alpadesa
  
Flash news:   I residenti di Alvanite si incontrano per discutere sullo stato di fatto delle abitazioni e sul degrado della contrada di Atripalda Non si potrà più sostare di giorno e di notte in piazza Tempio Maggiore  ad Atripalda: firmata l’ordinanza del Comando di Polizia municipale Bertolo è un nuovo giocatore dell’Us Avellino “Guardando dentro e fuori di noi” il calendario testamento di Peppino Pennella La Co.Vi.So.C. sblocca il mercato dell’Avellino Calcio Truffa all’Inps, false assunzioni ed evasione: cinque arresti a Benevento. Indagati anche ad Atripalda Omicidio De Cristoforo, Luigi Viesto condannato a dieci anni di reclusione Inquinamento ad Atripalda, l’attivista del M5s Federico Giliberti chiede centraline fisse per monitorare la qualità dell’aria Dolore e lacrime nel giorno dell’addio al docente, scrittore e poeta Goffredo Napoletano Da domani attivi tre nuovi autovelox sul raccordo Avellino-Salerno: uno in territorio Atripalda

Sconfitta interna contro il Tritium, squadra contestata

Pubblicato in data: 18/9/2011 alle ore:18:20 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

avellino-foligno-23AVELLINO-TRITIUM: 1-2 

Avellino: Fumagalli, Zappacosta (Al 71′ De Gol), Porcaro, Cardinale, Stigliano, D’Angelo, Correa (Al 59′ Citro), Millesi, Falzerano, De Angelis, Lasagna (Al 46′ St Zigoni). A disp. Di Costanzo, Labriola, Herrera, Thiam. All. Bucaro. 

Tritium: Pansera; Martinelli, Dionisi, Teso, Possenti; Casiraghi (Al 72′ Suagher), Malgrati, Daldosso (Al 56′ Corti); Floriano, Sinato (Al 70′ Spampatti), E. Bortolotto. A disp.: Nodari, Chimenti, Monacizzo, R. Bortolotto. All. Boldini.

Arbitro Daniele Bindoni di Venezia.
Assistenti Colella di Padova e Schembri di Mestre.

Marcatori: Al 9′ pt E. Bortolotto, Al 79′ rig. De Angelis, Al 82′ E. Bortoloto (T)
Ammoniti: Martinelli (T), Correa (A), E. Bortolotto (T)
Espulsi: Al 33′ St Pansera per fallo su ultimo uomo.

 Angoli: 3-4 per il Tritium.
Recupero: 1′ pt; 3′ St.
Note: Spettatori 2.000 circa.

Commento della Gara.

Seconda sconfitta consecutiva per l’Avellino in questo campionato e la prima in casa. UnAvellino che nei minuti iniziali della gara parte bene ma poi si disunisce e non combina niente di buono. Al 9′ gli ospiti passano addirittura in vantaggio con Bortolotto e chiudono la prima frazione di gioco in vantaggio. Nella seconda frazione di gioco i lupi acciuffano il pareggio su rigore calciato da De Angelis. Al 79′ ospiti in dieci per espulsione del portiere.
Tre minuti dopo con un tiro magistrale ancora Bortolotto con il Tritium in inferiorità numerica passa in vantaggio e subito scatta la contestazione dei tifosi.

I lupi devono lavorare tanto. Mentre i lombardi escono tra gli applausi.

Cronaca della Gara:

Mister Bucaro manda in campo la stessa formazione di Pisa, con eccezione di Zappacosta al posto del terzino De Gol.

Ecco l’undici ‘rpino: Fumagalli in porta, difesa a quattro con Zappacosta, Porcaro, Cardinale e Stigliano, a centrocampo D’Angelo, Corrrea, Millesi, in attacco il trio Falzerano, De Angelis, Lasagna.

Sembra che l’Avellino parta bene, c’è un lancio di Correa per De Angelis che si invola in area e mette al centro per l’accorrente Lasagna che da posizione favorevole calcia sul fondo.

Al 5′ palla d’oro di D’Angelo per De Angelis, uscita di Pansera che anticipa l’attaccante avellinese.

Al 9′ ospiti in vantaggio: c’è un cross di Floriano per Bortolotto che si trova solo davanti a Fumagalli e con un diagonale lo supera mettendo la palla in rete.

Al 28′ lupi pericolosi: Zappacosta recupera palla, salta un avversario e mette al centro per Lasagna che non ci arriva.

Al 29’un errore difensivo dei biancoverdi permette al Tritium di andare al tiro sempre con Bortollotto che calcia a botta sicura. Fumagalli con un bel intervento di piede sventa però il pericolo.

Al 35′ ancora ospiti sugli scudi, angolo per la Tritium, Bortolotto a botta sicura, Fumagalli risponde presente.

Al 37′ pallida reazione dei padroni di casa con una conclusione dalla distanza di De Angelis il suo tiro termina fuori.

Un minuto di recupero e tutti negli spogliatoi.

Nella ripresa mister Bucaro cambia entra Zigoni al posto di Lasagna che va in mezzo all’attacco con De Angelis a sinistra.

Al 50′ l’Avellino sfiora il pareggio, lancio di Correa per De Angelis, l’attaccante verde prova a scavalcare il portiere ospite ma senza fortuna.

Ancora Avellino Al 61′ Millesi batte un corner per la testa di De Angelis palla alta.

Al 73′ occasionissima per l’Avellino per pareggiare ma la dea bendata si oppone. Lancio di D’Angelo per Falzerano che stoppa la sfera di petto, da posizione defilata a porta vuota manda sul fondo.

Al 79’ i lupi pareggiano su calcio di rigore. Zigoni in progressione da una bella palla a De Angelis che prova a saltare il portiere ospite Pansera che lo mette giù, calcio di rigore sacrosanto decretato dal direttore di gara ed espulsione per il numero uno lombardo. Tritium in dieci ed in porta ci va un giocatore Corti a causa dei tre cambi già effettati dal mister biancoazzurro. Sul dischetto il bomber De Angelis che non perdona.

Dopo 3 minuti ospiti nuovamente in vantaggio con Bortolotto. Classico tiro della domenica per il biancoazzurro, si libera di un avversario e mette la sfera dove Fumagalli non può arrivare.

Sterile reazione irpina, risultato che riamane invariato con gli ospiti in dieci uomini. Dopo tre minuti di recupero fischio finale e bordate di fischi per i giocatori di casa, tecnico e dirigenza rei secondo i tifosi di avere disatteso tutte le aspettative. Gli ospiti escono dal Partenio tra gli applausi.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *