alpadesa
  
Flash news:   Slitta ancora al 5 luglio la riapertura alla città della villa comunale di Atripalda per i lavori alla biblioteca Coronavirus, i contagi crescono ancora (+187) e il numero delle vittime è di 21 Assemblea ASI, approvato il Bilancio consuntivo 2019 all’unanimità Efficientemente energetico, la richiesta di “Idea Atripalda” per il Comune del Sabato Air Trasporti, riattivate le corse urbane nei giorni festivi sulle linee di Atripalda e Mercogliano Torna lo scontro politico tra maggioranza e opposizione nella prima seduta di Consiglio comunale dopo quattro mesi di stop. L’ex sindaco: “una scorrettezza questa convocazione” e il primo cittadino:”i punti in discussione li decido io non i social” Gli “Irpini della Capitale” donano tre sanificatori alle associazioni di volontariato irpine. Foto Calcinacci caduti ad Alvanite, il Prc attacca: “Le carte truccate di Del Mauro” Montevergine, visita dell’Us Avellino questa mattina da Mamma Schiavona. Foto Cadono calcinacci ad Alvanite, dopo le proteste e la rabbia parla l’assessore al Patrimonio e capogruppo Massimiliano Del Mauro: «si deve arrivare all’abbattimento e ricostruzione di tutti i 17 fabbricati. Il problema è reperire i fondi»

Poker contro il Mazara al Partenio ma per i play-off non basta ancora

Pubblicato in data: 10/5/2010 alle ore:10:11 • Categoria: Avellino Calcio

curva-sud-milazzo21Avellino (4-4-2): Apuzzo, Meola, Puleo, Patti, M. Esposito, Rega, Viscido (36′ Licciardi), D’Angelo, C. Esposito (69′ Tarquini), Majella (69′ Fanelli), Romano. A disp.: De Martino, Lonardo, De Angelis, E. Esposito. All. Marra

Mazara (4-3-2-1): Di Carlo, Palazzo, Giacalone, Sansone, W. Esposito (61′ Palumbo), Calvaruso, Lunetto, Terramagra, La Bianca (59′ Erbini), Terranova, Cordaro (51′ Romeo). A disp.: Milani, Alderuccio, Vaiana, Gaudiano.

All.Iacono squalificato, in panchina Terranova.

Arbitro Raspollini di Livorno;

Assistenti Di Ciao di Pisa e Del Moro di Livorno.

Marcatori: 25′ Majella (A), 65′ Rega (A), 78′ Romano e 82′ Romano (Av)

Ammoniti: Romano (A).

Angoli: 6 a 5.

Recupero: 2′ pt; 3′ St

Note: Spettatori presenti circa 2000.

In Curva Sud (foto) viene fatta una coreografia con palloncini bianchiverdi. Prima dell’inizio della gara sempre dalla Curva Sud viene alzato uno striscione con la scritta: ‘La vita ti costringe a lottare, ” Francesco non mollare”. Francesco è un giovane tifoso biancoverde di Marigliano affetto da una grave malattia.

Commento e cronaca della gara a cura di Ottavio Picardi:

Dopo la sconfitta in casa di domenica contro il Milazzo, ci si aspettava dai ragazzi allenati da mister Marra una prova di orgoglio e un immediato riscatto che è subito arrivato. Buona la prova dei biancoverdi su tutti come sempre bomber Gaetano Romano, autore di una doppietta.
Il “Cobra” con le due reti di oggi ha realizzato con la maglia verde ventuno marcature, per lui un ottimo traguardo. Auguriamo all’attaccante di continuare a segnare, nelle prossime gare dei play-off.

L’Avellino domenica per l’ultima di campionato andrà a Trapani e si dovrà comunque fare risultato e non mollare mai.

Cronaca della Gara:

Al 4′ Azione di Claudio Esposito sull’out di sinistra serve l’accorrente Romano che si coordina e tira, palla di poco alta sulla traversa.

Al 9′ Romano in rovesciata va alla conclusione e sfiora il palo della porta difesa dal portiere ospite.

All’11’ Patti da palla per “Cobra” Romano, l’attaccante entra in area ed il portiere gialloblù lo mette giù. Rigore sacrosanto. Il signor Raspollini di Livorno ammonisce il giocatore di casa per simulazione e domenica non scenderà in campo a Trapani.

Al 15′ Rega effettua un traversone per Majella conclusione fuori dai pali.

Al 20′ Lupi vicini al goal ma Miracolo del portiere ospite Di Carlo per ben due volte.

Meola va al cross, inzuccata precisa di Majella, il numero uno ospite si supera e respinge, riprende la sfera Romano ed ancora una volta il portiere Mazarese fa il miracolo impedendo la rete all’attaccante avellinese.

Al 22′ il Mazara esce dal guscio, Patti respinge corto, Sansone prende palla e fa partire un forte tiro, che finisce di poco alto sulla traversa.

Al 23′ Goal del vantaggio sfiorato di un niente da Majella, ma è il preludio del vantaggio. Moreno Esposito dalla sinistra da pala verso l’area ospite per Majella che di destro va al tiro, ancora una volta il portiere ospite Di Carlo dice che non si passa e blocca a terra.

Al 25′ Finalmente la squadra di Marra si porta meritatamente in vantaggio con Majella. Romano viene atterrato al limite dell’area ospite, punizione. Alla battuta lo stesso Cobra che con una pennellata stupenda va a colpire la traversa interna, la palla sta per entrare ma Majella da la zampata vincente che gonfia la rete.

Al 27′ bel fraseggio in velocità tra Majella e Romano, quest’ultimo fa partire un tiro in diagonale, sfera radente il palo e termina fuori.

Al 39′ ancora uno scambio tra Majella e Romano, l’attaccante viene ostacolato dal giocatore ospite Terramagra, ne esce un tiro sbilenco e l’arbitro fa cenno di proseguire dicendo che non c’ è fallo.

Al 45′ D’Angelo su punizione “costringe” il portiere ospite a superarsi ancora una volta e manda in angolo la conclusione del giocatore biancoverde. Il corner viene battuto dallo stesso D’Angelo per la testa di Romano palla fuori.

Due minuti di recupero e squadre negli spogliatoi.

Secondo Tempo.

Al 6′ angolo per il Mazara, dalla bandierina Lunetto che batte direttamente in porta con Apuzzo che blocca in due tempi.

Al 12′ Romano controlla palla e sulla destra serve sotto porta Claudio Esposito che per un nulla non riesce a colpire di testa per infilarla nel sacco.

Al 20′ l’Avellino raddoppia con Rega. Claudio Esposito s’invola sulla sinistra e crossa al centro per Rega che controlla la sfera e va al tiro di sinistro mettendo nel sacco.

Al 33′ terza rete per i lupi con “Cobra” Romano. L’attaccante riceve palla, supera un avversario e fa partire un bolide e palla alle spalle del portiere Mazarese Di Carlo. Ventesima rete per il “Cobra”.

Al 36′ palo per il Mazara con Erbini, che di piatto sinistro centra il legno alla destra di Apuzzo.

Al 37′ i biancoverdi calano il poker ancora con Gaetano Romano. Assist pennellato per il “Cobra” da parte di Fanelli tiro in diagonale di Gaetano Romano e pallone alle spalle di Di Carlo. Con questa doppietta sono ventuno le reti dell’attaccante irpino.

Al 42′ il Mazara tenta di sorprendere con un cross di Calvaruso il portiere Apuzzo, ma la palla direttamente tra le braccia del portiere avellinese.

Al 43′ Clamorosamente Tarquini davanti al portiere canarino Di Carlo, tenta un pallonetto che finisce fuori.

Dopo tre minuti di recupero triplice fischio del signor Raspollini di Livorno e squadre sotto la doccia.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
L’Avellino in tre minuti batte il Venezia e passa il turno di Coppa Italia: 2 a 0

L'Avellino di Rastelli non tradisce e non sbaglia la prima gara ufficiale. Sono di Arrighini e Schiavon le reti che affondano l'Unione Venezia Read more

L’Avellino ad un passo dalla B, travolta l’Andria per 4 a 0. Maxi esodo per domenica a Catanzaro

L'Avellino è a un passo dalla conquista della serie B. Oramai è solo questione di matematica per i lupi. Domenica Read more

Biancolino manda in orbita l’Avellino: battuta nel derby la Nocerina e allungo in classifica

Il morso del pitone sulla Nocerina. Con un goal dell'attaccante napoletano nel posticipo del campionato di Lega Pro, l'Avellino lancia Read more

De Angelis porta in cielo l’Avellino: battuto il Viareggio e primo posto in classifica. Guarda le Foto

All' 38' del secondo tempo è De Angelis a far esplodere lo stadio Partenio e a riportare in testa l'Avellino. Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *