alpadesa
  
Flash news:   Alfredo Cucciniello è il nuovo presidente provinciale delle Acli di Avellino Contrada Giacchi, il gruppo consiliare Noi Atripalda denuncia lo stato disastroso delle strade e la presenza di una discarica. Foto Coronavirus, il sindaco:”dallo screening fatto agli alunni della Masi altri due contagiati” Coronavirus, sei nuovi casi di contagio ad Atripalda La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva l’aggiornamento del Documento Unico di Programmazione per l’esercizio 2020-2022: lavori pubblici e personale in primo piano Emergenza Covid, ecco le nuove misure del governo. Palestre e piscine aperte hanno 7 giorni per adeguarsi, strade e piazze chiuse dalle 21 solo se deciso dai sindaci Finisce con la moto contro la parete all’ingresso della galleria del raccordo autostradale: morta 52enne di Avellino Consorzio dei Servizi Sociali A5, dopo l’elezione di Vito Pelosi parla Nancy Palladino: «Non c’era alcun accordo politico tra Pd e Iv, anzi se ci fosse stato io non ne ero a conoscenza» Coronavirus, sono 10.925 i nuovi contagi: mai così tanti dall’inizio della pandemia Coronavirus, il sindaco Spagnuolo tranquillizza i genitori degli alunni della Masi sottoposti a tampone: “i report parziali segnalano una negatività al covid-19”

Tracollo a Pisa per l’Avellino di mister Bucaro

Pubblicato in data: 12/9/2011 alle ore:08:37 • Categoria: Avellino Calcio

avellino-foligno-26PISA-AVELLINO:3-0

PISA (4-4-2): Pugliesi; Benvenga, Esposito, Raimondi, Benedetti; Ilari (29’st Tremolada), Obodo, Berardocco, Favasuli; Perez, Carparelli (40’St Gatto). A disp.: Sepe, Ton, Audel, Scampini, Perna. All. Dino Pagliari.

AVELLINO (4-3-3): Fumagalli, De Gol, Porcaro, Cardinale, Stigliano; D’Angelo (16’St Justino), Correa (30’St Zigoni), Millesi; Lasagna (1’St Herrera), De Angelis, Falzerano. A disp.: D’Arienzo, Zappacosta, Labriola, Citro. All.: Giovanni Bucaro.

 ARBITRO: De Benedictis di Bari.

Guardalinee: Olivieri di Acireale e Valeriani di Ravenna.

 MARCATORE: 2′ pt Favasuli, 1’St Carparelli, 36’St Perez.

 Ammoniti: De Gol, Porcaro, Perezangoli.

Angoli: 5 a 3 per il Pisa

 Recupero: 2′ pt; 4′ St

 Note: Spettatori 2500 circa, una cinquantina giunti da Avellino. Terreno in ottime condizioni.

Sonora e brutta sconfitta per l’Avellino.

Parte in salita la partita dei lupi, al secondo minuto i padroni di casa passano subito in vantaggio con Favasulli: errore di De Gol, il pisano sfrutta un taglio in verticale ed in diagonale fa secco Fumagalli.

Traversa dell’Avellino: Millesi che serve al bacio D’Angelo, la conclusione di testa dell’attaccante dell’Avellino si stampa sulla traversa, e l’azione si perde sul fondo.

Non succede più nulla e dopo due minuti di recupero si va negli spogliatoi.

Nella ripresa non passano neanche sessanta secondi e Pisa raddoppia con Carparelli. Ingenuità e dormita collettiva della difesa irpina, ne approfitta l’sperto Carparelli, con un gran tiro fa secco per la seconda volta l’incolpevole portiere dell’Avellino Fumagalli.

L’Avellino al 12′ colpisce il palo con un’ottima azione di De Angelis, attaccante fa furori tre avversari e va alla conclusione, la sfera si stampa sul palo. Veramente un peccato.

Il Pisa prende in mano le redini del gioco ed in più di un’occasione sfiora il tre a zero ed alla fine ci riesce al 35′ con Perez.

Un minuto dopo i Lupi per la terza volta colpiscono i legni della porta neroazzurra con Herrera.

Padroni di casa che sfiorano la quarta rete, solo la bravura del portiere irpino che si oppone. Dopo due minuti di recupero triplice fischio del direttore di casa e tutti negli spogliatoi.

Secca sconfitta quindi dei lupi, da rivedere la difesa e gli esterni.
Per mister Bucaro c’è tanto da lavorare.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *