venerd� 01 marzo 2024
Flash news:   Si presenta il progetto “Circoli Rifugio – Più Corridoi per la Libertà” Oggi presentazione del volume di Lucio Fiore Il sindaco replica così alle accuse dell’opposizione: «Risponderò ai cittadini con i fatti» Quadro dell’Annunciazione, il delegato Barbarisi: «lo riporteremo a casa» Avellino-Catania, al via la prevendita per la gara di mercoledì 6 marzo L’opposizione attacca l’Amministrazione e l’Acm “tra un po’ ha più dipendenti del Comune”. Foto Piazza d’onore per la ciclista Annalisa Albanese alla Gran Fondo Sorrento Scontro in Consiglio sull’approvazione della convenzione per il nuovo segreterio comunale, Musto: “Atripalda merita un full time” A caccia di fondi il Distretto Diffuso del Commercio “ComUnity” “Atripalda che verrà, dialogo con la Città”, l’opposizione domani avvia un confronto

Final Eight, il sogno biancoverde si è infranto. In finale Siena-Bologna

Pubblicato in data: 21/2/2010 alle ore:13:15 • Categoria: Avellino Basket

air avellino - virtus bologna

L’Air Avellino cade con orgoglio al Pala Del Mauro contro la Canadian Solar Bologna, 61-73 il punteggio finale. I biancoverdi fino all’ultimo non si sono mai arresi, lottando con tutte le forze per guadagnarsi il posto per la finalissima. Bologna và così, per il quarto anno di seguito in finale, stasera incontrerà la Montepaschi Siena, che ha sconfitto l’Angelico Biella 83-53. Vincenzo Ercolino, il presidente dell’Air Avellino è contento comunque, nonostante la sconfitta: “Abbiamo partecipato a queste F8 con dignità. La lettura della partita è chiara: sono mancati i tiri da tre. Akyol su sei tiri non è ha mai segnato, Lauwers solo una volta da lontano. La Virtus è una squadra forte e sul campo sono stati anche abbastanza fortunati. E’ stata una bella partita. Ho visto una platea educata e sportiva, con manifestazioni di interesse verso la partita e non il risultato. Mi ha fatto piacere e questo deve essere lo sport. Abbiamo fatto una bella figura e vinto due volte: per l’organizzazione, fatta così bene, merito anche di Luigi, e per il pubblico, accorso in ogni angolo del palazzetto. Sabatini? E’ il maestro di musica. Ha diretto tutto quello che era necessario fare”. Anche Mister Cesare Pancotto commenta la gara con orgoglio: “Siamo usciti a testa alta. Le sorti sono state decise da un mix di esperienza, talento individuale, atletismo e tiri da tre punti. Le due bombe negli ultimi secondi del terzo quarto ci hanno tagliato le gambe. Ma noi non ci siamo mai arresi e sono fiero per questo, pur avendo qualche lacuna strutturale”. Marcia in più il pubblico che si è meritato questa competizione e tutti i nostri sforzi. Non è questione di energia, ma di esperienza, loro giocano partite così da anni. Abbiamo perso per le basse percentuali da tre, certi canestri fanno la differenza. Siamo stati alla pari di Bologna”.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *