domenica 21 aprile 2024
Flash news:   Cambia la modalità di raccolta dei rifiuti ad Atripalda I vigili del fuoco recuperano un cagnolino dal letto del fiume Sabato Arresti ex sindaco Festa, ecco la nota della Procura di Avellino La Procura dispone gli arresti domiciliari per il sindaco dimissionario di Avellino Tragedia in via Appia, ventottenne di Mugnano muore stroncato da un infarto dopo una cena Restituzione deleghe Mazzariello, l’ex sindaco attacca: «l’amministrazione non ha visione e progettualità» Francesco Mazzariello restituisce le deleghe ai Lavori Pubblici e al Pnrr nelle mani del sindaco Paolo Spagnuolo La Scandone sconfitta a Piazza Armerina Avellino-Benevento, stasera lo stadio “Partenio-Lombardi” è sold out L’atripaldese Tonia Romano si ritira dall’Isola dei Famosi

L’Avellino perde l’operazione aggancio con il Milazzo. Ora play-off. Guarda le foto

Pubblicato in data: 3/5/2010 alle ore:09:36 • Categoria: Avellino Calcio

curva-sud-milazzo1AVELLINO.12 (4-4-2): Apuzzo; Meola, Puleo, Patti, M. Esposito; Rega, Viscido (11′ St C. Esposito), D’Angelo, D’Isanto (23′ St Tarquini); Majella, Romano. A disp.: Giordani, Serao, Fanelli, De Angelis, Licciardi. All.: Marra.

MILAZZO (4-3-1-2): Paterniti; De Masi (34′ St Ioppolo), Chimirri (17′ St Fleri), Frassica, Campanella; Orioles, Santamaria, Salmeri; Camarda; Torcivia (41′ Venuti), Sanguinetti. A disp.: Di Dio, Calabrese, D’Arrigo, Calcagno. All.: Venuto.

Arbitro: Caso di Verona.

curva-sud-milazzo2Guardalinee: Raimondidi Fermo e Bellagamba di Macerata.

MARCATORI: Al 39′ pt Orioles (M), Al 42′ pt Sanguinetti (M), 14′ St Majella (A).

NOTE: spettatori 4990. Espulsi: Giordani (A) al termine del primo tempo; al 13′ St Orioles (M) per gioco falloso. Ammoniti: Campanella (M),Viscido (A), Paterniti (M), Romano (A), Camarda (M). Angoli: 7-1 per l’Avellino.

Recupero:3′ nel primo tempo, 6′ nel secondo tempo.

milazzo1Cronaca della gara di Ottavio Picardi:

Al 2′ Avellino si porta in attacco con Rega, che dalla destra effettua un cross al centro verso D’Isanto che non riesce ad arrivare sul pallone e l’azione sfuma.

Al 20′ punizione per i Lupi. La batte D’Angelo che pesca in area ospite “Cobra” Romano, colpo di testa dell’attaccante biancoverde, ma il portiere Paterniti blocca facendo sua la sfera.

Al 25′ Meola dà palla sulla fascia per Rega che crossa, ma il suo tiro viene deviato in angolo.

Al 26′ Va alla battuta del corner D”Angelo, al centro per la testa di capitan Puleo, il suo colpo di testa termina alto sopra la traversa.

Al 27′ Lupi in attacco per sboccare la partita, con Meola crossa per Majella, il portiere rossoblù Paterniti in uscita blocca la sfera ed anticipa l’attaccante irpino.

Al 30′ D’Angelo prende palla e va verso il centro per Romano, l’attaccante appena toccato il pallone fa partire un bel fendente con il destro ma Paterniti blocca a terra.

Al 39′ Milazzo in vantaggio. Punizione per gli ospiti per fallo di Viscido su Torcivia. Alla battuta Camarda, cross del milazzese sul secondo palo per la testa di Orioles, tra la dormita generale dei difensori avellinesi e palla alle spalle di Apuzzo.

Al 42′ Arriva il raddoppio per la squadra di Venuto con Sanguinetti. Patti si fa superare dal giocatore ospite e con il sinistro fa partire un diagonale, la sfera colpisce il palo interno e termina in rete alle spalle del portiere di casa Apuzzo.

curva-sud-mialzzo31Dopo tre minuti di recupero si va negli spogliatoi.

Nel secondo tempo i lupi cercano subito di portarsi in attacco ed accorciare le distanze.

Al 2′ C’è una punizione dal limite per l’Avellino.”Cobra”Romano alla battuta per D’Angelo, colpo di testa di poco alto sulla traversa.

Al 4′ ci prova D’Angelo con un tiro dai venticinque metri, ma la palla termina alta sulla traversa.

Al 5′ Romano effettua un tiro verso la porta ospite, la sua conclusione è da dimenticare.

All’11’ Moreno Esposito effettua un cross verso l’area ospite, colpo di testa di Majella, palla che fa la barba al palo e termina fuori.

Al 13′ brutto fallo da dietro di Orioles ai danni di Claudio Esposito, rosso diretto e Milazzo in dieci.

Al 14′ L’Avellino accorcia le distanze con Majella. Moreno Esposito va al cross in area rossoblù per l’attaccante irpino Majella che al volo con un destro micidiale va a mettere la sfera nell’angolo alto alla destra di Paterniti gonfiando la rete. Per Rosario Majella nona rete.

Al 25′ il Milazzo sbaglia l’impossibile. Torcivia tira dalla distanza, Apuzzo respinge come può, la sfera arriva sui piedi di Sanguinetti che da un metro dalla porta sbaglia un gol fatto, mandando alto sulla traversa.

milazzo2Al 30′ Tarquini servito da Rega, in progressione, giunto in area rossoblù mette al centro per Majella, tutto solo davanti al portiere ospite mette la palla fuori. Incredibile.

Al 32′ D’Angelo al tiro dai trenta metri, pallone che termina di poco al lato.

Al 38′ Lupi vanno in contropiede con Romano per l’accorrente Tarquini, da buona posizione spara alto.

Al 39′ rete annullata all’Avellino, ancora con Majella. D’Angelo serve palla per Tarquini che crossa nel mezzo dell’area ospite, Romano stacca di testa per Majella e mette in rete. Ma incredibilmente l’arbitro su suggerimento dell’assistente annulla la rete di Rosario Majella.

Al 41′ Romano su punizione a giro, la palla lambisce il palo e va fuori.

Dopo sei minuti di recupero termina l’incontro con la vittoria del Milazzo. Per l’Avellino sesta sconfitta interna, Lupi apparsi contratti e nervosi nel primo tempo. Molto meglio nella seconda frazione, benché si fosse sotto si due reti, ma la dea bendata questa volta non ha dato una mano ai biancoverdi, sia per l’occasione sbagliata dal numero nove avellinese e sia per il goal annullato incredibilmente a Rosario Majella.

La squadra di Marra esce dal “Partenio” tra gli applausi, a dimostrazione di una profonda fede ed attaccamento alla squadra.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *