alpadesa
  
Flash news:   Lavori abusivi eseguiti in fondo archeologico di Atripalda, due persone denunciate dai Carabinieri Forestale Atripalda Volley, partenza lanciata: battuta 3 a 1 la Sacs a Napoli Giovedì 31 ottobre IX edizione del Premio giornalistico “Mimmo Castellano” Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e Polizia municipale a Palazzo Piarulli ad Atripalda.FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale

Biancolino stende l’Andria e rilancia la corsa dell’Avellino. A fine gara il Pitone: “Aspettavo questo momento”

Pubblicato in data: 10/12/2012 alle ore:13:30 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

biancolino_raffaeleRaffaele Biancolino stende l’Andria e rilancia l’Avellino in classifica, ora ad un solo punto dalle capoliste (Pisa e Latina). Un doppietta secca che riporta il Pitone anche tra i migliori marcatori del campionato.
Ad avvia di gara mister Rastelli lancia nella mischia Millesi e Biancolino. Con Fumagalli in porta Zappacosta e Pezzella sugli esterni ed il duo Izzo-Giosa in mezzo. Mediana con D’Angelo, Massimo e Angiulli. Millesi dietro al duo Biancolino-Castaldo.
Al terzo padroni di casa subito pericolosi. Ingenuità di Izzo ne approfitta Taormina che fa partire il contropiede e serve l’ex Foggia Lanteri. Il francese cerca di piazzare la sfera sul primo palo, ma Fumagalli risponde presente ribattendo con il piede. Al 19′ l’Avellino passa in vantaggio con Biancolino che con una gran botta su calcio di punizione batte Rossi e porta i lupi in avanti. I lupi chiudono in vantaggio la prima frazione di gioco. Nella ripresa i lupi trovano il gol del 2-0 al 3′ sempre grazie al “Pitone” Biancolino che di testa dopo una bella triangolazione con Castaldo mette alle spalle dell’estremo difensore azzurro. Gioia a fine gara per Biancolino che appare contento per la doppietta: “Era importante vincere, ci siamo riusciti su un campo difficile. Era tanto che aspettavo questo momento. Ci tengo a questa maglia e non vedevo l’ora di gonfiare la rete e partire dall’inizio. Ho dimostrato ancora una volta chi è Biancolino. Le critiche mi caricano, sono anni che vado avanti per la mia strada. Quando uno fa bene si prende gli applausi, quando fa male si prende gli insulti. Ho fatto tanto per tornare ad Avellino. Spero di continuare a giocare, mi alleno e cerco sempre di dare il massimo“.

RISULTATO: Andria-Avellino 0-2
ANDRIA (4-4-2): Rossi; Tartaglia, Larosa, Zaffagnini, Contessa; Arini, D’Errico (40′ st Loiodice) Giorgino, Taormina (29′ st Mascolo); Lanteri (1′ st Comini), Innocenti. A disp.: Sansonna, Nocerino, Scrugli, Malerba. All.:Cosco.
AVELLINO (4-3-1-2): Fumagalli; Zappacosta (29′ st Bittante), Izzo, Giosa, Pezzella (35′ st Bianco); D’Angelo, Massimo, Angiulli; Millesi (7’st Catania); Biancolino, Castaldo. A disp.: Orlandi, Herrera, Bariti, De Angelis. All.:Rastelli
ARBITRO: Rocca di Vibo Valentia
Guardalinee: Colì di Bologna e Villa di Rimini
MARCATORE: 19′ pt e 3′ st Biancolino (Av)
AMMONITI: Larosa (An), Contessa (An), D’Errico (An), Taormina (An) Millesi (Av), Zappacosta (Av).
NOTE: Angoli.: 7-1 per l’Andria. Rec: 0′ pt; 4’st

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 2,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *