alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, l’appello di una mamma al sindaco di Atripalda: «Non riapra le scuole!» “AvelliNoSmog, Centraline contro l’aria inquinata. Subito!”, al via la petizione lanciata da venti associazioni Buon compleanno al nostro fotoreporter Mario D’Argenio Auguri di buon compleanno all’imprenditore Vincenzo Iervolino Consiglio comunale saltato, il gruppo d’opposizione “Noi Atripalda” attacca: «Amministrazione negligente, superficiale e incapace» Viola l’ordinanza di affidamento condiviso delle figlie minori: assolta madre atripaldese Coronavirus, 2 nuovi positivi ad Atripalda e 69 contagiati in Irpinia Stop all’uso delle acque del torrente Fenestrelle inquinato, scatta l’ordinanza sindacale ad Atripalda Verifica e salvaguardia degli Equilibri di bilancio 2020.2022, si torna in Consiglio ad Atripalda lunedì 7 dicembre Coronavirus, sono 109 le persone positive in Irpinia oggi: 2 ad Atripalda

L’attaccante Scandurra:«Con il nostro impegno e il sostegno dei tifosi miriamo al primo posto»

Pubblicato in data: 10/3/2011 alle ore:09:42 • Categoria: Avellino Calcio

scandurra_gabrieleL’attaccante biancoverde, Gabriele Scandurra (foto), autore della rete che ha sbloccato la gara in terra laziale contro il Pomezia, è pronto a ripetersi anche contro il Melfi. Scandurra mancava l’appuntamento con la marcatura da troppo tempo e domenica finalmente ha gonfiato la rete con una goal bellissimo: colpo di testa magistrale alla Bettega in elevazione e palla nel sacco, nulla da fare per il difensore che lo marcava e per il portiere rimasto inerme. «Il gol di domenica è stato molto bello, frutto di un’azione corale di tutta la squadra – commenta l’attaccante in conferenza stampa – in quel colpo di testa c’era rabbia e cattiveria per quel che ho passato. Ora non possiamo guardare indietro ma in avanti, domenica dopo domenica, dando continuità. Dobbiamo continuare sulla strada intrapresa nell’ultimo mese. Se non mi fossi infortunato forse potevamo avere qualche punto in più, ma con i se e con i ma non si va da nessuna parte». Fisso l’obiettivo dei play off,  «A questa squadra non manca niente bisogna solo arrivare carichi e conquistare quanti più punti possibili per un migliore piazzamento. Vorrei giocare i play off contro il Latina perché i tifosi ci accompagnerebbero in massa. Il gol per me è stato un’iniezione di fiducia. Non escludo nessuna coppia di attacco. Il mio sogno è quello di arrivare in doppia cifra. Voglio realizzare gol importanti, invece, di tanti gol, ma per andare avanti abbiamo bisogno dei tifosi con il loro sostegno possiamo arrivare lontano. Fin quando la matematica non ci condanna possiamo ambire anche al secondo posto se non addirittura il primo. Però bisogna pensare ad un tassello alla volta: ora il nostro è il terzo posto».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *