alpadesa
  
domenica 16 febbraio 2020
Flash news:   Il Consiglio d’Istituto del Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda elegge presidente Roberto Savarese ribaltando l’esito delle elezioni suppletive. Due genitori allontanati dai Vigili Laurea con lode di Francesca Bellizzi, auguri L’imprenditore atripaldese Marco Romano premia l’ex capitano della Roma Francesco Totti Us Avellino: Carlo Musa sollevato dall’incarico In marcia per la pace questo pomeriggio ad Atripalda L’ala piccola Lorenzo De Blasi si aggrega alla prima squadra della Scandone Avellino Via Melfi chiude di nuovo al traffico per lavori straordinari alle facciate laterali di Palazzo Del Gaudio Parte l’intervento di regimentazione delle acque a contrada Fellitto ad Atripalda. Foto Coniugi atripaldesi citano in giudizio Tour Operator per danno da vacanza rovinata Avellino–Cavese, disposizioni a seguito della chiusura della Tribuna Terminio

Siena schiaccia Avellino, termina 101 a 65 in Toscana. Tucci: “Usciamo con le ossa rotte”

Pubblicato in data: 4/12/2012 alle ore:09:49 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

canestroSiena schiaccia Avellino in casa con il punteggio di 101 a 65. 
Sine scende in campo con: Brown, Sanikidze, Janning, Ress, Moss. Tucci invece schiera sul parquet Richardson, Shakur, Mavraides, Johnson, Ebi.
Avellino resiste il primo quarto che si chiude a (25 a 20) per i padroni di casa.
Anche nel secondo quarto i lupi provano a reagire, terminando a 41 a 36.
Ma nella ripresa Siena inizia a divenire decisiva da tre e comincia a far male i biancoverdi. La Scandone non difende più e Siena arriva addirittura a più ventidue e così si va a riposo (72 a 50). Nell’ultimo quarto Siena è inarrestabile e continua ad attaccare, portandosi sul + 24.  La partita termina con Siena che prende il largo e chiude il match sul 101 a 65.
Al termine della sfida il tecnico biancoverde Gianluca Tucci commenta così: “Usciamo da questa partita con le ossa rotte, ma mi piace salvare le cose positive. Abbiamo giocato per 20 al massimo delle nostre possibilità. Siamo riusciti a mettere a posto la difesa sul pick, poi nel secondo tempo Siena ha giocato con dieci giocatori veri e abbiamo iniziato ad avere paura delle loro triple. Ci siamo scoperti e Siena ha chiuso il match in 5 minuti. Dovevamo difendere meglio e non soffrire in questo modo”. Il trainer biancoverde prosegue ancora: “Loro avevano più panchina e non hanno sbagliato nulla. Il nostro piano difensivo non era sbagliato nella volontà, ma per come si sono evolute le cose in campo. Abbiamo pagato un pò di stanchezza”. Sulla prossima partita contro Roma: “Siamo attesi da una gara molto difficile. Ripartiamo da questa sconfitta riguardando le cose buone. Mi auguro che la squadra possa reagire. Questa partita deve darci qualcosa sotto l’aspetto mentale“. Sull’arrivo di Dean infine conclude: “La sua presenza ci darà una boccata d’ossigeno. Non dobbiamo però pensare che Taquan possa essere il salvatore della patria“.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

  • Sei su sei, battuta anche Pistoia

    Sei su sei. Continua la scalata per la Sidigas Scandone Avellino che ancora una volta vince e convince ribaltando anche la differenza canestri...

    Pubblicato il: Commenti: 0
  • I lupi vincono il derby e si godono il terzo posto

    La Sidigas Avellino vince il derby al Palamaggiò di Caserta con il risultato di 87 a 92. I lupi conquistano i due punti che consolidano il terzo...

    Pubblicato il: Commenti: 0
  • Sidigas ecco la decima perla, battuta anche Brindisi

    Ecco la decima. La Sidigas riesce a conquistare un’altra importante vittoria sul campo di una Brindisi mai doma, che ci ha provato...

    Pubblicato il: Commenti: 0
  • La Scandone si “riprende” Taquan Dean

    La Scandone Sidigas Avellino comunica di aver firmato l'atleta Taquan Dean. Guardia di 193 cm, classe 1983, nato a Red Bank è alla sua terza...

    Pubblicato il: Commenti: 0
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *