alpadesa
  
Flash news:   Al via i lavori di rifacimento stradale di via Manfredi e via Pianodardine. Foto Festeggiamenti San Sabino, il vescovo Aiello ai fedeli: “comunità messa a dura prova dall’incendio. Se venerdì scorso avessi preso l’auto per andarmene a mare non sarei stato un buon pastore ma un mercenario”. FOTO Inaugurato il nuovo parcheggio pubblico di via Scandone, il sindaco: “soddisfatti di aver portato a compimento questo intervento”. Foto L’ex comandante della Polizia Municipale di Atripalda Salsano condannato in primo grado dal Tribunale di Avellino Sbanda con l’auto e abbatte una palma. Foto Ignoffo: «Tre punti fondamentali, ma abbiamo sofferto fino alla fine» L’Avellino corsara con il Picerno: terza vittoria consecutiva Nozze Donnarumma-De Maio, auguri Il Circolo Amatori della Bici finalmente a braccia alzate Incendio a Pianodardine, scattano i divieti. Il sindaco di Atripalda firma l’ordinanza

Così non va – Caditoie ostruite da terra e foglie, manca la pulizia

Pubblicato in data: 5/11/2012 alle ore:18:20 • Categoria: Così non vaStampa Articolo

caditoie-non-puliteIl problema si presenta ad ogni grosso acquazzone e puntualmente si arriva sempre impreparati. Una delle principali cause dell’allagamenti del centro città è da imputare ad una scarsa pulizia di molte caditoie (nella foto quella di piazza Umberto I). I tombini delle fogne vengono infatti ostruiti da foglie, terriccio e rifiuti che otturano i buchi e impediscono così il regolare deflusso dell’acqua. Un effetto tappo che rende inutilizzabile buona parte del sistema fognario o per lo meno ne limita la potenzialità. Occorrerebbe perciò una maggiore pulizia di queste caditoie e si risolverebbero molti problemi.
Segnalazioni sono arrivare in redazione nei giorni scorsi che mettono in guardia dal pericolo di caditoie ostruite.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a “Così non va – Caditoie ostruite da terra e foglie, manca la pulizia”

  1. errico ha detto:

    Via Appia continua ad essere un disastro, e così tutte le vie affacciate sul Sabato. E si vuol parlare delle vie antistanti la statua di Padre Pio, veri e propri ammassi di cemento messi alla sanfrason, si vuol forse considerare Salita Palazzo e Piazza Municipio, dove ogni tanto qualche mattonella si alza, oppure si vuol prendere in considerazione il cavalcavia per c/da Alvanite? Giunta Spagnuolo/De Mita show…. ALLEGRIA!!! Ma Spagnuolo e Tuccia non si occupano rispettivamente di riqualificazione territoriale e urbanistica? Che bello stare sotto le bandiere in sala consiliare!

  2. Angelo ha detto:

    Piazza Umberto?? Ma scusate di Via Appia non ne parlate? Ad ogni acquazzone ci vuole il canotto…

  3. luca ha detto:

    questo è un problema che persiste da molto tempo e riguarda tutta la città….

  4. gasparre ha detto:

    X ERRICO.
    NON TI PREOCCUPARE PIU’ DI TANTO.
    QUESTI SONO PEGGIO DI QUELLI CHE SONO ANDATI A CASA.
    SE SUCCEDERA’ QUALCOSA POI SI ANDRA’ A CERCARE DI CHI E’ LA COLPA.

  5. djangelo53 ha detto:

    Io vivo qui in Torino da 40anni ma le mie origini sono irpine. Mi duole il cuore quando sento sempre parlare male del Sud e nel caso particolare della ns. terra. Ricordiamoci che le grandi opere cominciano sempre con buone fondamenta.Auspico a chi è in carica al momento, anche se un po’ nella bufera, che possa adempiere al suo mandato.Un augurio per tutti, siamo sotto Natale e dovremmo esere tutti un po’ più buoni, djangelo53.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *