista (Abc): «amministrazione senza idee e progetti sulle cose importanti e urgenti da fare»

Pubblicato in data: 16/8/2022 alle ore:16:07 • Categoria: Attualità, Politica

«Che i social siano un potente mezzo di comunicazione e che incidano moltissimo sulla generazione dell’opinione comune è un dato di fatto ma, sinceramente credo che si debba ridimensionarne, in alcuni casi la portata e, soprattutto, interpretarne bene le dinamiche».

A parlare è il consigliere comunale di minoranza di “Atripalda Bene Comune” Nunzia Battista che interviene sulla polemica sollevata dai tre consiglieri d’opposizione Musto, Nazzaro e Palladino che hanno lanciato un appello al sindaco Paolo Spagnuolo e all’Amministrazione tutta ad abbassare i toni sui social e a spazzare via i veleni del post voto. Ma se ieri mattina il primo cittadino respinge al mittente le accuse assicurando che i toni della maggioranza «sono bassissimi. Stiamo lavorando a testa bassa e sui social ci limitiamo a comunicare e tenere informati i cittadini su parte di ciò che si sta quotidianamente consumando sul Comune di Atripalda» ora sulla polemica estiva interviene la candidata a sindaco di Abc Nunzia Battista: «Non è una cosa facile ma, credo che bisogna farsi aiutare anche dal buon senso. Alla sua richiesta rispondo così perché, onestamente, trovo ingigantite questioni che si sarebbero dovute lasciare alla cattiveria, alla mancanza di eleganza, alla scelta spesso inopportuna di chiarire finendo per confondere ancora di più, questioni comunque tutte aperte e chiuse in un mondo che non sempre ha una continuità con la vita reale».
Secondo la Battista dare troppa importanza ai botta e risposta, anche accesi, dei “leoni da tastiera” «Si finisce per dare corpo a discussioni il cui oggetto principale e la “fuffa”. Le dico la verità io penso che si giri e rigiri su cose che non interessano a nessuno, o forse solo buone a fare un po’ di gossip, ma che distolgono l’attenzione dalle vere questioni».
La Battista non lesina critiche alla maggioranza dopo due mesi di governo della Città: «Nel caso specifico le grandi difficoltà che già comincia ad avere un’amministrazione acclamata da grande parte di cittadini, che però già vedono, a parte le feste, una mancanza di idee e progetti sulle cose importanti e urgenti come il problema delle scuole per esempio». Rivendica l’impegno della propria lista a sollevare i problemi reali della città: «Noi di “Atripalda Bene Comune”, a costo di sembrare un po’ musoni, parliamo sui social ma di problemi reali e, anche se non è compito nostro, proviamo anche a suggerire qualche soluzione».
Sull’appello ad abbassare i toni invece chiarisce: «Non ci si può lamentare di avere un clima acceso da campagna elettorale, giustificando così risposte grezze o maleducate, quelle rimangono tali e non sono ammesse neanche in campagna elettorale. Questo dà la dimensione di quali cittadini sostengono chi e di quale livello di interesse c’è verso l’azione amministrativa». Poi l’invito finale: «Io sinceramente lascerei che questo modo di agire venisse semplicemente ignorato. Il detto non era la noncuranza è il miglior disprezzo?».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.