alpadesa
  
Flash news:   Domenico Airoma a capo della procura della Repubblica di Avellino Riapertura scuole in Campania, il Tar ordina: Primaria in classe da domani Stufa a Gpl prende fuoco ad Atripalda, i Vigili del fuoco evitano il peggio Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, la Giunta Spagnuolo fissa gli impegni di spesa per i due progetti di riqualificazione e risanamento idrogeologico ad Atripalda Coronavirus, un nuovo contagiato ad Atripalda Biblioteca comunale ancora chiusa, “Idea Atripalda” incalza l’Amministrazione Spagnuolo Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda Manutenzione stradale e parcheggio via Gramsci, sbloccati i fondi dalla Giunta Spagnuolo Arriva la proroga ad Atripalda per la presentazione della domanda per l’accesso ai voucher alimentari Sorveglianza rafforzata: il prefetto Spena blinda Atripalda e Solofra dopo gli attentati intimidatori con le bombe carta

Regionali 2015: eletti in Consiglio Rosetta D’Amelio, Carlo Iannace, Maurizio Petracca e Vincenzo Alaia. Resta fuori Foglia

Pubblicato in data: 1/6/2015 alle ore:20:43 • Categoria: Politica

Petracca eletto alla RegioneUfficializzata sul sito del Ministero dell’Interno e su quella della Regione Campania l’attribuzione dei seggi relativamente alla circoscrizione di Avellino. In Consiglio regionale vengono eletti Rosetta D’Amelio in quota Pd che ha raccolto 10.751 preferenze. Il chirurgo Carlo Iannace vera rivelazione di questa tornata elettorale con 8.650 preferenze per la lista “De Luca Presidente“, Maurizio Petracca in quota Udc con le sue 7.497 preferenze (nella foto con l’onorevole Giuseppe De Mita, il capogruppo consiliare Dimitri Musto con il fratello vice segretario cittadino Mirko) e Vincenzo Alaia di Centro Democratico – Scelta Civica con 5.712 preferenze. Secondo il Viminale, Alaia e Petracca sarebbero dentro mentre il seggio destinato a “Davvero Verdi” con Gianluca Festa sarebbe stato dirottato – per un gioco di quozienti maggiori – alla circoscrizione di Napoli. L’Irpinia dunque non avrebbe esponenti consiliari di opposizione. Sempre secondo lo schema del Viminale, Stefano Caldoro avrebbe optato per il seggio di Ncd della provincia di Benevento. Alla formazione alfaniana spetterebbero due seggi: il secondo andrebbe perciò a Pasquale Sommese a Napoli. Il presidente del Consiglio uscente Pietro Foglia, il più votato in Irpinia, resta fuori dai giochi, così come Franco Di Cecilia di Forza Italia e Vincenzo Ciampi del M5S.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

3 risposte a “Regionali 2015: eletti in Consiglio Rosetta D’Amelio, Carlo Iannace, Maurizio Petracca e Vincenzo Alaia. Resta fuori Foglia”

  1. Senza scuorno ha detto:

    Il grande apporto dell’udc di Atripalda è di ben 144 voti. Petrarca deve a voi l’elezione. Senza scuorno.

  2. Elettore ha detto:

    Come avevo previsto.
    Parecchi si leccheranno le ferite.

  3. Adolf ha detto:

    144 voti a petracca……………..e tenino pure o coraggio e si fa a foto………..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *