alpadesa
  
Flash news:   Movida e rischio assembramento ad Atripalda, il titolare del “BeviamociSu” annulla le serate estive. Sandro Lauri: «non mi va di passare come quello che mette a rischio la città ma altrove è peggio» Giallo in Comune, rubato il portafogli di un’impiegata Riapre al pubblico, dopo mesi di chiusura, il parco archeologico Abellinum ad Atripalda Us Avellino, esonerato mister Ezio Capuano Furti ad Atripalda, lettera aperta al comandante generale dei Carabinieri della Campania: “perché avete deciso di depotenziare la Caserma Eugenio Losco?” “C’era una volta…“ l’addio al grande compositore Ennio Morricone nei versi di Gabriele De Masi Ripartono dopo mesi i lavori di rinaturalizzazione del fiume Sabato. Foto Coronavirus, tornano i contagi in Irpinia: ben otto nuovi casi nel Serinese Inaugurata ad Atripalda la sede dell’Unione Artigiani Italiani e delle Piccole Medie Imprese Irpinia Rubano nella notte le gomme e lasciano due auto sui mattoni in piazza Cassese: i residenti chiedono la videosorveglianza. Foto

Cfs, campionato regionale gru: vince l’irpino Armando Reppucci

Pubblicato in data: 21/7/2010 alle ore:14:25 • Categoria: Attualità

vincitore_armando_reppucciE’ irpino il miglior gruista campano. Armando Reppucci (foto)di Altavilla Irpina vince il primo campionato regionale per operatori gru a torre. Il 33enne, operaio della Co.Ri.Par Srl, si piazza in prima posizione nella gara di abilità tenutasi questa mattina (mercoledì 21 luglio) presso il campo cantiere di Atripalda del Centro per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Avellino (Scuola Edile) e che ha visto la partecipazione di 31 concorrenti provenienti da tutta la Campania. Sospeso in aria a 20 metri di altezza, in una cabina protettiva legata con un’imbracatura al braccio meccanico della gru, Reppucci, mediante una pulsantiera elettronica, ha guidato il carrello mobile della macchina di sollevamento, dal peso complessivo di 130 quintali, passando in un percorso segnato a mezz’aria con una segnaletica gonfiabile per poi centrare esattamente, con il suo abitacolo, un’area circolare tracciata a terra. Il tutto in 2 minuti e 45 secondi: miglior tempo ottenuto, misurato dai cronometristi del Coni di Avellino, che dà ora la possibilità al gruista di Altavilla di partecipare alla finale internazionale che si terrà questo autunno in Germania o in Svizzera. Sul podio anche Michele Ferrara di Roccapiemonte (Salerno) della Multimpianti Italia e Antonio Tirri, avellinese, dell’Irpinia Building rispettivamente classificati in seconda e terza posizione (foto).
foto_podio«Sono molto contento – afferma entusiasta Reppuccidella prova svolta. Ci siamo divertiti ma nel contempo è stata una giornata importante dal punto di vista della formazione professionale che va sempre fatta per tenere alti i livelli di sicurezza nei cantieri».
Organizzato dalla Scuola Edile irpina, Formedil Campania (Ente Nazionale per la Formazione e l’Addestramento Professionale nell’Edilizia), Liebherr Italia (azienda dell’omonimo Gruppo tedesco tra le più importanti al mondo nella produzione di macchine per sollevamento con oltre 100 sedi dislocate in tutti i continenti) e Montedil Srl (fra i principali riferimenti in Campania per le gru a torre e per gli apparecchi di sollevamento, il torneo, commentato ed animato dal giornalista Alfredo Picariello, ha riscosso un importante successo da parte degli addetti ai lavori. Presenti Fulvio Pirchio, vicepresidente della Scuola Edile nonché segretario provinciale della Filca-Cisl, Michele Barbone, segretario vicario della Filca-Cisl irpina, Orlando Vitolo, direttore della Scuola Edile di Salerno, Franco Taurino, direttore dell’omonimo Ente paritetico di Benevento, Stefano Russo, presidente del Formedil Campania, Giovanni Sannino, vicepresidente del Formedil regionale e segretario campano della Fillea-Cgil. All’iniziativa anche Georg Jung, responsabile Liebherr Italia, e Paolo Patacchini della Montedil Srl.
«Non escludiamo – dice l’ingegnere Antonio Turtoro, presidente del Cfs irpino – di ripetere la competizione il prossimo anno considerato anche il valore formativo che c’è dietro a questo manifestazione sportiva. Punteremo sempre ad una didattica tesa all’aggiornamento della normativa di settore per innalzare la soglia di sicurezza negli ambienti di lavoro». «Bisogna intervenire periodicamente – aggiunge Giovanni Solimene direttore dell’Ente bilaterale irpino – sulla formazione per capire, tra le altre cose, sempre meglio il funzionamento delle apparecchiature che si utilizzano come ad esempio una gru a torre che è una macchina complessa. La sicurezza va messa prima di ogni attività di lavoro e la nostra Scuola Edile intende per questo introdurre il tema della sicurezza nell’ambito della quotidianità lavorativa».

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Piano casa e calcestruzzo, esperti a confronti al Cfs

"Piano casa e protocollo Itaca: nuove opportunità di business per l'impresa", è il titolo del seminario che si terrà nella Read more

Cfs, è Claudio Carbone il miglior gruista irpino. Il 28 maggio la competizione nazionale a Piacenza

Claudio Carbone vince il campionato provinciale per gruisti. Quarantasette anni, di Montella, parteciperà ora, insieme Michele Clemente di Bellizzi Irpino Read more

Il Cfs lancia la sfida della green economy e promuove il fotovoltaico

Sì al fotovoltaico in Irpinia. Il Centro per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della provincia di Avellino promuove la Read more

Centro per la Formazione e Sicurezza in Edilizia di Atripalda, 1651 allievi nel 2010

Il mattone è ‘evergreen' in Irpinia. Sono 180 gli operai che, nel 2010, fanno il loro primo ingresso nei cantieri Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *