marted� 16 aprile 2024
Flash news:   Tragedia in via Appia, ventottenne di Mugnano muore stroncato da un infarto dopo una cena Restituzione deleghe Mazzariello, l’ex sindaco attacca: «l’amministrazione non ha visione e progettualità» Francesco Mazzariello restituisce le deleghe ai Lavori Pubblici e al Pnrr nelle mani del sindaco Paolo Spagnuolo La Scandone sconfitta a Piazza Armerina Avellino-Benevento, stasera lo stadio “Partenio-Lombardi” è sold out L’atripaldese Tonia Romano si ritira dall’Isola dei Famosi Un pozzo del tardo medioevo e una tegola con sigillo in lingua osca emergono dai saggi archeologici lungo rampa San Pasquale Aperto il cantiere di riqualificazione della fontana artistica di piazzetta Garibaldi Al via la prevendita del big match Avellino-Benevento Fiamme ad Atripalda in un’azienda che si occupa di riciclaggio di rifiuti

New entry biancoverde Maisto: «Avellino è la mia grande opportunità»

Pubblicato in data: 5/2/2011 alle ore:18:36 • Categoria: Avellino Calcio

maistoIl centrocampista Vincenzo Maisto (foto), classe 1982, è arrivato nella squadra avellinese dopo che tre giocatori irpini sono passati a Melfi, Maiorano, El Harchi e Vianello. «L’Avellino è una grande società, per me è un onore farne parte e una grande opportunità per me – commenta in sala stampa – . Ci aspettano due gare importantissime, speriamo di continuare sulla scia delle ultime due che hanno visto l’Avellino vincitore. Sono arrivato qua con la speranza di fare bene per contribuire a raggiungere l’obiettivo prefissato dalla societàSono un centrocampista centrale e posso fare sia la fase d’interdizione che quella di spinta, dipende dall’avversario e dalle scelte dell’allenatore. L’Avellino è un’ottima squadra che ha perso punti strada facendo, ora dobbiamo cambiare mentalità e rincorrere i punti a disposizione. Non posso parlare delle debolezze perché ogni partita ha una storia a sé. Nel match contro Melfi c’era qualche problema di formazione a cui bisogna aggiungere il fatto che ogni avversario, quando gioca contro gli irpini, gioca la partita della vita. Ora mi tocca sgomitare per conquistarmi un posto in squadra. A Melfi ero capitano, avevo il posto assicurato, qui c’è tanta concorrenza, ma sono un lottatore e ciò mi stimola, l’importante è raggiungere l’obiettivo. Importante la prossima gara contro Latina, una vittoria ci permetterebbe di accorciare la classifica».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *