gioved� 25 luglio 2024
Flash news:   Rapina ad Atripalda, sequestro di persona e lesioni personali aggravate: 4 arresti Rapina, sequestro di persona e lesioni personali aggravate: i Carabinieri danno esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 4 indagati Evade dai domiciliari: 31enne di Atripalda arrestato dai Carabinieri Atripalda in lutto: oggi l’addio ad Angela Romano de “I Sognatori” Violento incidente tra due auto ieri sera sulla Statale Settebis Cambi e riorganizzazione della pianta organica al Comune di Atripalda Dolore e commozione per l’ultimo saluto all’ex consigliere comunale Emilio Moschella Atripalda, appuntamento con cinema e teatro: “Rive incantate lungo il fiume” Il torrente Salzola si tinge di rosa: nuovi scarichi abusivi nel tratto che attraversa Atripalda Il Presidente della Repubblica ha concesso la grazia al dottore Carlo Iannace

Linea dura contro il degrado dei fabbricati e di aree urbane del centro di Atripalda

Pubblicato in data: 21/11/2023 alle ore:17:36 • Categoria: Attualità

Linea dura contro il degrado dei fabbricati e di aree urbane del centro storico. L’Amministrazione comunale incalza e pone come primo obiettivo preservare il decoro urbano del cuore antico della cittadina del Sabato.
Tutto prende spunto da diverse segnalazione di cittadini giunte a Palazzo di città che hanno evidenziato la pericolosità di alcuni fabbricati del centro storico, come in via Rapolla, via Roma, via Belli e prossimamente in altre zone.
Con apposite ordinanze, a firma del responsabile del IV Settore Urbanistica e Ambiente, architetto Americo Picariello, si interviene per contrastare il degrado e la pericolosità di facciate e aree urbane.
Da ora in poi, con le ordinanze firmate, i proprietari, dovranno provvedere entro trenta giorni ad effettuare i lavori di manutenzione per mettere in sicurezza gli stabili e alla pulizia dei prospetti dei fabbricati e degli spazi pertinenziali come cortili, chiostri, e alla rimozione di eventuali rifiuti. Dovranno procedere inoltre alla rimozione di sterpaglie ed erbe infestanti e al mantenimento in buono stato dei fronti e degli elementi di decoro architettonico dei fabbricati come tetti, canali e pluviali al fine di preservare il decoro urbano e non arrecare danni a persone e cose.
In caso di inosservanza dei provvedimenti adottati, è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria che va da 154 a 929 euro. In caso di inosservanza i lavori inoltre potranno essere effettuati dal Comune che poi procederà al recupero coattivo delle spese sostenute in danno dei proprietari inadempienti.

Al termine dei lavori si dovrà infine inviare comunicazione a Palazzo di città dell’avvenuta eliminazione del potenziale pericolo e dell’esecuzione dei lavori.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *