alpadesa
  
domenica 25 ottobre 2020
Flash news:   Coronavirus, aumentano i contagi in Irpinia: 91 i nuovi casi. Ad Atripalda 3 i positivi Coronavirus, Conte firma il nuovo Dpcm: da lunedì 26 ottobre bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti domenica e festivi Coronavirus, cresce la paura ad Atripalda per i nuovi casi: parla il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “contagio alunni non c’è motivo di allarme” L’ex consigliere di Atripalda Ulderico Pacia assolto dall’accusa di diffamazione: a denunciarlo l’ex comandante della Polizia municipale Vincenzo Salsano Spaccio di marijuana: salta il confronto in Tribunale tra due imputati atripaldesi e testimoni per difetto di notifica Incidente sulla Variante ad Atripalda tra due auto e un camion: due feriti trasportati al Moscati. Foto Coronavirus, i contagi in Irpinia crescono di 91: si registra un altro caso ad Atripalda Coronavirus, il governatore De Luca: “indispensabile decidere subito il Lockdown” Le aule dell’ex liceo scientifico di via Appia da dicembre utilizzate per la didattica dell’Istituto Comprensivo di Atripalda L’Avellino corsara a Foggia vince 1-2

Sosta a pagamento, installati i primi sei parcometri. Si parte da marzo con il controllo ai vigili. L’assessore Landi: «agevolazioni per residenti, commercianti e medici». FOTO

Pubblicato in data: 18/2/2015 alle ore:08:47 • Categoria: Attualità, Comune

Parcometri, in piazza UmbertoNel giorno di Carnevale scatta la rivoluzione nella sosta a pagamento in città con l’installazione dei primi sei parcometri.

Ieri mattina personale tecnico della ditta tedesca “ATB Automaten Technik Baumann GmbH”, che si è aggiudicata la gara d’appalto per la fornitura e posa in opera di 16 colonnine ad energia solare per il pagamento della sosta delle auto nelle strisce blu, di buon ora ha provveduto, avendo nei giorni scorsi proceduto ad individuare le postazioni, ad installare i primi sei parcometri.
Tre colonnine sono state così posizionate tra via Roma e piazza Vittorio Veneto, due in piazza Umberto ed un’altra in via Manfredi. I restanti dieci parcometri saranno montati tra oggi e domani.
Così si concluderà la fase di installazione. L’entrata in funzione delle sedici colonnine, che prenderanno il posto dei grattini utilizzati finora per il pagamento della sosta, è prevista per inizio del mese di marzo. Prima si dovrà procedere all’installazione delle segnaletica orizzontale e verticale e alla predisposizione del software di funzionamento.
Le 16 colonnine serviranno circa 400 aree di sosta lungo le strade del centro. I parcometri per il pagamento saranno così distribuiti: un parcometro in via Aversa, uno a Traversa via Aversa, due lungo via Fiume, altri due lungo via Gramsci, ben tre tra via Leopoldo Cassese, piazza Cassese e via San Nicola, altri quattro parcometri lungo via Roma ed infine tre parcometri tra piazza Umberto e via Manfredi. «Oggi (ieri ndr.) la ditta incaricata ha incominciato a procedere all’installazione dei parcometri – spiega il comandante della Polizia municipale, Enrico Reppucci -. Sedici parcometri che entreranno in funzione ad inizio di marzo».
20150217_130109Proprio ai vigili urbani toccherà il compito, in questa prima fase di sperimentazione, di effettuare il controllo del pagamento dei ticket ma l’Amministrazione sta pensando ad un affidamento esterno, sul modello di Avellino, procedendo ad esternalizzare tal servizio. «Dovremo procedere a l’emissione di un bando – spiega l’assessore alle Entrate e Patrimonio, Domenico Landi –  per affidare il controllo a cooperative esterne».
Oltre a fornire i parcometri l’azienda aggiudicataria tedesca produttrice delle colonnine, con un fatturato di oltre 100 milioni di euro e 500 dipendenti, già presente in grandi città italiane come Cagliari, Catania e Genova ed in grandi metropoli mondiali come Dubai ed Abu Dhabi, dall’America all’Australia, assicurerà all’Ente di piazza Municipio il software di gestione, la garanzia, manutenzione ed assistenza per 60mesi (5anni).
I parcometri installati, per un costo totale di 131.908,84 con pagamento dilazionato in 24 mesi, sono di ultima generazione, tutti ad energia solare. Per i residenti l’Amministrazione sta pensando di concedere della agevolazioni «Stiamo ragionando su una formula di abbonamento agevolato – prosegue l’assessore Landi – nell’ordine minimo che non dovrebbe superare i 2 euro a mese per ogni autovettura. Stiamo valutando anche l’ipotesi di concedere agevolazioni al settore dei commercianti ed ai medici e pediatri di base per le visite domiciliari».
Un primo step visto che alle prime sedici colonnine ne seguiranno altre. Infatti il progetto totale prevede 32 colonnine da installare su tutto territorio comunale. Si valuta le arterie da interessare. A regime le aree blu dovranno essere 795 in tutto. «Su questo stiamo ancora discutendo – conclude Landi – per vedere quale solo le soluzioni migliori».
Parcometri, installazione in piazza UmbertoParcometri, installazione1
Parcometri, in via Roma Parcometri, in via Roma 1

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

7 risposte a “Sosta a pagamento, installati i primi sei parcometri. Si parte da marzo con il controllo ai vigili. L’assessore Landi: «agevolazioni per residenti, commercianti e medici». FOTO”

  1. un cittadino ha detto:

    Fate bene a farli controllare dai vigili.

  2. alfio ha detto:

    Una ditta tedesca installa i parcometri. Boh.

  3. Massimo ha detto:

    Vogliamo il controllo fatto dai vigili. Evviva, Evviva.

  4. Paolo ha detto:

    Se il controllo verrà fatto dai Vigili, i soldi spesi,132 mila euro, verranno recuperato nel giro di qualche mese.

  5. Lina ha detto:

    Dite all’assessore Landi che non dovrebbero esserci differenze tra residenti, medici e chiunque altro. Il parcheggio é tale per tutti. E tutti devono pagare allo stesso modo, senza demagogia

  6. Nappo Carmela ha detto:

    Sono d’accordo per quello che ha detto Lina

  7. clash ha detto:

    L’ass Landi sa che la legge prevede anche degli spazi non a pagamento. Il Comune deve far uscire i soldi da chi evade le tasse e non dal cittadino che invece lotta ogni giorno per guadagnarsi da vivere onestamente. Mi sembra strano che ad Atripalda non vi siano controlli della finanza sulle grandi aziende. Sono arrabbiatissimo!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *