alpadesa
alpadesa
  
Flash news:   Dolore e lacrime per la prematura scomparsa di Emilia Lepore: stamattina i funerali Domani sera inaugurazione del Christmas Park in piazza Umberto Eventi di Natale, l’associazione Cambia-Menti: “l’Amministrazione dimentica alcune associazioni sul territorio” Così non va – indumenti abbandonati fuori dai cassonetti, proteste Franco Da Dalt è un nuovo tesserato della Calcio Avellino SSD “Natale in Abbazia”: mercatini, villaggio di babbo natale, visite guidate, concerti e laboratori al Palazzo Abbaziale di Loreto a Mercogliano Torna il Pino Irpino, tour di tre giorni nelle piazze della provincia Chiude la filiale della Banca d’Italia ad Avellino Sidigas Scandone, ingaggiato il centro Patric Young L’affondo degli Amici di Beppe Grillo ad Atripalda: “Storia semiseria di un autovelox indesiderato”

La Sidigas continua a vincere anche in Champions: battuta Zagabria 83-84

Pubblicato in data: 2/11/2016 alle ore:12:43 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

ci-avTerza vittoria consecutiva per la Sidigas Scandone Avellino in Champions League. La squadra di Pino Sacripanti batte in trasferta 83-84 Cibona Zagabria e consolida il primo posto nel girone. Una partita equilibrata, che ha visto Avellino allungare nel terzo quarto grazie ad uno strepitoso Thomas autore di 22 punti, e mantenere un vantaggio fino all’ultimo minuto, quando con un incredibile break Cibona si era riportata sul +1. Ma un instancabile Green, che ha avuto un minutaggio molto alto dovuto all’assenza di Ragland, ha messo la tripla decisiva che ha chiuso la gara. Buone le prove anche di Leunen e Fesenko autori di 16 punti con l’ucraino che cattura anche 9 rimbalzi. Domenica è di nuovo campionato si va a Varese, palla a due alle 18.15.

Avellino orfana di Ragland, affida le chiavi della regia a Green, è Cibona a partire forte con un mini parziale di 6-0 firmato Rozic e Sakic, I biancoverdi rispondono con Green, che segna dalla lunga distanza e Thomas che realizza in post basso (6-5). Cusin commette due falli in pochi minuti ed è costretto ad uscire in favore di Fesenko. Il lungo Ucraino dà il primo vantaggio alla Sidigas con due tiri liberi, dopo un tiro da tre realizzato da Leunen (10-12). Zagabria realizza con Joksimovic da sotto e Johnson da tre riportando avanti Cibona. Entra Obasohan ed insieme a Fesenko riportano Avellino a -1 (17-16). Sakic fa ½ dalla lunetta, mentre Thomas realizza dopo aver preso un rimbalzo offensivo. Il quarto si chiude con le squadre che vanno al riposo in parità (18-18).

Il più attivo ad inizio frazione è Fesenko che sotto le plance è immarcabile, andando a segnare 4 punti consecutivi. Risponde dall’altro lato Cibona con Sakic in transizione, e Johnson da tre (23-24). La partita viaggia sui binari dell’equilibrio. Ritorna Leunen e subito segna due liberi. I padroni di casa però rispondono con Slavina che segna 5 punti consecutivi, ma è ancora il numero 10 della Scandone a realizzare dalla media distanza; (28-28). Cibona si piazza a zona mettendo in difficoltà l’attacco dei biancoverdi, dall’altro lato Zagabria è brava a realizzare in transizione con Marinelli e Slavina costringendo Sacripanti al time-out; (32-28). Cusin si iscrive a referto realizzando da sotto, mentre Green segna dalla media distanza. Scambio di triple tra Leunen e Rozic ed il coach di casa chiama time out; (37-37). Al ritorno dal mini intervallo Sulejmanovic inchioda la schiacciata che manda le squadre al riposo lungo con i padroni di casa avanti di 2; (39-37).

Il terzo quarto si apre con la tripla di Leunen. Dopo due punti di Johnson per Cibona, la Sidigas colleziona un mini parziale di 5-0 frutto di un tiro in sospensione di Thomas e un tiro da tre di Green che costringe il coach dei padroni di casa al time out (41-45). Il numero 55 biancoverde colleziona un personale parziale di 5-0 che danno il massimo vantaggio ai biancoverdi (43-52). Joksimovic va in lunetta e fa 2/2. Fesenko invece fa 0/2, ma dopo si rifà schiacciando, i biancoverdi continuano a segnare grazie anche alla tripla di Obasohan che da il +10 ai biancoverdi (47-57). Cibona si scuote con Johnson e Gospic che collezionano un 4-0 di parziale con Sacripanti che chiama subito timeout; (51-57). Ancora una tripla Sakic riporta a -3 Zagabria, ma prima Thomas e poi Fesenko la ricacciano indietro; (54-61). Show di triple da parte delle due squadre, prima Johnson e Rozic poi Thomas che fissa il punteggio sul +4 Sidigas (60-64).

E’sempre Thomas che mantiene l’attacco di Avellino, prima segnando in penetrazione e poi da tre, Cibona risponde solo dalla lunga distanza con Rozic e Marinelli (65-69). I biancoverdi fermano il proprio attacco ed i padroni di casa ne approfittano con Sakic che va due volte a tirare i liberi mettendone tre e riportando a – 1 Zagabria (68-69), Le difese prendono il sopravvento sugli attacchi, non si segna più, Sacripanti chiama time out. Al rientro è subito Leunen che ridà 4 punti di vantaggio ai suoi con la solita tripla su assist di Green (68-72). Sale in cattedra Randolph che prima fa 1/2 dalla lunetta e poi inchioda la schiacciata del +7 su assist di Leunen (68-75). La guardia irpina segna ancora da sotto, ma Cibona colleziona un break che ad un minuto dalla fine la riporta avanti di 2 grazie a Sakic, Joksimovic e Johnson che completa la rimonta dalla lunetta (81-79). Fesenko dalla lunetta fa 2/2, Jonhson risponde in penetrazione. Ma l’ultima azione di Avellino è un capolavoro di Marques Green che segna da tre riporta avanti i biancoverdi di 1. Cibona non riesce a tirare e la Sidigas vince 83-84.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it