alpadesa
  
sabato 30 maggio 2020
Flash news:   Coronavirus, calano i contagi (+416) ma i morti salgono a 111 «Atripalda riparte, riparti da Atripalda»: questa mattina al Comune conferenza stampa per rilanciare il Commercio in città. VIDEO Coronavirus, due i positivi di oggi in Irpinia: Avellino e Gesualdo Coronavirus, in Campania niente alcolici da asporto dopo le 22: bar chiusi all’una Coronavirus, sono 87 le vittime registrate nelle ultime 24 ore: Lombardia maglia nera per i contagi Il Covid Hospital del “Moscati” si svuota: resta solo un paziente positivo ricoverato in Malattie Infettive Fontana, strade, tomba funeraria romana nel degrado ad Atripalda: scatta la denuncia sui social. Foto Coronavirus, nuovo positivo in Irpinia: è di Contrada Coronavirus, calano i morti (+70) e aumentano i guariti (+3.503) ma i contagi restano +593 Screening sierologico ad Ariano: sono 60 i positivi al tampone

Primarie centrosinistra, il Psi domani nell’ex sala consiliare di Atripalda presenta la candidatura di Marco Di Lello

Pubblicato in data: 15/2/2015 alle ore:10:24 • Categoria: Nuovo Psi, Politica

partito-socialista-psiDomani lunedì 16 febbraio 2015, alle ore 16, la federazione Provinciale del Psi terrà una conferenza stampa presso l’ex sala consiliare di Atripalda, per presentare all’Irpinia la candidatura alle primarie del centrosinistra dell’ On. Marco Di Lello, per la carica di Presidente della Regione Campania. “Marco Di Lello, – afferma il segretario del Psi irpino Marco Riccio – vuole essere, all’interno del centrosinistra, il candidato che rappresenti soprattutto i più deboli : disoccupati, inoccupati, pendolari, precari, pensionati al minimo che, tutti, subiscono il disastro dei trasporti, di una sanità che chiude gli ospedali e non crea occasioni di lavoro. Vuole essere il Presidente che aiuti le imprese, incentivandone lo sviluppo per creare nuovi posti di lavoro, e contro la burocrazia che è tornata ad imperare in Regione. Il candidato Presidente che, sostenuto da una voglia di vero riformismo sappia rimettere al centro degli interessi del Mediterraneo e del mondo la regione Campania ed il Mezzogiorno, riportandolo agli antichi splendori, incoraggiando le giovani generazioni a combattere il malaffare e la malavita organizzata per diventare protagonisti della propria storia. I Socialisti irpini sostengono con orgoglio, fra tante divisioni all’interno del centro sinistra, la candidatura per le primarie di Marco Di Lello convinti che la stessa può rappresentare la vera la svolta perché la Campania ed il Meridione svestano i panni dei derelitti e ritrovino l’orgoglio della storia perduta. Invitano tutti i compagni ed i cittadini di diversa sensibilità a sostenere ed incoraggiare l’iniziativa”.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Primarie centrosinistra, discreta affluenza al seggio atripaldese. Alle ore 13 hanno votato 160 persone. Fotoservizio

Seggi aperti da questa mattina per le primarie del centrosinistra per designare il candidato presidente alla Regione Campania che dovrà Read more

Primarie centrosinistra, oggi si vota nell’ex sala consiliare di piazza Sparavigna

Oggi, domenica primo marzo in Campania, dalle 8 alle 21, si svolgeranno le Primarie del centrosinistra per designare il candidato Read more

Detiene illegalmente fucile e munizioni: nei guai 65enne atripaldese

  I Carabinieri della Compagnia di Avellino, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di Read more

Festa dei Musei, sabato e domenica visite al Parco di Abellinum e ai giardini di Palazzo Caracciolo

Torna questo fine settimana, sabato 20 e domenica 21 maggio, la festa che celebra il patrimonio culturale italiano, con eventi e Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *