sabato 22 settembre 2018
Flash news:   Stasera “la Festa dei Folli” a Giullarte, ieri il taglio del nastro. FOTO Festeggiamenti San Sabino, in migliaia al concerto di Masini. Tantissimi fedeli alla messa e processione per il Patrono. FOTO “La Bodeguita de Ana” recensita da il Giornale Provincia, si vota per il rinnovo il 31 ottobre Giullarte 2018, stasera il taglio del nastro. La delegata agli Eventi Antonella Gambale: “l’edizione numero 19 sarà un vero e proprio anno zero, l’anno della completa maturità“ Bando per il servizio civile presso la Misericordia di Atripalda: 13 posti disponibili Memorial “Un pezzo di storia del Calcio Atripaldese” venerdì 28 settembre Distretto Sanitario, sottoscritto il protocollo per la realizzazione della nuova sede di Atripalda Da domani il Festival internazionale di Artisti di Strada “Giullarte” Mister Graziani: “gara utile per provare schemi”. Parla Matute. FOTO

Sidigas Avellino in caduta libera, brutta sconfitta a Sassari con il punteggio di 102 a 81. Valli a rischio esonero

Pubblicato in data: 11/11/2012 alle ore:22:44 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

Ritmi molto alti, Sassari e Avellino si affrontano a viso aperto cercando di superarsi a vicenda sin dalle battute iniziali. Quattro triple subito a segno per la formazione di Sacchetti. Il migliore dei lupi è Dragovic. Al primo time out chiamato dal coach irpino Valli il tabellone marca 18 a 9 per i sardi. Gli irpini non riescono a ab reagire all’ottimo gioco prodotto dai sardi che imbrigliano Avellino nella propria manovra. Ebi e Shakur provano a prendere per mano la squadra ma senza riuscirci. Dinamo si porta avanti 24 a 13. E’ un monologo dei padroni di casa che chiudono 30 a 17.
Sassari è una macchina perfetta, Avellino non riesce ad uscire dal guscio e come un pugile suonato subisce una serie di colpi. Il match, sembra ormai segnato. Senza idee e con poco carattere i lupi cadono sotto i colpi dei padroni di casa. Al time out chiamato da Sacchetti il risultato è di 36 a 23. Avellino sembra avere uno scatto d’orgoglio e si porta a meno 11. Ma due triple di Ingerki e Diener riportano i biancoverdi sulla terra: 42-27. Il secondo quarto si chiude 53-36.
Mavraides apre il terzo quarto, ma è solamente un fuoco di paglia. Sassari mette ancora la freccia grazie ad un parziale di 15 a 2. Risultato che va sul 65 a 43. Delusi e ammutoliti i tanti supporters biancoverdi sbarcati in Sardegna. I padroni di casa dilagano con alcuna reazione da parte di Avellino: 79 a 59.
Sassari rallenta, convinta di aver chiuso la pratica. Avellino, non reagisce in alcun modo per provare a rendere il passivo meno umiliante. Lupi senza idee e allo sbando. Valli prova a raddrizzare le cose, mandando sul parquet Crow, Mavraides e Biliga. I padroni di casa restano sempre avanti di venti e chiudono il match con un pesante 102-81.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

  • Inchiostro su carta

  • Il meteo

  • Polls

    In vista delle Elezioni Amministrative, su cosa dovrebbe puntare il programma del futuro sindaco?

    Mostra i risultati

    Loading ... Loading ...
  • Altri articoli in questa sezione

  • Gli archivi mensili


  • Quotidiani on-line

  • Statistiche Mercoglianonews.it