Flash news:   Edifici costruiti in via San Giacomo su un canale demaniale e privi di autorizzazione da 40 anni, il Genio Civile avvia un accertamento. Il sindaco: “individuato il procedimento di sanatoria” Serie C, l’Atripalda Volleyball rialza la testa: battuto Nola 3 a 1 Danni da cinghiali, l’associazione PrimaveraIrpinia Atripalda chiede un intervento Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere

Sconfitta per i lupi in Sicilia, Milazzo vs Avellino 2-0

Pubblicato in data: 16/1/2011 alle ore:21:50 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

avellino-calcioMILAZZO (4-2-3-1): Terracciano; Benci, Cucinotta, Lanzolla, Suriano (24′ St D’Amico); Bucolo, Suarino (45′ St Orioles); Proietti, Fiore, Quintoni; Lasagna (1′ St Ricciardo). All.: Venuto.

AVELLINO (4-4-2): Marruocco; Meola (26′ St Bruno), Puleo, Rinaldi, Ricci; Comini, Acoglanis, D’Angelo, Millesi (7′ St Panatteri); Scandurra, De Angelis. All.: Marra.
ARBITRO: Mariani di Roma1.
Guardalinee: Bottegoni e Maruccia.
MARCATORE: 16′ pt e 18′ pt Lasagna.
AMMONITI: Suarino (M), Acoglanis (A), Suriano (M), Bruno (A).
NOTE: spettatori 1000 circa. Angoli: 9-3 per l’Avellino.
Rec.: 1′ pt; 6′ St.

Commento della gara

Quarta sconfitta in trasferta per l’Avellino su otto partite, la quinta in campionato. Milazzo si conferma la bestia nera dell’Avellino. La partita allo stadio “Grotta Polifemo” si risolve in venti minuti a favore dei padroni di casa con Lasagna autore di una doppietta. Il giocatore rossoblu sfrutta due errori dei giocatori irpini e fa secco Marruocco per due volte.
Minuto 16′ Acoglanis perde malamente un pallone, ne approfitta Lasagna che davanti a Marruocco lo trafigge. Al 18′ arriva il raddoppio del Milazzo. Lasagna con un esterno destro a girare dai trenta metri colpisce il portiere avellinese Marruocco non del tutto estraneo alla rete.
Il primo tempo degli irpini non è da buttare, ci si aspettava un qualcosa in più, sia da Acoglanis che da De Angelis. Chi si aspettava nella seconda frazione di gioco una reazione della squadra allenata da Marra è rimasto deluso.
Solo nei minuti finali i lupi si rendono pericolosi con due conclusioni pericolose, la prima con Comini che si vede deviare in angolo dal portiere di casa Terracciano, la seconda con Scandurra, il tiro dell’attaccante bianco verde viene alzato sulla traversa dal numero uno Terracciano.
Al 93′ mezzo girata a volo di De Angelis, miracolo del portiere di casa Terracciano, che si distende sulla sinistra e devia ancora in angolo. A fine gara non manca una breve riunione tra dirigenti e tecnico, poi la notizia: Sasà Marra viene confermato in panchina. La dirigenza irpina non ha capito che non serviva un attaccante ma un terzino e un centrocampista.
Domenica arriva al “Partenio” il Brindisi.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it