gioved� 20 giugno 2024
Flash news:   Ponte delle Filande, si assembrano le travi metalliche: a luglio l’apertura Finanziato il progetto di realizzazione di un nuovo asilo nido in via Adamo Furto in una tabaccheria di via Appia: rubati i Gratta e Vinci “Amarsi Ancora“: la nuova campagna abbonamenti dell’Us Avellino 1912 Presentata “L’Irpinia Corre”, la gara podistica che si tiene ad Atripalda domenica 23 giugno. Foto Atripalda, finisce in carcere il 30enne denunciato dai Carabinieri per aver provocato danni a veicoli e automobilisti Torna “L’Irpinia Corre”, la storica gara podistica ad Atripalda domenica 23 giugno Europee, l’analisi del voto del circolo Fdi Atripalda Domenica a parco Acacie “Dedicato a chi non c’è più” IV edizione La Del Fes vince a Montecatini e approda in A2

L’Avellino sconfitto a Taranto dopo tre vittorie di fila. Bucaro “Questa sconfitta non cancella l’ottimo girone d’andata”. Intanto Maiorano rescinde il contratto

Pubblicato in data: 17/12/2011 alle ore:11:31 • Categoria: Avellino Calcio

esultanza-avellino-All’Avellino non riesce l’impresa di uscire imbattuto dallo “Iacovone” di Taranto nell’ultima giornata di andata, terminato al 9° posto. Si ferma quindi dopo 6 risultati utili consecutivi e 3 vittoria di fila la serie positiva dei lupi di Giovanni Bucaro. Tuttavia la vittoria non consente al Taranto di diventare campione d’inverno vista la vittoria della Ternana sul Como che le consente di svoltare prima al giro di boa. Per l’Avellino si conclude un buon girone d’andata, terminato a soli 2 punti di distanza dei play-off. Per quanto riguarda la partita di Taranto la sconfitta è stata meritata che non si sono resi quasi mai pericolosi ed evidenziando ancora una volta gli evidenti limiti difensivi della squadra di Bucaro. La squadra di Dionigi liquida i biancoverdi con un goal per tempo. Va’ in vantaggio già alla prima occasione e colpisce con Sciaudone. Il centrocampista riceve da Guazzo sulla sinistra e, complice una distrazione di Ricci e una chiusura in ritardo di Malaccari, insacca con un destro in diagonale, beffando l’incolpevole Fumagalli. Insomma la solita distrazione difensiva dopo 6 minuti. Il secondo goal viene nella ripresa quando il Taranto al primo affondo chiude i conti con Di Deo. Il centrocampista vince un rimpallo e batte di forza Fumagalli (23’). La partita sembra finire qui anche se il Taranto realizza anche il terzo goal con Guazzo che viene giustamente annullato per fuorigioco. Non fa drammi negli spogliatoi mister Bucaro: “Questa sconfitta non fa cambiare nulla per l’Avellino, non cancella quanto di buono fatto finora. Con 25 punti, onorando sempre la maglia, abbiamo complessivamente chiuso bene questo girone di andata, nonostante questa sconfitta. Per noi era difficile fare risultato a Taranto, ci abbiamo provato, facendo anche supremazia territoriale senza tuttavia concludere troppo“. Dello stesso avviso anche il direttore tecnico Enzo De Vito a cui preme fare i complimenti a squadra e tecnico per l’ottimo girone d’andata: “E’ giusto fare i complimenti alla squadra e al tecnico Bucaro per come hanno affrontato la sfida in uno stadio ostico come quello di Taranto. La squadra ha giocato a viso aperto contro una squadra di vertice. Se lo spirito rimane sempre questo, raggiungeremo quanto prima la salvezza e poi potremo anche divertirci. E’ stata una partita combattuta, decisa da due episodi: un errore individuale e un rimpallo. Per il resto abbiamo tenuto testa per 90 minuti alla capolista. Il nostro obiettivo è la salvezza, una volta raggiunta quota 39 dopo potremo pure posizionarci a ridosso delle grandi”.
Ora il campionato si ferma per la pausa natalizia e si riprenderà domenica 8 gennaio con la trasferta di Foligno. Intanto la sociètà comunica di aver rescisso il contratto con l’attaccante Raffaele Maiorano.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *